Brawn: "Rinunciare alla pausa estiva per il salvare la stagione"

Ross Brawn ha dichiarato che per cercare di disputare un buon numero di gare si potrebbe rinunciare alla pausa di agosto e ridurre i weekend a due giorni. Brawn ha chiesto ai team flessibilità.

Brawn: "Rinunciare alla pausa estiva per il salvare la stagione"

La pandemia di coronavirus ha costretto la F1 a rinunciare alle prime quattro gare iniziali della stagione ed almeno fino a maggio sarà impossibile iniziare il campionato. Tuttavia, è probabile che la F1 debba attendere il Gran Premio di Baku all'inizio di giugno quale mese di partenza della stagione, ma anche questo scenario è al momento incerto data la situazione in rapida evoluzione.

Ross Brawn si è detto fiducioso di riuscire a stilare un nuovo calendario, anche se probabilmente questo vedrà i team impegnati in pista anche nel mese di agosto.

“Penso che non effettuando la pausa nel mese di agosto potremo trovare diversi weekend per disputare le gare e così facendo potremo stilare un calendario abbastanza decente per il resto della stagione” ha dichiarato ai microfoni di Sky F1 UK.

“Ovviamente sembrerà diverso, ma riusciremo a mantenere un buon numero di gare in stagione e saranno gare emozionanti. Il campionato inizierà più tardi, ma sarà altrettanto divertente”.

Resta inteso che se la stagione non inizierà prima di maggio, è improbabile che il Gran Premio d'Australia, quello di Spagna e quello di Monaco vengano reinseriti.

Brawn ha anche chiesto flessibilità alle squadre per cercare di rimettere in moto le cose, e un compromesso potrebbe includere l'organizzazione di weekend di gara ridotti a due giorni così da disputare correre anche per tre settimane di fila.

“Una cosa di cui abbiamo parlato è quella di ridurre il weekend di gara a due giorni in modo che, se dovessimo disputare tre gare di fila, questa potrebbe essere una opzione”.

“Penso che quello di cui abbiamo bisogno dai team quest'anno sia la flessibilità. Ci troviamo in circostanze molto insolite, e dobbiamo fare in modo di avere una stagione che fornisca una buon ritorno economico per i team. Sono sicuro che le squadre saranno flessibili per permetterci di adattarci a queste cose".

Bozza di calendario provvisiorio

7 Giugno – Azerbaijan

14 Giugno – Canada

28 Giugno – Francia

5 Luglio – Austria

19 Luglio – Inghilterra

2 Agosto - Ungheria

16 Agosto – Olanda

30 Agosto – Belgio

6 Settembre – Italia

20 Settembre – Singapore

27 Settembre – Russia

11 Ottobre – Giappone

25 Ottobre – USA 

1 Novembre – Messico

15 Novembre – Brasile

29 Novembre – Vietnam

6 Dicembre – Cina

13 Dicembre – Abu Dhabi

condivisioni
commenti
Ferrari SF1000 o non più 1000? Inizia la mutazione Rossa
Articolo precedente

Ferrari SF1000 o non più 1000? Inizia la mutazione Rossa

Prossimo Articolo

Occasione persa: Haas e Williams fra speranze e ordini

Occasione persa: Haas e Williams fra speranze e ordini
Carica commenti
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021