Calendario F1: Imola terza gara italiana il 1 novembre

Nel primo pomeriggio saranno ufficializzati altri tre GP nel calendario di F1: Nurburgring (GP dell'Eifel), Portimao (GP del Portogallo) e Imola (GP dell'Emilia Romagna) che prendono il posto degli appuntamenti nelle Americhe: Canada, Stati Uniti, Messico e Brasile. L'Enzo e Dino Ferrari torna ad ospitare la Formula 1 dal 2006.

Calendario F1: Imola terza gara italiana il 1 novembre

Adesso manca solo l'ufficialità: il calendario del campionato Mondiale Formula 1 2020 avrà una terza tappa tricolore, il Gran Premio dell’Emilia Romagna che si svolgerà il prossimo 1 novembre sul circuito di Imola. Liberty Media comunicherà in giornata le tre tappe che faranno seguito alla trasferta del Gran Premio di Russia, in programma il 27 settembre.

Dopo Sochi si tornerà in pista l’11 ottobre, sul circuito del Nurburgring, che ospiterà il Gran Premio dell’Eifel. La candidatura ha superato in extremis Hockenheim, che ha rinunciato a causa dell’impossibilità di poter dare via libera al pubblico.

Dopo la trasferta tedesca ci sarà una settimana di pausa per poi ripartire dal circuito di Portimao, che riporterà in vita il Gran Premio del Portogallo dopo ben ventiquattro anni dall’ultima gara disputata nel 1996 all’Estoril.

Il weekend successivo sarà la volta di Imola, che il 1 novembre ospiterà l’ultima tappa europea del 2020. Anche in questo caso sarà un ritorno dopo una lunga pausa (l’ultimo GP di Formula 1 sulla pista sul Santerno è datato 2006) e per l’occasione ci sarà l’inedita denominazione di Gran Premio dell’Emilia Romagna.

Le tre gare del mese di ottobre in Europa hanno di fatto cancellato definitivamente le speranza di poter far tappa sul continente americano.

“Vogliamo rendere omaggio ai nostri incredibili partner nelle Americhe – ha ammesso Carey – non vediamo l’ora di tornare sulle loro piste la prossima stagione, come si aspettano milioni di fan in tutto il mondo”. Per Canada, Stati Uniti, Messico e Brasile l’arrivederci è al 2021.

Dopo la gara di Imola la Formula 1 farà tappa in Medio Oriente. Secondo Liberty l’obiettivo è quello di arrivare ad un numero complessivo di Gran Premi tra i 15 e 18, e tutto fa pensare che il numero finale sarà di 16 gare.

La fase finale dovrebbe essere composta dal doppio appuntamento del Bahrain (15 e 22 novembre) con la conclusione ad Abu Dhabi il 6 dicembre. Se tutto sarà confermato il mondiale 2020 andrà in archivio con un totale di sedici Gran Premi, un numero che la scorsa primavera sembrava molto ottimististico nonché difficile da raggiungere.

condivisioni
commenti
Binotto: "Mick Schumacher deve meritare in pista la F1"

Articolo precedente

Binotto: "Mick Schumacher deve meritare in pista la F1"

Prossimo Articolo

F1: Imola sperimenta il format di due giorni pensando al futuro

F1: Imola sperimenta il format di due giorni pensando al futuro
Carica commenti
Piola: "Mercedes vuole fare la differenza a Sochi " Prime

Piola: "Mercedes vuole fare la differenza a Sochi "

Andiamo ad analizzare le soluzioni tecniche che hanno esordito nel venerdì di Prove Libere del Gran Premio di Russia, commentandole in maniera dettagliata in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola

Bobbi: "Bottas più efficace di Lewis in frenata" Prime

Bobbi: "Bottas più efficace di Lewis in frenata"

Andiamo ad analizzare il venerdì di prove libere del Gran Premio di Russia di Formula 1 in compagnia di Matteo Bobbi e Marco Congiu in questa nuova puntata del podcast Piloti Top Secret. In quella che è da sempre un feudo Mercedes, Valtteri Bottas brilla conquistando il miglior crono in entrambe le sessioni

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus Prime

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus

Nel 1991, mentre Michael Schumacher debuttava in F1 al volante di una Jordan competitiva, Hakkinen faceva il suo esordio alla guida di una Lotus ormai in declino. Mark Gallagher ricorda come il finlandese riuscì ugualmente ad impressionare il paddock.

Formula 1
22 set 2021
Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata” Prime

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Doctor F1. In questa puntata, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano di come l'asticella della tensione sia orma alta tra Hamilton e Verstappen alla luce di quanto successo a Monza. Ed in quel di Sochi, è più che lecito attendersi un altro capitolo del duello.

Formula 1
22 set 2021
BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Formula 1
21 set 2021
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021