Costa al Minardi Day guiderà la Mercedes W04. A Bottas il Trofeo Bandini

condivisioni
commenti
Costa al Minardi Day guiderà la Mercedes W04. A Bottas il Trofeo Bandini
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes
14 mar 2018, 17:45

Il progettista parmense potrà guidare la Mercedes W04 che ha disegnato all'Enzo e Dino Ferrari, mentre Valtteri Bottas salirà da Faenza a Brisighella con la W07 prima di ricevere sabato 5 maggio alle 18 il prestigioso riconoscimento.

Aldo Costa e Toto Wolff, Mercedes 300 SL W 194 Prototype
Aldo Costa e Toto Wolff, Mercedes 300 SL W 194 Prototype
L'arrivo di Valtteri Bottas e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W09
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W09
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W09
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W09

Il sogno di Alda Costa si potrà avverare: Toto Wolff glielo aveva promesso e il team principal ha mantenuto la parola. Il progettista parmense, infatti, potrà guidare una delle Mercedes che ha disegnato. Succederà in occasione del Minardi Day, l’evento che si svolgerà a Imola il 5 e 6 maggio prossimo.

Dopo Gian Carlo Minardi che l’anno scorso si è messo al volante della M192 per festeggiare i suoi 70 anni, toccherà ad Aldo Costa infilarsi nella Mercedes W04 che ha corso nel 2013, vale a dire la freccia d’argento che ha vinto 3GP, due con Nico Rosberg e una con Lewis Hamilton nella stagione del suo debutto con il team di Brackley, e esibirsi su una pista difficile come quella dell’Enzo e Dino Ferrari fino al 2007 teatro del GP di San Marino.

Il tecnico di 56 anni che è approdato alla Stella il 30 settembre 2011 è Direttore dell'Ingegneria e responsabile della Progettazione e Sviluppo delle monoposto di Formula 1 che hanno dominato l’era ibrida, cogliendo quattro titoli piloti e quattro mondiali Costruttori.

Due anni fa Aldo, ex direttore tecnico della Minardi, era stato invitato all’Enzo e Dino Ferrari per girare con una Radical: Costa aveva mostrato di saperci fare anche con il volante in mano.

Alla Mille Miglia dello scorso anno il tecnico aveva diviso con Toto Wolff la Mercedes SL300 Prototipo del 1952, la famosa “Gullwing”, l’ala di gabbiano così chiamata per la caratteristica apertura delle portiere. Aldo aveva preso confidenza con la vettura di toccare punte di 280 km/h e in alcuni tratti del tracciato era riuscito a… seminare Bernd Maylander, il pilota della Safety Car dei GP dal 2000 che lo seguiva con una 300 SL Coupé.

“Quando ha preso il volante – aveva spiegato Toto - si è dimostrato anche un gran pilota, so che prova macchine da corsa storiche in diverse occasioni, e si è visto. Aldo è anche competitivo, mi aveva detto che voleva terminare la corsa nei primi 100 e siamo arrivati all’85esimo posto”.

Quest’anno Costa avrà il privilegio di infilarsi nella W04 con il motore Mercedes V8 aspirato di 2,4 litri che è la monoposto che ha regalato il primo successo a Lewis Hamilton con i colori della Stella.

Valtteri Bottas, invece, riceverà a Brisighella il Trofeo Bandini che è giunto alla sua 25esima edizione: per l’occasione il team di Brackley porterà in Romagna la Mercedes W07 del 2016 con la quale il pilota finlandese salirà al borgo medioevale partendo da Faenza prima di ricevere il prestigioso riconoscimento!

Un Trofeo speciale verrà consegnato al Presidente ACI, Angelo Sticchi Damiani e a Riccardo Mosconi, un ingegnere di Lewis Hamilton.

 

 

Prossimo articolo Formula 1
Inaugurato il nuovo Centro Ricerche Petronas con Hamilton e Bottas

Articolo precedente

Inaugurato il nuovo Centro Ricerche Petronas con Hamilton e Bottas

Prossimo Articolo

Fotogallery: Hamilton e Bottas inaugurano il technology centre Petronas

Fotogallery: Hamilton e Bottas inaugurano il technology centre Petronas
Carica commenti