Clamoroso: la McLaren vuole andare in IndyCar con Latifi e... Alonso?

condivisioni
commenti
Clamoroso: la McLaren vuole andare in IndyCar con Latifi e... Alonso?
Roberto Chinchero
Di: Roberto Chinchero
29 mag 2018, 16:56

Il programma americano del team di Woking sarà varato per permettere a Latifi di avere un'alternativa alla F1, ma la cosa piace molto ad Alonso che avrebbe voglia di tornare a vincere qualche gara, inseguendo magari il il sogno triple-crown.

Nicholas Latifi, DAMS
Nicholas Latifi, DAMS
Fernando Alonso, McLaren MCL33
Zak Brown, Direttore Esecutivo, McLaren Technology Group
Fernando Alonso, McLaren
Fernando Alonso, McLaren
Fernando Alonso, McLaren, si cala nell'abitacolo della sua monoposto
Fernando Alonso, McLaren, parla con i media
Stoffel Vandoorne, McLaren

La McLaren ha intenzione di ampliare i suoi programmi sportivi. Nella sede di Woking stanno valutando l’ingresso nel campionato Indycar a partire dalla stagione 2019, un’operazione che avverrebbe inizialmente contando sull’appoggio di una squadra già presente nella serie (facile ipotizzare che possa essere il team Andretti) per poi proseguire in modo indipendente.

Esattamente un anno fa Fernando Alonso prese parte alla 500 Miglia di Indianapolis con una Dallara nei colori McLaren, iscritta come McLaren-Honda-Andretti, sfiorando il successo ma soprattutto ottenendo un grande riscontro mediatico.

Le origini anagrafiche e professionali dello statunitense Zak Brawn hanno ovviamente il loro peso in questa decisione, ma non è solo il team principal della McLaren a spingere in questa direzione.

Ha sorpreso il recente annuncio relativo all’acquisto del 10% del McLaren Group da parte dell’imprenditore canadese Michael Latifi, che ha frequentato il paddock nelle ultime due stagioni per seguire il figlio Nicholas impegnato in Formula 2.

Inizialmente si è pensato ad un’operazione che Latifi sr. ha voluto per aprire le porte della McLaren F1 al figlio, ma alla luce delle ultime indiscrezioni potrebbe esserci proprio il programma Indycar nel mirino del canadese.

Nicholas Latifi potrà entrare in Formula 1 solo quando conquisterà i 40 punti necessari per ottenere la superlicenza. Oggi è a quota 20, e per raggiungere l’obiettivo dovrebbe terminare il campionato F2 nelle prime 5 posizioni, impresa non impossibile ma complicata da un avvio di stagione poco felice che oggi lo vede solo decimo nella classifica di campionato.

Se mancherà l’impresa il programma Indycar potrebbe rappresentare una valida alternativa, anche perché la stessa serie statunitense consente di conquistare punteggi per la superlicenza FIA, e Latifi potrebbe raggiungere l’obiettivo in Usa, sempre che voglia ancora sperare in una chance in Formula 1.

C’è infine un’altra voce, ed è quella più accattivante sotto molti aspetti, perché relativa a Fernando Alonso. Lo spagnolo, che ha assaggiato la Indycar dodici mesi fa, potrebbe salutare definitivamente la Formula 1 al termine di questa stagione, dopo oltre 300 Gran Premi (che festeggerà in Canada) disputati in 17 stagioni.

Ad attenderlo tra poco ci sarà la 24 ore di Le Mans, in cui è il favorito assoluto alla vittoria finale, e se farà sua la classica francese per inseguire il sogno triple-crown resterebbe la 500 Miglia di Indianapolis.

Alonso è nelle condizioni di poter preparare al meglio un eventuale secondo assalto al catino più famoso del Mondo, e potrebbe anche decidere di cimentarsi in Indycar, mantenendo il contesto McLaren ma trasferendosi negli Usa...

Prossimo Articolo
Report strategie: ecco perché i rivali di Ricciardo hanno giocato sul sicuro

Articolo precedente

Report strategie: ecco perché i rivali di Ricciardo hanno giocato sul sicuro

Prossimo Articolo

Test Pirelli: Russell con la W09 sul bagnato al Ricard. Domani ci sarà Bottas

Test Pirelli: Russell con la W09 sul bagnato al Ricard. Domani ci sarà Bottas
Carica commenti