Formula 1
09 mag
Prossimo evento tra
61 giorni
G
GP dell'Azerbaijan
06 giu
Gara in
93 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
100 giorni
G
GP di Francia
24 giu
Prossimo evento tra
110 giorni
01 lug
Prossimo evento tra
117 giorni
G
GP di Gran Bretagna
15 lug
Prossimo evento tra
131 giorni
G
GP d'Ungheria
29 lug
Prossimo evento tra
145 giorni
G
GP del Belgio
26 ago
Prossimo evento tra
173 giorni
02 set
Prossimo evento tra
180 giorni
09 set
Prossimo evento tra
187 giorni
G
GP della Russia
23 set
Prossimo evento tra
201 giorni
G
GP di Singapore
30 set
Prossimo evento tra
208 giorni
G
GP del Giappone
07 ott
Prossimo evento tra
215 giorni
G
GP degli Stati Uniti
21 ott
Prossimo evento tra
229 giorni
G
GP del Messico
28 ott
Prossimo evento tra
236 giorni
G
GP dell'Arabia Saudita
03 dic
Prossimo evento tra
272 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Prossimo evento tra
281 giorni

Clamoroso F1: 60 minuti di libere in meno al venerdì?

A partire dal 2021, i due turni di prove libere del venerdì saranno ridotti da 90 a 60 minuti. Oltre alle esigenze di costi (mantenere solo tre motori per 23 GP), c'è anche la volontà di Liberty di fare spazio alla W Series e alle altre categorie nei weekend della Formula 1.

Clamoroso F1: 60 minuti di libere in meno al venerdì?

Il messaggio che arriva dalla Formula 1 ormai da un po' di anni è che l’attività in pista sia quasi superflua. Le esigenze logistiche hanno portato ad una drastica riduzione dei test pre-campionato, e il nuovo regolamento sportivo 2021 introduce un’altra novità in questo senso.

A partire dal prossimo anno le sessioni di prove libere del venerdì saranno ridotte da 90 a 60 minuti, e questo varrà per tutte le gare in calendario. Qualora le condizioni generali dovessero permettere il regolare svolgimento del Mondiale, il ‘taglio’ complessivo sarebbe complessivamente di 23 ore di prove.

Porterà un risparmio? Secondo alcuni addetti ai lavori no, perché il numero di set di pneumatici che fornirà la Pirelli resterà invariato, ed i programmi di lavoro delle squadre non dovrebbero subire grandi modifiche, ma in realtà ci sarebbe la volontà di limitare l'uso dei motori a 3 unità l'anno nonostante un calendario di 23 appuntamenti, per restare nei vincoli dettati dal budget cap.

L’attività sarà però molto più compatta e senza la possibilità di soste che richiedono un certo tempo, ad esempio quelle che vediamo quando le squadre sostituiscono particolari tecnici per prove comparative. C’è anche da considerare che nelle prove libere in caso di bandiera rossa il tempo che scandisce la durata della sessione non si ferma, quindi qualora ci fossero imprevisti la durata del turno può ridursi drasticamente.

Leggi anche:

Oltre che per i team, che possono risparmiare qualche chilometro di power unit, il vantaggio sembra però esserci per Liberty Media, che quest’anno ha rivisto il format degli eventi di supporto nei weekend Formula 1 ricavando spazi per ospitare nuove categorie.

La riduzione dei ‘track-time’ della Formula 1 e la separazione dei calendari Formula 2 e Formula 3 (che non saranno mai presenti in pista nello stesso weekend) ha permesso di ricavare spazi per ospitare eventi della W Series e della nuova Formula Regional by Alpine.

C’è inoltre anche un’altra novità contenuta nel nuovo regolamento sportivo Formula 1 2021, e riguarda la durata complessiva di un Gran Premio. In caso di bandiera rossa la corsa viene ovviamente congelata, ma il tempo complessivo in cui la gara deve concludersi passa da quattro a tre ore.

Si sussurra che la richiesta sia stata presentata dalle reti televisive generaliste, che per esigenze di palinsesto non possono avere una finestra molto ampia in caso di ritardi. In caso di ritardi importanti (come quello che si è verificato di recente nel Gran Premio del Bahrain a causa del drammatico incidente di Romain Grosjean) c’è quindi la possibilità di il numero di giri complessivi di gara possa essere ridotto per il vincolo a non superare le tre ore.

condivisioni
commenti
Sainz: "Spero che i piloti faranno la differenza dal 2022"

Articolo precedente

Sainz: "Spero che i piloti faranno la differenza dal 2022"

Prossimo Articolo

Podcast - Piola racconta: Ronnie Peterson

Podcast - Piola racconta: Ronnie Peterson
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Autore Roberto Chinchero
Aston Martin AMR21: è l’arma di Vettel per tornare grande? Prime

Aston Martin AMR21: è l’arma di Vettel per tornare grande?

L'Aston Martin AMR21 è la monoposto che segna il rientro del costruttore inglese in Formula 1. I punti di contatto con Mercedes W11 e W12 sono evidenti, a prima vista, ma andando nello specifico vediamo come certe soluzioni abbiano preso direzione propria. Sarà la monoposto che permetterà a Sebastian Vettel di potersi rilanciare dopo ultime stagioni opache in Ferrari?

Alpine A521: può essere l’arma vincente di Alonso? Prime

Alpine A521: può essere l’arma vincente di Alonso?

L'Alpine A521 succede alla Renault R.S.20, andando a riprenderne molti dei punti di forza senza tuttavia evolverli. Andiamo a conoscere più da vicino il team di Enstone che riporta in F1 Fernando Alonso e che, in questa stagione, sarà diretto da Davide Brivio

F1 Stories: Lella Lombardi, l'unica Prime

F1 Stories: Lella Lombardi, l'unica

Il 3 marzo del 1992 ci lasciava Lella Lombardi, l'unica donna a conquistare punti nella storia della Formula1. Riviviamo la sua storia, la sua impresa, e il suo più grande amore: le corse.

Formula 1
3 mar 2021
Mercedes W12: estremizzare per continuare a dominare Prime

Mercedes W12: estremizzare per continuare a dominare

La Mercedes W12 è una monoposto che va ad estremizzare alcuni concetti visti sulla W11 ma anche sulla concorrenza. Gli attenti uomini guidati da James Allison sono andati alla ricerca del carico perduto - per motivi regolamentari - al retrotreno, massimizzando l'effetto Coanda. Ma non solo...

Formula 1
3 mar 2021
I 10 punti interrogativi sulla stagione 2021 di Formula 1 Prime

I 10 punti interrogativi sulla stagione 2021 di Formula 1

23 gare sono troppe? La Red Bull riuscirà a lottare con la Mercedes? Sainz sarà al livello di Leclerc in Ferrari? Karun Chandhok ha analizzato i 10 punti interrogativi della stagione 2021 di Formula 1.

Formula 1
2 mar 2021
Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo Prime

Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo

La Casa del Biscione è solo all'apparenza impegnata in F1, ma di ingegneristico non c'è praticamente nulla, mentre nel turismo sono tante le realtà che in questi anni hanno provato a rilanciare il marchio, ma solo coi propri investimenti.

Formula 1
1 mar 2021
Come i nuovi investitori McLaren hanno già avuto un impatto in F1 Prime

Come i nuovi investitori McLaren hanno già avuto un impatto in F1

L’accordo che McLaren ha concluso l'anno scorso con MSP Sports Capital, che aiuterà il team di Formula 1 a corto di liquidità a pagare per i tanto necessari aggiornamenti delle infrastrutture, punta anche al futuro della Formula 1 stessa, come analizza Stuart Codling di GP Racing.

Formula 1
1 mar 2021
F1 Stories: W01, la prima Mercedes di Schumacher Prime

F1 Stories: W01, la prima Mercedes di Schumacher

La W01 è la monoposto che rappresenta il ritorno della firma Mercedes in Formula 1, un'assenza che perdurava dal lontano 1955. Ma è anche la vettura che accompagna il ritorno della leggenda Schumacher in un campionato del mondo, nel 2010.

Formula 1
1 mar 2021