Caso Williams: bocciato anche lo specchietto e non solo la sospensione anteriore!

condivisioni
commenti
Caso Williams: bocciato anche lo specchietto e non solo la sospensione anteriore!
Di:
04 mar 2019, 15:47

Il team di Grove è stato invitato a mettere in ordine la sua FW42 contestata per alcuni aspetti normativi: a Barcellona lo specchietto concavo che limitava la visuale posteriore ai piloti è stato tolto, mentre in Australia la Williams dovrà modificare la sospensione anteriore.

Paddy Lowe ne andava fiero, ma c'erano ben poche ragioni per essere così orgoglioso di una soluzione aerodinamica che rischia di essere bocciata dalla FIA ancora prima della disputa del primo GP della stagione 2019.

Sulla FW42 ci sono tre diversi aspetti tecnici della macchina che sono sotto la lente di ingrandimento della Federazione Internazionale. Andy Green, direttore tecnico della Racing Point, aveva chiesto una chiarificazione normativa sugli specchietti, ritenendo che la soluzione della Williams fosse un deviatore di flusso.

Il retrovisore aveva una forma concava che non è ammessa dalle norme, tanto più che i piloti George Russell e Robert Kubica non vedevano quasi niente dietro alla FW42, sebbene gli alettoni posteriori quest'anno siano stati alzati proprio per concedere una maggiore "luce" fra la pancia e il profilo principale dell'ala.

Williams FW42 dettaglio specchietto retrovisore modificato

Williams FW42 dettaglio specchietto retrovisore modificato

Photo by: Stefano Arcari

Lo specchietto della Williams era diviso in tre vetri distinti e solo la porzione centrale (esageratamente piccola) permetterebbe ai conduttori di vedere le monoposto che arrivano da dietro, mentre le altre due parti finiscono per inquadrare aree poco utili alla visibilità dei piloti.

Nella seconda sessione di test a Barcellona si è vista la FW42 con retrovisori più tradizionali (sopra), anche se quasi del tutto privi di funzione aerodinamica...

Williams FW42, dettaglio del bracket contestato della sospensione anteriore

Williams FW42, dettaglio del bracket contestato della sospensione anteriore

Photo by: Giorgio Piola

Non solo ma il team di Grove sarebbe stato invitato di mettersi a posto anche nella sospensione anteriore che ha due elementi che hanno generato malumore nel paddock: il braccio che soffia dietro al triangolo inferiore e la cover in gomma del bracket grazie al quale si è alzato il triangolo superiore.

Williams FW42, dettaglio della sospensione anteriore

Williams FW42, dettaglio della sospensione anteriore

Photo by: Giorgio Piola

Insomma, per una squadra che lotta per lasciare l'ultima fila dove era piombata l'anno scorso non è il miglior avvio di stagione. Questi contrattempi si aggiungono al ritardo con cui la FW42 ha fatto il suo debutto in pista, a riprova della confusione che c'è nella gestione della squadra.

Prossimo Articolo
Red Bull frenata da Honda. Tanabe: "Il nostro V6 non ci rende ancora fiduciosi"

Articolo precedente

Red Bull frenata da Honda. Tanabe: "Il nostro V6 non ci rende ancora fiduciosi"

Prossimo Articolo

Fotogallery F1: la Haas F1 VF-19 nei test invernali 2019 svolti a Barcellona

Fotogallery F1: la Haas F1 VF-19 nei test invernali 2019 svolti a Barcellona
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP d'Australia
Piloti Robert Kubica , George Russell
Team Williams
Autore Franco Nugnes
Be first to get
breaking news