Crash Peroni: la FIA non cambierà approccio sui dissuasori

La FIA non sta prendendo in considerazione una radicale revisione dei dissuasori, nonostante lo spettacolare incidente che hanno innescato lo scorso fine settimana a Monza durante la gara della Formula 3.

Crash Peroni: la FIA non cambierà approccio sui dissuasori

La monoposto dell'australino Alex Peroni è letteralmente decollata su un dissuasore posizionato all'esterno della Parabolica, facendo diverse piroette in aria prima di atterrare sulle barriere a testa in giù e rimbalzare ancora.

La natura di questo incidente, nel quale Peroni si è fratturato una vertebra, ma ha sicuramente rischiato di ferirsi più gravemente, ha spinto i piloti a chiedere che questo tipo di dissuasore venga allontanato dalle piste, anche se il direttore di gara Michael Masi ha lasciato intendere che per il momento non ci sarà un ripensamento sul loro utilizzo.

Leggi anche:

Quando gli è stato domandato se la FIA ne avrebbe modificato l'utilizzo, Masi ha dichiarato: "No, non credo che si possa generale se devo essere onesto. E' stato un incidente strano, non c'è un modo migliore per dirlo, anche se lo riguardiamo adesso".

"Da parte nostra, continueremo ad osservare tutto, quali possono essere le soluzioni. E sicuramente quando troveremo qualche soluzione migliore ci evolveremo. Ma anche in questo caso bisogna considerare che le curve sono tutte diverse e vanno affrontate a velocità differenti".

"Quel dissuasore però era lì da almeno due o tre anni. Per questo dico che è stato un incidente strano. Ma dobbiamo guardare al quadro più generale per ripartire".

L'indagine della FIA sull'incidente è già iniziata e Masi ha assicurato che toccherà ogni dettaglio dello schianto.

Tuttavia, ha già lasciato intendere che le indagini preliminari suggeriscono che il dissuasore non fosse già stato danneggiato prima che venisse colpito da Peroni.

 

"Non per quanto ne so e da tutto ciò che ho visto" ha detto. "Ma vedremo tutto nei dettagli dell'indagine nel corso della settimana".

Mentre l'analisi dell'incidente potrebbe offrire alcuni suggerimenti per evitare che accada qualcosa del genere in futuro, Masi ha spiegato che l'approccio a breve termine rimarrà invariato nelle prossime gare.

"Penso che l'approccio attuale resterà così com'è, ma cercheremo di capire come si è verificato l'incidente, cosa è successo, le ragioni e tutti i perché".

"Ricordiamo che tutti questi circuiti hanno un'omologazione FIA di grado uno, che vale proprio con tutte le installazioni di sicurezza di cui fanno parte anche i dissuasori. E prima di ogni gara tutto viene controllato da noi in maniera rigorosa".

"Sarebbe ingenuo dire che faremo un'inversione ad u, anche per un incidente del genere".

Alexander Peroni, Campos Racing, crashes
Alexander Peroni, Campos Racing, crashes
1/7

Foto di: Andre Vor / Sutton Images

Alexander Peroni, Campos Racing, crashes
Alexander Peroni, Campos Racing, crashes
2/7

Foto di: Andre Vor / Sutton Images

Alexander Peroni, Campos Racing, crashes
Alexander Peroni, Campos Racing, crashes
3/7

Foto di: Andre Vor / Sutton Images

Alexander Peroni, Campos Racing, crashes
Alexander Peroni, Campos Racing, crashes
4/7

Foto di: Andre Vor / Sutton Images

Alexander Peroni, Campos Racing, crashes
Alexander Peroni, Campos Racing, crashes
5/7

Foto di: Andre Vor / Sutton Images

Alexander Peroni, Campos Racing, crashes
Alexander Peroni, Campos Racing, crashes
6/7

Foto di: Andre Vor / Sutton Images

Alexander Peroni, Campos Racing after the crash
Alexander Peroni, Campos Racing after the crash
7/7

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Imola: pronto il progetto di adeguamento per candidarsi alla F1!

Articolo precedente

Imola: pronto il progetto di adeguamento per candidarsi alla F1!

Prossimo Articolo

Wolff: "Bottas fatica quando è vicino ad un'altra vettura"

Wolff: "Bottas fatica quando è vicino ad un'altra vettura"
Carica commenti
Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus Prime

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus

Nel 1991, mentre Michael Schumacher debuttava in F1 al volante di una Jordan competitiva, Hakkinen faceva il suo esordio alla guida di una Lotus ormai in declino. Mark Gallagher ricorda come il finlandese riuscì ugualmente ad impressionare il paddock.

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata” Prime

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Doctor F1. In questa puntata, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano di come l'asticella della tensione sia orma alta tra Hamilton e Verstappen alla luce di quanto successo a Monza. Ed in quel di Sochi, è più che lecito attendersi un altro capitolo del duello.

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Formula 1
21 set 2021
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021