Carey si scusa: "La F1 partirà appena sarà garantita sicurezza"

In una lettera aperta, l'AD del circus ha voluto rivolgere i propri pensieri agli appassionati e alle persone colpite dal coronavirus, in attesa di capire quando comincerà la stagione 2020.

Carey si scusa: "La F1 partirà appena sarà garantita sicurezza"

A pochi giorni dall'annullamento del Gran Premio d'Australia, Chase Carey ha voluto scrivere una lettera aperta a tutti gli appassionati e tifosi della Formula 1.

L'AD del circus ha preso in mano carta e penna (ma più probabilmente la tastiera del PC, dato che queste oggi probabilmente non si usano più...) per manifestare il proprio dispiacere in merito alla situazione creata dal Coronavirus, che nel giovedì sera di Melbourne ha costretto inevitabilmente gli organizzatori del primo round stagionale a far saltare tutto.

"Cari fan della F1 - si legge nella lettera del manager statunitense - Volevamo rivolgere alcuni pensieri e manifestare alcune prospettive riguardo ciò che è accaduto la settimana scorsa a causa della pandemia del coronavirus".

"Prima di tutto, le nostre priorità sono la salute e la sicurezza di fan, team e organizzazione della Formula 1, nonché della società in generale".

"Ci scusiamo con tutti gli appassionati colpiti dalla cancellazione del GP d'Australia, così come delle altre gare posticipate. Queste decisioni sono state prese da Formula 1, FIA e promoter locali viste le circostanze in rapida evoluzione, con la convinzione che ciascuna di esse fosse necessaria e giusta. Vogliamo anche estendere i nostri pensieri a tutte le persone già colpite dalla malattia, comprese quelle della famiglia della Formula 1".

"Sappiamo che tutti desiderano sapere cosa succederà alla Formula 1 nel 2020. Oggi non possiamo darvi una risposta specifica perché la situazione è in mutazione continua. Tuttavia, vorremmo iniziare la stagione appena sarà possibile farlo in sicurezza. Stiamo collaborando quotidianamente con esperti e funzionari valutando come procedere nei prossimi mesi. Vi terremo aggiornati dandovi ogni dettaglio il prima possibile".

"Vi siamo grati per il supporto e la comprensione, augurando il meglio a voi e alle vostre famiglie".

Sinceramente,

Chase

Chase Carey, Chairman, Formula 1
Chase Carey, Chairman, Formula 1
1/13

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Chase Carey, Presidente della Formula 1
Chase Carey, Presidente della Formula 1
2/13

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Chase Carey, Presidente della Formula 1
Chase Carey, Presidente della Formula 1
3/13

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Chase Carey, Presidente, Formula 1
Chase Carey, Presidente, Formula 1
4/13

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Michael Masi, Race Director, Andrew Westacott, Australian Grand Prix Corporation CEO e Chase Carey, Presidente, Formula 1 parla con la stampa
Michael Masi, Race Director, Andrew Westacott, Australian Grand Prix Corporation CEO e Chase Carey, Presidente, Formula 1 parla con la stampa
5/13

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Michael Masi, Race Director, Andrew Westacott, Australian Grand Prix Corporation CEO e Chase Carey, Presidente, Formula 1 parla con la stampa
Michael Masi, Race Director, Andrew Westacott, Australian Grand Prix Corporation CEO e Chase Carey, Presidente, Formula 1 parla con la stampa
6/13

Foto di: Dirk Klynsmith / Motorsport Images

Michael Masi, Race Director, Andrew Westacott, Australian Grand Prix Corporation CEO e Chase Carey, Presidente, Formula 1 parla con la stampa
Michael Masi, Race Director, Andrew Westacott, Australian Grand Prix Corporation CEO e Chase Carey, Presidente, Formula 1 parla con la stampa
7/13

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Michael Masi, Race Director, Andrew Westacott, Australian Grand Prix Corporation CEO e Chase Carey, Presidente, Formula 1 parla con la stampa
Michael Masi, Race Director, Andrew Westacott, Australian Grand Prix Corporation CEO e Chase Carey, Presidente, Formula 1 parla con la stampa
8/13

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Michael Masi, Race Director, Andrew Westacott, Australian Grand Prix Corporation CEO e Chase Carey, Presidente, Formula 1 parla con la stampa
Michael Masi, Race Director, Andrew Westacott, Australian Grand Prix Corporation CEO e Chase Carey, Presidente, Formula 1 parla con la stampa
9/13

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Chase Carey, Presidente, Formula 1
Chase Carey, Presidente, Formula 1
10/13

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Ross Brawn, Managing Director del Motorsport, FOM, Chase Carey, Presidente, F1, e Nikolas Tombazis, svelano il regolamento tecnico 2021 della Formula 1, durante la conferenza stampa di presentazione
Ross Brawn, Managing Director del Motorsport, FOM, Chase Carey, Presidente, F1, e Nikolas Tombazis, svelano il regolamento tecnico 2021 della Formula 1, durante la conferenza stampa di presentazione
11/13

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Michael Masi, Direttore di gara, Andrew Westacott, Australian Grand Prix Corporation CEO e Chase Carey, Presidente, Formula 1 parla con la stampa
Michael Masi, Direttore di gara, Andrew Westacott, Australian Grand Prix Corporation CEO e Chase Carey, Presidente, Formula 1 parla con la stampa
12/13

Foto di: Carl Bingham / Motorsport Images

Chase Carey, Presidente, Formula 1 parla con la stampa
Chase Carey, Presidente, Formula 1 parla con la stampa
13/13

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Renault su Vettel? E allora Ricciardo va alla Ferrari
Articolo precedente

Renault su Vettel? E allora Ricciardo va alla Ferrari

Prossimo Articolo

Formula 1 Stories: GP Abu Dhabi 2010

Formula 1 Stories: GP Abu Dhabi 2010
Carica commenti
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021