Colpo di scena Toro Rosso: Kvyat appiedato, corre Gasly in Malesia!

Pierre Gasly ha completato la preparazione del GP della Malesia sul simulatore della Toro Rosso: si pensava che potesse prendere il posto di Sainz qualora lo spagnolo fosse andato alla Renault e, invece, prende la STR12 del russo.

Colpo di scena in Toro Rosso. Pierre Gasly sarà al via del Gran Premio di Malesia in programma il prossimo fine settimana, ma non salirà sulla monoposto di Carlos Sainz. A sorpresa il ventunenne francese prenderà il posto di Daniil Kvyat, che non sarà presente a Sepang.

Gasly aveva completato la scorsa settimana il lavoro di preparazione sul simulatore della Toro Rosso in vista del weekend malese, ma tutto lasciava intendere che fosse una pianificazione legata al caso Sainz, pronto al passaggio in Renault se la Casa francese fosse riuscita a concludere anticipatamente il rapporto con Jolyon Palmer.

Invece, mentre tutto gli addetti ai lavori sono in viaggio per la Malesia, è arrivata l’indiscrezione dell’esordio di Gasly al volante della vettura numero 26, ovvero la STR12 di Kvyat. La classica goccia che ha fatto traboccare il vaso sarebbe stata l’uscita di pista nel Gran Premio di Singapore, che ha gettato al vento l’ennesima chance di poter conquistare punti in una classifica Mondiale che vede un parziale di 48 a 4 a favore di Sainz.

Non è ancora chiaro se tra la Toro Rosso-Red Bull e Kvyat si tratta di un addio definitivo, visto che non è escluso un ritorno di Kvyat prima della fine della stagione, visto che il francese è in preallarme per due GP.

Il pilota russo ha esordito in Formula 1 con la Toro Rosso nel Mondiale 2014 grazie al titolo conquistato l’anno precedente nella GP3 Series, prendendo il posto lasciato libero da Daniel Ricciardo dopo la promozione di quest’ultimo in Red Bull.

Al debutto sul circuito di Melbourne è riuscito subito ad entrare nella top-10, e grazie alla nona posizione è diventato il pilota più giovane ad aver conquistato dei punti Mondiali, primato passato poi a Max Verstappen la stagione successiva.

La sua ascesa lo ha portato dopo una stagione alla Red Bull, in sostituzione di Sebastian Vettel, e ha concluso il Mondiale precedendo il compagno Ricciardo nella classifica finale e con una piazza d’onore conquistata a Budapest.

Poi la doccia fredda di inizio 2016, con la retrocessione in Toro Rosso alla vigilia del Gran Premio di Spagna per far posto in Red Bull a Verstappen. Da allora Kvyat ha iniziato un periodo complesso ed avaro di risultati, che lo ha portato, dopo 73 Gran Premi, in una situazione di carriera non semplice.

Per Gasly arriva invece la chance attesa da oltre un anno, dopo la conquista del titolo GP2 Series 2016. Dodici mesi fa arrivò per lui l’amaro stop legato proprio alla conferma di Kvyat per il Mondiale 2017, e l’impegno nella serie super formula giapponese. Ora l’opportunità attesa...

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP della Malesia
Circuito Sepang International Circuit
Piloti Pierre Gasly
Team Toro Rosso
Articolo di tipo Ultime notizie