Brown: "Vorrei una Formula 1 competitiva come la IndyCar"

Zak Brown ha detto che la Formula 1 dovrebbe divenire competitiva come la IndyCar in futuro, con molti più risultati a sorpresa e vincitori inaspettati.

Brown: "Vorrei una Formula 1 competitiva come la IndyCar"

Il circus si augura di ridurre i distacchi in termini di prestazioni sfruttando il nuovo regolamento tecnico che verrà introdotto nel 2022, assieme all'aiuto sulla riduzione del budget cap per il prossimo anno.

Negli ultimi sei campionati, solo Mercedes, Ferrari e Red Bull si sono aggiudicati almeno un Gran Premio e l'ultimo a riuscirci "degli altri" fu la Lotus nel 2013 in Australia. Che confrontato con gli 11 team vittoriosi in IndyCar nello stesso periodo è chiaramente tutt'altra cosa.

Parlando in esclusiva con Motorsport.com per il ciclo di interviste #thinkingforward, Brown ha quindi affermato di diventare come la serie statunitense.

"Penso che il prodotto IndyCar in pista sia quello che vogliamo vedere in Formula 1 - ha dichiarato l'AD di McLaren, che con l'azienda segue anche la Schmidt Peterson come McLaren Arrow SP negli Stati Uniti - Non parlo di specifiche tecniche, la Formula 1 è la Formula 1, la IndyCar resta la IndyCar. Quello che voglio dire è che su 17 gare i più grandi vincono i titoli, ma nell'arco dell'anno tre o quattro sorprese ci sono".

"Quando vai al Detroit Grand Prix, ti puoi fare un'idea di chi vincerà, ma almeno in 10 ne hanno possibilità, non solo 4-5. Questa cosa non succede mai in F1, sinceramente non ricordo quando uno è arrivato primo a sorpresa. I più grandi continueranno a vincere, ma vorrei che ci fosse più competizione serrata. Non voglio che si crei del caos, possono verificarsi pit-stop sbagliati, problemi o incidenti, ma non desidero che siano questi a darci sorprese".

La pandemia di Coronavirus ha fatto slittare l'introduzione del nuovo regolamento di F1 dal 2021 al 2022, con Ross Brawn che ha confermato non ci saranno ulteriori rinvii in merito, con l'intenzione comunque di arrivare ad una maggiore sostenibilità.

"Un buon team di centro gruppo potrebbe andare sul podio o vincere e guadagnare qualcosa, cosa che se accadesse ci darebbe più sostenibilità per il futuro - ha affermato Brawn a Sky Sports F1 - Con le vetture che abbiamo oggi è molto complicato, più si spende e più vai forte, quindi dobbiamo livellare il tutto".

"Bisogna mantenere l'integrità della F1, è uno sport e i migliori vincono, chiaramente. Ma penso che con i nuovi regolamenti, in futuro le gare saranno più equilibrate. Abbiamo rimandato di un anno, ma nel 2022 partiremo sicuramente".

 
condivisioni
commenti
Formula 1: anche con un positivo il GP non si fermerà

Articolo precedente

Formula 1: anche con un positivo il GP non si fermerà

Prossimo Articolo

Ferrari e Vettel lontani: ora guardano i piani B

Ferrari e Vettel lontani: ora guardano i piani B
Carica commenti
F1: il peso eccessivo, un problema con cui fare i conti Prime

F1: il peso eccessivo, un problema con cui fare i conti

Le monoposto di Formula 1 sono diventate troppo grosse e pesanti e questo si è visto non solo a Monaco, circuito ormai troppo stretto per le moderne monoposto, ma anche a Baku dove i problemi alla gomme sono derivati anche dagli enormi sforzi richiesti alle gomme.

F1 2021: si scaldano i motori... via Play Station Prime

F1 2021: si scaldano i motori... via Play Station

Andiamo a dare uno sguardo da vicino alle prime immagini in-game di F1 2021, nuovo videogame ufficiale della Formula 1 ambientato in questa stagione

AlphaTauri: una squadra che si trova nel centro di gravità Prime

AlphaTauri: una squadra che si trova nel centro di gravità

Il team diretto da Franz Tost con il podio di Pierre Gasly a Baku si è portato al quinto postonella classifica del mondiale Costruttori. Anche l'esuberante Yuki Tsunoda, il talentuoso rookie giapponese, comincia a contribuire alla causa, dopo troppi errori. A Faenza assolvono al meglio il ruolo di junior team e, pur con alti e bassi, possono sfidare due marchi ufficiali come Aston Martin e Alpine disponendo di risorse molto inferiori.

Formula 1
14 giu 2021
F1: Il costo umano richiesto da un calendario di 23 gare Prime

F1: Il costo umano richiesto da un calendario di 23 gare

In questa stagione la Formula 1 sta cercando di rispettare il calendario previsto con 23 appuntamenti, ma l'espansione dei gran premi ha un costo umano che alla lunga non potrà più essere sostenibile.

Formula 1
14 giu 2021
Simon: "I motori 2025 saranno V6 ibridi con bio carburanti" Prime

Simon: "I motori 2025 saranno V6 ibridi con bio carburanti"

Seconda intervista esclusiva in compagnia di Gilles Simon. In questa lunga chiaccerata in compagnia del Direttore di Motorsport.com, Franco Nugnes, l'ingegnere francese ci parla dei suoi trascorsi in Honda accompagnando il costruttore nipponico nei suoi primi anni in Formula 1 nell'era ibrida, per poi andare in FIA in qualità di advisor

Formula 1
14 giu 2021
F1 Stories: Ferrari e Francia, un fil rouge leggendario Prime

F1 Stories: Ferrari e Francia, un fil rouge leggendario

Cos'hanno in comune la corsa più antica della storia automobilistica e la Scuderia più leggendaria di sempre? Un filo conduttore glorioso fatto di 17 vittorie. Andiamo a scoprire insieme alcune delle imprese memorabili compiute dalla Scuderia Ferrari al Gran Premio di Francia.

Formula 1
13 giu 2021
Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna Prime

Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna

Si sta facendo un gran parlare attorno alle ali flessibili in Formula 1. A partire dal GP di Francia, la situazione dovrebbe normalizzarsi, ma ecco cos'ha causato l'oggetto del contendere tra Mercedes e Red Bull

Formula 1
12 giu 2021
Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21 Prime

Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21

La Scuderia è terza nel mondiale Costruttori con 92 punti davanti alla McLaren: la SF21 ha un potenziale nettamente superiore a quello della SF1000, ma la Rossa finora ha raccolto meno del potenziale mostrato in pista. Andiamo a capire perché c'è una differenza fra il giro secco e il passo gara, per capire come mai a due pole position conquistate in prova non abbia corrisposto almeno una vittoria.

Formula 1
11 giu 2021