De Adamich: “Forghieri si risentì per il mio arrivo in Ferrari”

Intervista esclusiva ad Andrea de Adamich. In questa prima chiaccherata con il pilota triestino, andiamo a ripercorrere i suoi primi anni di carriera: dall'esordio alla guida di una Triumph sino all'approdo in Formula 1, passando per il turismo ed i prototipi

Carica lettore audio

Senza peli sulla lingua, colto e grande oratore. Oltre che, ovviamente, pilota di classe. Questo è Andrea de Adamich. In questa prima puntata di una serie di interviste esclusive, andiamo a ripercorrere la prima parte della carriera del pilota triestino.

Di lui Enzo Ferrari disse: "tanto veloce quanto furbo. Sapeva instaurare ottime relazioni con i tecnici e gli uomini della squadra cecando con il dialogo di capire ogni apsetto della vettura e della messa a punto".

condivisioni
commenti
De Adamich: "Ferrari mi volle dopo aver battuto Giunti a Vallelunga"
Articolo precedente

De Adamich: "Ferrari mi volle dopo aver battuto Giunti a Vallelunga"

Prossimo Articolo

Magnussen in Peugeot esclude un suo ritorno in Haas da riserva

Magnussen in Peugeot esclude un suo ritorno in Haas da riserva