Caso F1: i vaccinati in Bahrain sono senza green pass

Gli addetti ai lavori della F1 che in marzo si sono vaccinati in Bahrain non hanno ricevuto l'indispensabile documento che è necessario avere dal 6 agosto per accedere ai luoghi chiusi. Sebbene al rientro nel Paese d'origine abbiano comunicato di essere stati sopposti alla profilassi anti COVID-19 non sono ancora stati muniti del prezioso codice QR.

Caso F1: i vaccinati in Bahrain sono senza green pass

Tra gli argomenti più discussi dell’estate 2021 c’è indubbiamente la questione ‘green pass’, destinato a diventare un lasciapassare sempre più indispensabile non solo per chi è costretto a viaggi frequenti, ma anche per svolgere normali attività quotidiane.

In questa situazione, non certo secondaria, molti addetti ai lavori della Formula 1 si sono ritrovati in una sorta di limbo, da cui sperano di poter uscire al più presto.

Lo scorso mese di marzo le autorità del Bahrain, paese che ha ospitato i test pre-campionato ed il primo Gran Premio 2021, hanno offerto la possibilità di vaccinarsi a tutti coloro che operano nel paddock Formula 1, un’opportunità colta al volo da un’alta percentuale di addetti ai lavori considerando i continui spostamenti che si apprestavano ad affrontare con l’avvio della stagione.

Tornati nei rispettivi paesi di residenza, tutti coloro che sono stati sottoposti alla doppia dose di Pfizer hanno comunicato alle autorità sanitarie l’avvenuta vaccinazione, ma senza ricevere il green pass come coloro che avevano eseguito la stessa procedura in patria.

“È una situazione strana – ha commentato uno dei vaccinati in Bahrain – le varie autorità nazionali, non solo in Italia, hanno attivato una procedura automatica che scatta quando viene effettuata la prima dose, intendo nel paese d’origine, ed in quel momento si avvia una serie di passaggi che portano all’emissione del green pass".

"Nel nostro caso la vaccinazione è stata effettuata in un paese straniero, ovviamente l’abbiamo comunicato al rientro nella nazione d’origine, ed è stato anche registrato. Ma a quanto pare la procedura è davvero... difficile! Un collega di un’altra nazione europea si è sottoposto ad una seconda vaccinazione nel suo paese per riuscire finalmente ad avere il green pass…”.

La Formula 1 al momento si basa ancora sul sistema a bolle verificato con tamponi da effettuare prima e durante i weekend di gara, un’organizzazione capillare che funziona perfettamente, ma non è da escludere che tra le nazioni che ospiteranno le tappe della seconda metà di stagione ci possa essere una rigorosa richiesta del green pass per ottenere l’accesso.

Alle conseguenze nelle attività lavorative si sommano quelle legate alla vita privata, ma al momento nessuna delle richieste alla autorità competenti avviate negli ultimi mesi ha portato alla risoluzione del problema burocratico, lasciando ancora in stand-by molte squadre e addetti ai lavori, tra cui in Italia Ferrari e Pirelli.

condivisioni
commenti
Todt: "Schumacher vivo grazie a Corinna, ma con conseguenze"
Articolo precedente

Todt: "Schumacher vivo grazie a Corinna, ma con conseguenze"

Prossimo Articolo

McLaren, Brown: "Titoli? Dal 2024 non avremo più scuse"

McLaren, Brown: "Titoli? Dal 2024 non avremo più scuse"
Carica commenti
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021