Caso ventolini F1: cambia la forma delle carenature per il 2022

La Federazione Internazionale ha autorizzato la modifica delle carenature sui cerchi BBS che saranno forniti a tutte le squadre di Formula 1 nel 2022: il ventolino avrà un disegno di verso per consentire ai meccanici di impugnare la ruota al pit stop e ai tecnici Pirelli di bilanciare le gomme con i piombi dopo il montaggio, trovando spazio per precedere all'equilibratura.

Caso ventolini F1: cambia la forma delle carenature per il 2022

La questione “ventolini” tiene ancora banco nel paddock di Formula 1. Sembra che le squadre stiano vincendo il braccio di ferro con la FIA sulla forma dei copri cerchio in materiali compositi che dovranno carenare nella parte esterna le ruote da 18 pollici che entreranno in vigore sulle monoposto a effetto suolo del 2022.

La Federazione Internazionale aveva aperto un tender per la fornitura unica dei cerchi, in modo da raffreddare i costi congelando la ricerca di questo elemento che finora è stato libero, sebbene soggetto ad omologazione. L’appalto è stato vinto dalla BBS che è stata incaricata di disegnare le nuove ruote che saranno forgiate in magnesio e anche i “ventolini” in carbonio che dovranno essere fissati alle razze.

Ecco la ruota anteriore da 18 pollici con i ventolini

Ecco la ruota anteriore da 18 pollici con i ventolini

Photo by: Formula 1

La FIA in collaborazione con la FOM ha studiato una soluzione che non ha influenza aerodinamica sulle vetture 2022 e i “ventolini” carenando la parete esterna delle ruote impediscono ai team di riprodurre dei passaggi d’aria fra le razze che quest’anno permettono di indirizzare i flussi che arrivano all’esterno dell’ala anteriore per ripulire la scia turbolente che si genera dietro alla ruota posteriore.

Il disegno di questo particolare è stato pensato in funzione aerodinamica e non è stata presa in sufficiente considerazione l’idea che le ruote devono essere facilmente sostituite al pit stop.

Leggi anche:

L’operazione del cambio gomme si è molto complicata per una serie di ragioni: la scelta di passare ai 18 pollici ha reso le ruote più ingombranti e molto più pesanti (2,5 kg all’anteriore e 3 kg al posteriore), per cui gestirli diventa più difficile, mentre la massa delle Pirelli aumenta solo di 100 grammi trattandosi di coperture più grandi ma con spalla ribassata.

Il “ventolino” per come è stato disegnato inizialmente impediva anche una buona presa del cerchio da parte dei meccanici rallentando in modo significativo il pit stop. Non solo ma la carenatura rendeva difficile anche la bilanciatura delle ruote in fase di montaggio: era facile montare i piombi nella parte interna del cerchio, mentre era impresa complicata sul lato della carenatura.

Sarebbe stato deciso, quindi, di disegnare una carenatura più scalinata rispetto al bordo del cerchio per consentire alle mani dei meccanici di impugnare in sicurezza la ruota e agli uomini della Pirelli di applicare i piombi per la giusta bilanciatura della gomma.

Presentazione Monoposto F1 2022 a Silverstone: attenzione ai ventolini che saranno già modificati

Presentazione Monoposto F1 2022 a Silverstone: attenzione ai ventolini che saranno già modificati

Photo by: Liberty Media

condivisioni
commenti
Podcast: Hamilton e quell'ottobre da dimenticare
Articolo precedente

Podcast: Hamilton e quell'ottobre da dimenticare

Prossimo Articolo

Perez: "La lotta con Lewis nel momento peggiore della gara"

Perez: "La lotta con Lewis nel momento peggiore della gara"
Carica commenti
Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021