Città del Messico, Libere 2: Vettel davanti alle due Mercedes con la Ferrari!

condivisioni
commenti
Città del Messico, Libere 2: Vettel davanti alle due Mercedes con la Ferrari!
Di:
28 ott 2016, 21:12

Sebastian Vettel si mette alle spalle le due Mercedes e ottiene il miglior tempo nel secondo turno di libere del GP del Messico con la Ferrari. Hamilton, secondo, distanzia di quattro decimi Rosberg con Raikkonen quarto, Staccate le Red Bull.

La Ferrari che non ti aspetti: Sebastian Vettel è risultato il più veloce nella seconda sessione di prove libere del GP del Messico. Il tedesco con il tempo di 1'19"790 è riuscito a mettere la Rossa davanti alla Mercedes di Lewis Hamilton di quattro millesimi di secondo. Un'inezia, ma i due piloti nella simulazione della qualifica hanno usato le stesse gomme Supersoft. Il quattro volte campione del mondo ha dovuto ricorrere a due giri di riscaldamento per portare gli pneumatici in temperatura visto che fa piuttosto fresco, ma poi è riuscito a svettare in tutti e tre i settori della pista, rivelando una competitività della Ferrari che nessuno si aspettava.

Sebastian Vettel ha azzeccato un giro perfetto nella simulazione della qualifica e poi ha effettuato un eccellente long run con le gomme Medium che sulla carta sarà la mescola ideale per la gara. Se il tedesco si è trovato a suo agio con la SF16-H, pare essere andato in crisi Kimi Raikkonen che si è lamentato dell'eccessivo sottosterzo. Il finlandese ha pagato quasi mezzo secondo dal compagno di squadra e ha chiesto una modifica di assetto, dopo una modifica che a suo dire non aveva funzionato a dovere.

Lewis Hamilton non ha centrato un giro perfetto, per cui può sperare in una pole position domani, visto che è riuscito a mettersi alle spalle Nico Rosberg. Il tedesco non è parso in particolare forma, visto che ha accumulato un distacco dal campione del mondo di quattro decimi con un tenpo di 1'20"225. Nico, a dispetto di quanto va dicendo come una disco rotto, che punta solo a vincere la gara, sembra soffrire la pressione di un appuntamento che potrebbe laurearlo campione del mondo.

La Red Bull Racing è parsa insolitamente in crisi: Daniel Ricciardo è quinto staccato di oltre sei decimi dalla Ferrari, mentre Max Verstappen è settimo. La RB12 è parsa particolarmente nervosa, patendo in modo particolare l'assenza di grip dell'asfalto e l'aria molto rarefatta di Città del Messico che non permette di creare la minigomma pneumatica indispensabile a sigillare il fondo alla pista con l'assetto Rake fin troppo estremo.

Ci aspettiamo una reazione dal team di Milton Keynes che riuncerà domani a un po' di assetto picchiato per ritrovare il carico perduto nel retrotreno, per cui non diamo per tagliata fuori una macchina che oggi non ha mostrato il suo vero potenziale.

Fra le due Red Bull si è infilato Nico Hulkenberg con la migliore Force India: il tedesco avrebbe potuto fare anche meglio se non avesse pagato un bloccaggio in frenata, ma ha fatto una grande differenza con l'idolo di casa, Sergio Perez costretto solo alla 15esima posizione semplicemente perché non ha saputo scaldare le Supersoft per il giro buono.

L'attava posizione è di Valtteri Bottas con la Williams che è arrivato ad appena 10 millesimi da Max Verstappen: il finlandese ha fatto una grande differenza su chi lo segue visto che Carlos Sainz, nono, ha pagato oltre tre decimi. La top ten è stata completata dalla McLaren di Fernando Alonso che si è infilato nella morsa delle due Toro Rosso.

Daniil Kvyat è stato costretto ad abbandonare la sua STR11 nel giro di rientro per un problema meccanico alla power unit Ferrari. Bene Kevin Magnussen 14esimo con la Renault, dietro a Jenson Button (McLaren) e un deludente Felipe Massa (Williams).

Positiva anche la 17esima piazza di Pascal Wehrlein con la Manor, mentre ha sofferto la Haas con Romain Grosjean solo 20esimo dopo un problema all'ERS che lo ha tenuto a lungo fermo ai boz, mentre Esteban Gutierrez è scivolato all'ultima posizione della griglia, con la Sauber che si risolleva dal fondo con Marcus Ericsson 18esimo seguito da Felipe Nasr.

Cla#PilotaChassisMotoreGiriTempoGapDistaccokm/h
1 5  Sebastian Vettel  Ferrari Ferrari 47 1'19.790     194.189
2 44  Lewis Hamilton  Mercedes Mercedes 37 1'19.794 0.004 0.004 194.180
3 6  Nico Rosberg  Mercedes Mercedes 46 1'20.225 0.435 0.431 193.136
4 7  Kimi Raikkonen  Ferrari Ferrari 37 1'20.259 0.469 0.034 193.054
5 3  Daniel Ricciardo  Red Bull TAG 43 1'20.448 0.658 0.189 192.601
6 27  Nico Hulkenberg  Force India Mercedes 43 1'20.574 0.784 0.126 192.300
7 33  Max Verstappen  Red Bull TAG 42 1'20.619 0.829 0.045 192.192
8 77  Valtteri Bottas  Williams Mercedes 41 1'20.629 0.839 0.010 192.169
9 55  Carlos Sainz Jr.  Toro Rosso Ferrari 46 1'20.974 1.184 0.345 191.350
10 14  Fernando Alonso  McLaren Honda 25 1'21.003 1.213 0.029 191.281
11 26  Daniil Kvyat  Toro Rosso Ferrari 39 1'21.193 1.403 0.190 190.834
12 22  Jenson Button  McLaren Honda 39 1'21.198 1.408 0.005 190.822
13 19  Felipe Massa  Williams Mercedes 45 1'21.326 1.536 0.128 190.522
14 20  Kevin Magnussen  Renault Renault 39 1'21.442 1.652 0.116 190.250
15 11  Sergio Perez  Force India Mercedes 41 1'21.579 1.789 0.137 189.931
16 30  Jolyon Palmer  Renault Renault 44 1'21.785 1.995 0.206 189.452
17 94  Pascal Wehrlein  Manor Mercedes 42 1'21.980 2.190 0.195 189.002
18 9  Marcus Ericsson  Sauber Ferrari 42 1'21.997 2.207 0.017 188.963
19 12  Felipe Nasr  Sauber Ferrari 43 1'22.037 2.247 0.040 188.870
20 8  Romain Grosjean  Haas Ferrari 14 1'22.105 2.315 0.068 188.714
21 31  Esteban Ocon  Manor Mercedes 44 1'22.298 2.508 0.193 188.271
22 21  Esteban Gutierrez  Haas Ferrari 33 1'22.408 2.618 0.110 188.020

 

Prossimo Articolo
Mercedes: la bandella separata dall'ala è disponibile per i due piloti

Articolo precedente

Mercedes: la bandella separata dall'ala è disponibile per i due piloti

Prossimo Articolo

Ross Brawn è interessato a un ritorno in Formula 1

Ross Brawn è interessato a un ritorno in Formula 1
Carica commenti