Sainz amaro: "Oggi siamo tornati alla realtà"

Carlos Sainz non ha brillato in questa prima giornata di libere ed ha concluso le FP2 lontano da Max Verstappen affermando come quello visto oggi sia il reale potenziale della Ferrari.

Sainz amaro: "Oggi siamo tornati alla realtà"

Sedicesimo tempo al termine delle FP1, ottavo alla conclusione delle FP2. Per Carlos Sainz il venerdì del Paul Ricard non è stato certamente facile ed ha confermato i timori della vigilia.

Al mattino lo spagnolo ha ottenuto quale miglior crono personale il tempo di 1’35’’342 dopo aver spiattellato pesantemente l’anteriore sinistra in occasione di un lungo, mentre al pomeriggio, senza errori di rilievo come in FP1, Carlos ha avuto modo di simulare la qualifica ottenendo quale riferimento il crono di 1’33'698.

Tornare a vedere una Ferrari in grado di lottare per la pole come avvenuto a Monaco e, a sorpresa, a Baku sembra cosa impossibile, mentre ben più concreta è la possibilità che domani e domenica le SF21 di Leclerc e Sainz saranno impegnate in una lotta al millesimo con gli altri agguerriti avversari del gruppo di metà classifica.

Che la trasferta del Paul Ricard non sarebbe stata semplice per la Ferrari era ampiamente prevedibile e lo stesso Sainz ha confermato questa teoria al termine di una giornata chiusa senza particolari acuti.

“Abbiamo avuto sensazioni discrete dalla vettura, ma sapevamo che questo tracciato ci avrebbe dato qualche problema e non saremmo andati forte come a Monaco e Baku”.

Non ci sono musi lunghi all’interno del box del Cavallino, ma la consapevolezza che quello visto oggi sia il reale potenziale della SF21.

“Siamo tornati alla realtà, ma siamo contenti del bilanciamento. Non è lontano dall’ideale”.

Uno degli argomenti del weekend sarà la scelta delle mescole per la gara. Lewis Hamilton, al termine della sessione, ha affermato di aver faticato con le Pirelli medie e di aver avuto un miglior feeling con le hard, decisamente più consistenti.

Anche Sainz si è allineato al pensiero del sette volte campione del mondo. Lo spagnolo ha sottolineato come la Ferrari non riesca a far funzionare assolutamente le mescole medie e con tutta probabilità in gara si passerà subito alle hard.

“Oggi per noi le medie non hanno funzionato. Ci siamo sentiti molto più a nostro agio con le hard e con le soft, mentre le medie, per qualche motivo che non capiamo, e che probabilmente non capiremo mai, non sono delle mescole buone per noi”.

 

condivisioni
commenti
Leclerc: "Ferrari migliorata molto rispetto alle Libere 1"

Articolo precedente

Leclerc: "Ferrari migliorata molto rispetto alle Libere 1"

Prossimo Articolo

Piola: "Al Ricard è difficile finire il giro con le soft"

Piola: "Al Ricard è difficile finire il giro con le soft"
Carica commenti
GP d'Ungheria: Hamilton, rimonta da leader del mondiale Prime

GP d'Ungheria: Hamilton, rimonta da leader del mondiale

Andiamo a ripercorrere tutte le emozioni del Gran Premio di Ungheria nella nostra ricostruzione grafica. Dopo il caos della prima partenza e l'indecisione della Mercedes nel cambiare gomme ad Hamilton, l'inglese si è lanciato nella rimonta che lo ha portato al terzo gradino del podio

Minardi: "Alonso un maestro, Bottas e Stroll disastrosi" Prime

Minardi: "Alonso un maestro, Bottas e Stroll disastrosi"

Il Gran Premio d'Ungheria, oltre alle sorprese e ai colpi di scena continui, ha regalato tanti promossi e altrettanti bocciati. Ecco le pagelle del weekend ungherese stilate e commentate da Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi.

Bobbi: "Ora Verstappen è mentalmente sottoterra" Prime

Bobbi: "Ora Verstappen è mentalmente sottoterra"

In questa puntata di Piloti Top Secret, Matteo Bobbi e Marco Congiu analizzano il Gran Premio d'Ungheria di Formula 1 dove si può essere invertita l'inerzia del Mondiale. Lewis sta lontano dai guai e, nonostante strategie discutibili, chiude terzo. Verstappen, invece, è vittima di un secondo incidente e chiude in decima posizione

Chinchero: "Alonso? Non so quanto volesse aiutare Ocon" Prime

Chinchero: "Alonso? Non so quanto volesse aiutare Ocon"

In questa nuova puntata podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli commentato il Gran Premio d'Ungheria. Buon ascolto!

GP d'Ungheria: Hamilton in pole, ma occhio a Max Prime

GP d'Ungheria: Hamilton in pole, ma occhio a Max

Lewis Hamilton ha conquistato la pole position numero 101 della carriera in occasione del GP d'Ungheria. L'inglese scatta davanti al compagno di team, Valtteri Bottas, mentre Max Verstappen è terzo: ma attenti all'olandese, che partirà con gomma Soft...

Formula 1
1 ago 2021
Bobbi: "Max parte sulla Soft, gara d'azzardo a due soste" Prime

Bobbi: "Max parte sulla Soft, gara d'azzardo a due soste"

In questa puntata di Piloti Top Secret, andiamo ad analizzare le qualifiche del Gran Premio d'Ungheria di Formula 1 in compagnia di Matteo Bobbi e Marco Congiu. Lewis Hamilton conquista la pole numero 101 della carriera davanti al compagno Mercedes Valtteri Bottas ed alla Red Bull di Verstappen

Formula 1
31 lug 2021
Piola: "Le scelte tattiche Red Bull sono di chi si sta difendendo" Prime

Piola: "Le scelte tattiche Red Bull sono di chi si sta difendendo"

In questo nuovo video di Motorsport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano il sabato di qualifica del Gran Premio d'Ungheria, caratterizzato da giochi di nervi e tattiche...

Formula 1
31 lug 2021
Chinchero: "McLaren davanti? Non darei per spacciata la Ferrari" Prime

Chinchero: "McLaren davanti? Non darei per spacciata la Ferrari"

In questa nuova puntata podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli commentano le qualifiche del Gran Premio d'Ungheria. Buon ascolto!

Formula 1
31 lug 2021