Carey: "La competitività sta nello spendere meglio e non di più"

Il CEO di Liberty Media, Chase Carey, è convinto che le proposte fatte allo Strategy Group di martedì a Ginevra possano migliorare lo spettacolo della Formula 1. L'obiettivo è soddisfare i team esistenti e favorire l'ingresso di quelli nuovi.

Carey: "La competitività sta nello spendere meglio e non di più"
Sean Bratches, Managing Director of Commercial Operations, Formula One Group, Chase Carey, Chairman, Formula One
Chase Carey, Chief Executive Officer and Executive Chairman of the Formula One Group and Guenther St
Ferrari SF70H, musetti
Mercedes-Benz F1 W08 nel garage
Ferrari SF70H
Mercedes-Benz F1 W08, dettaglio del volante
George Russell, Sahara Force India posa con il suo casco

L’amministratore delegato di Liberty Media, Chase Carey, ha rotto il silenzio seguito allo Strategy Group tenutosi martedì della scorsa settimana a Ginevra, alla presenza dei rappresentanti di Formula 1, FIA e squadre.

Le uniche indiscrezioni trapelate nel paddock di San Paolo hanno descritto un tavolo delle trattative con posizioni ancora molto distanti, ma Carey ha smentito descrivendo un quadro differente:

“Non voglio rilasciare informazioni che per ora sono riservate, ma confermo che abbiamo iniziato il confronto tra le parti. Ovviamente dobbiamo ancora entrare nello specifico di diversi argomenti, e sarà nostro compito trovare i giusti compromessi tra le differenti opinioni al fine di accontentare tutte le parti in causa”.

“Credo che abbiamo un ampio sostegno – ha proseguito Carey - sulla direzione delle varie iniziative che stiamo esaminando, ora dovremo valutare e entrare nel dettaglio al fine di migliorare le condizioni di tutte le parti coinvolte”.

Carey ha inoltre confermato che i cambiamenti pianificati mirano a rendere la Formula 1 più attraente, nonché più abbordabile per eventuali nuovi team che vogliano entrare nel Circus, strutture che oggi sono bloccate dagli ingenti investimenti richiesti.

“Il modello di business che proponiamo – ha chiarito Carey - mira ad essere vantaggioso per le squadre già presenti in Formula 1, nonché in grado di attirare nuovi team che oggi vedono come un deterrente i budget necessari per essere in questo campionato".

"Se poi valutiamo quanto accade in pista, vediamo che ci sono sei monoposto che competono ai massimi livelli ed il resto delle vetture che lottano per altre posizioni, e questo a causa dei differenti budget a disposizione e dei gap che separano le varie motorizzazioni".

"Se riusciremo a fissare un limite di spesa i team competeranno nella capacità di saper spendere al meglio le risorse, non sul fronte di chi può sborsare di più, come accade oggi. Penso che sarà un modello migliore per gli spettatori, per i team già presenti in Formula 1 ad anche per chi vorrà entrare, quindi un business più utile a tutti”.

 

condivisioni
commenti
Hamilton stupisce: "Il motore 2021? Lo vorrei V12 aspirato"
Articolo precedente

Hamilton stupisce: "Il motore 2021? Lo vorrei V12 aspirato"

Prossimo Articolo

Ecco le previsioni meteo del Gran Premio del Brasile 2017 di F.1

Ecco le previsioni meteo del Gran Premio del Brasile 2017 di F.1
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura” Prime

Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura”

Insieme a Franco Nugnes ed al dottor Riccardo Ceccarelli andiamo ad analizzare quanto successo in occasione dell'ultimo GP di Formula 1 a Jeddah, dove i piloti si sono dimostrati più forti della paura

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi Prime

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi

Michael Masi è ancora una volta protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il Direttore Gara della F1 ha mostrato tutti i propri evidenti limiti nela conduzione di un infuocato GP dell'Arabia Saudita, con Hamilton e Verstappen che certamente non gli hanno reso la vita facile, ma che hanno cotribuito a mettere in mostra tutte le problematiche di un arbitro che pare sempre più inadeguato al ruolo che ricopre

Formula 1
7 dic 2021
Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Formula 1
6 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021