Button: "Obiettivo Top 10 raggiunto, che caos alla prima curva!"

Jenson Button è riuscito a piazzare la McLaren al decimo posto, ma avrebbe potuto fare probabilmente di più se davanti a lui non ci fosse stato il marasma innescato da altri colleghi.

Obiettivo raggiunto per Jenson Button,che dopo le qualifiche di ieri aveva detto di voler concludere in zona punti il GP di Russia.

Il britannico ha piazzato la sua McLaren-Honda in decima piazza, ritrovandosi però piuttosto in difficoltà nel corso del primo giro, quando alle curve 2 e 3 le vetture davanti a lui sembravano impazzite, vista la carambola innescata dall'errore di Kvyat e di altri colleghi.

"Alla prima curva è andata bene che non sono stato coinvolto negli incidenti, ma sono dovuto andare molto largo e parte del gruppo mi ha sfilato, lì ho perso posizioni - ha dichiarato Button - Non ho capito cosa sia successo esattamente, ho solo visto detriti volare e mi sono preoccupato di evitare altre macchine. Cose che possono accadere alla prima curva."

A questo punto l'inglese si è concentrato nel cercare di agguantare la zona punti, pur con una vettura non ancora al top.

"Per noi è molto difficile superare, ma alla fine siamo riusciti a recuperare qualche posizione e a concludere in zona punti, che era l'obiettivo che ci eravamo posti fin da ieri. Abbiamo piazzato due auto in Top10 ed è una bellissima cosa per il team. Vedremo come andranno le prossime gare, comunque stiamo crescendo".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP di Russia
Sub-evento Domenica, gara
Circuito Sochi Autodrom
Piloti Jenson Button
Team McLaren , Honda Racing F1 Team
Articolo di tipo Intervista