Formula 1
19 set
-
22 set
Evento concluso
26 set
-
29 set
Evento concluso
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
FP2 in
01 Ore
:
59 Minuti
:
03 Secondi

Grosjean: "Whiting si è almeno scusato con me per il tombino..."

condivisioni
commenti
Grosjean: "Whiting si è almeno scusato con me per il tombino..."
Di:
, Motorsport.com Switzerland
29 set 2017, 17:10

Il pilota ginevrino della Haas racconta le emozioni vissute (e i 17G di decelerazioni patiti...) nel violento crash contro le barriere della curva 13 a causa di una grata sollevatosi al passaggio della Mercedes di Valtteri Bottas nelle FP2.

La monoposto incidentata di Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-17
La monoposto incidentata di Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-17
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-17
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-17
Romain Grosjean, Haas F1 Team
Romain Grosjean, Haas F1 Team, si cala nell'abitacolo
Romain Grosjean, Haas F1 Team
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-17
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-17
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-17
Romain Grosjean, Haas F1 Team
Romain Grosjean, Haas F1 Team
Romain Grosjean, Haas F1 Team
Romain Grosjean, Haas F1 Team
Romain Grosjean, Haas F1 Team
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-17

Se l’è vista davvero brutta Romain Grosjean, quando mancava poco più di mezz’ora alla fine della seconda sessione di prove libere sul circuito di Sepang, preliminari al Gran Premio della Malesia.

Dopo essere saltato su un cordolo il driver della Haas ha perso il controllo dell’auto andando dapprima in testacoda e poi contro il muro di gomme ad una velocità di 280 km/h.

Le ragioni dell’incidente? La gomma posteriore destra letteralmente esplosa a causa dell’impatto con un tombino occultato dal dissuasore. 

 

“Sinceramente pensavo di aver soltanto bucato uno pneumatico sul kerb. Non mi ero accorto di nulla”, ha confessato lo svizzero-francese. “Solo dopo aver visto le immagini ho realizzato che cosa fosse realmente successo”.

“Devo dire che nella sfortuna sono stato fortunato. Malgrado un botto da 17G, secondo i dati in possesso del team, che ha costretto ad intervenire l’auto medica non mi sono fatto male. Non lo stesso però si può dire della mia VF17. I ragazzi stasera avranno parecchio da lavorare per rimetterla in sesto. Tra l’altro le parti nuove, ossia il fondo e l’ala anteriore si sono danneggiati in maniera importante e non potranno essere rimpiazzati”, ha proseguito nel racconto.

Quindi sulla reazione del direttore di gara, Charlie Whiting, partito immediatamente ad ispezionare il punto, ha affermato: “Si è subito scusato, sostenendo di non aver notato il problema perché il tombino era dipinto di rosso come il cordolo, e ha assicurato a nome della FIA che non succederanno più episodi del genere. Per quanto mi riguarda ciò che conta è che per domani sia tutto in ordine”. 

Infine facendo un bilancio della giornata, contrariamente a quello che si potrebbe pensare Grosjean si è dichiarato abbastanza soddisfatto: “Non sono state due sessioni da buttare. Sul bagnato c’è da migliorare e sappiamo anche in quali aree. Sull’asciutto invece, con le soft mi sono trovato immediatamente a mio agio, mentre con le supermorbide ho faticato di più ed infatti non sono riuscito a segnare alcun riscontro cronometrico. Nel complesso siamo andati discretamente. Adesso dovremo concentrarci sui long run e sulla preparazione della corsa”. 

Considerate le cause di forza maggiore la Federazione ha concesso ai meccanici della Haas di poter intervenire sull’auto #8, pur monitorata dalle telecamere del parco chiuso, anche in orario di coprifuoco. 

 
Prossimo Articolo
Giovinazzi: "Sulla Haas giro sempre in condizioni meteo complicate!"

Articolo precedente

Giovinazzi: "Sulla Haas giro sempre in condizioni meteo complicate!"

Prossimo Articolo

Sepang, Libere 3: la Ferrari si conferma, ma Vettel cambia motore!

Sepang, Libere 3: la Ferrari si conferma, ma Vettel cambia motore!
Carica commenti