Formula 1
G
GP del Portogallo
02 mag
Gara in
19 giorni
09 mag
Prossimo evento tra
23 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
61 giorni
G
GP di Francia
27 giu
Gara in
75 giorni
04 lug
Prossimo evento tra
79 giorni
G
GP di Gran Bretagna
18 lug
Gara in
96 giorni
G
GP d'Ungheria
01 ago
Gara in
110 giorni
G
GP del Belgio
29 ago
Gara in
138 giorni
05 set
Gara in
145 giorni
12 set
Gara in
152 giorni
G
GP della Russia
26 set
Gara in
166 giorni
G
GP di Singapore
03 ott
Prossimo evento tra
170 giorni
G
GP del Giappone
10 ott
Gara in
180 giorni
G
GP degli Stati Uniti
24 ott
Race in
195 giorni
G
GP del Messico
31 ott
Gara in
202 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Gara in
243 giorni

Brawn difende la sua ala e critica gli scarichi soffianti

Il team principal della Mercedes non farà reclamo e non teme la bocciatura dell'F-duct

Brawn difende la sua ala e critica gli scarichi soffianti
Charlie Whiting aveva dichiarato legale il sistema Mercedes associato all'ala mobile. Ma la comparsa del complicato F-duct sulle frecce d'argento ha scatenato la reazione di Red Bull Racing e Lotus (scottata dalla bocciatura invernale del correttore di assetto che genialmente funzionava in frenata). E ora i commissari sportivi del Gp di Malesia saranno chiamati a dare un parere sulla conformità della soluzione studiata a Brackley in sede di verifiche tecniche. E' iniziata una sottile partita che non è solo tecnica, ma anche molto politica. I team si trovano nella situazione di studiare soluzioni molto complicate (e anche molto costose) dopo aver chiesto alla FIA l'avallo degli uomini della Federazione. Ultimamente la fatica è andata spesso sprecata: il W-duct anteriore usato proprio dalla Mercedes alla fine dello scorso campionato e nei test invernali è stato bocciato in sordina dalla FIA quando ha specificato che i buchi sul musetto autorizzati solo per raffreddare (le centraline o l'abitacolo). Mesi di lavoro spazzato via con una riga di chiarimento normativo. Adesso si parla che sulla F1 W03 il flusso dall'ala posteriore, quando il DRS è attivo, venga portato fino all'ala anteriore per ribilanciare la monoposto, togliendo carico sui flap davanti con un complicato sistema di soffiaggi. Ad attivare il sistema è il pilota quando schiaccia il pulsante dell'ala mobile, per cui è sempre lui che permetterebbe all'F-duct di entrare in funzione. E' palese che se era stata bocciata l'idea della Lotus, non possa passare nemmeno quella della Mercedes. Conoscendo Ross Brawn che è un fine politico, oltre che un eccellente tattico, non ci sarebbe da stupirsi più di tanto se stesse usando questo F-duct come Cavallo di Troia per ottenere qualcos'altro per sfruttare a dovere i passaggi di aria che sono stati pensati nella scocca della Mercedes. In attesa che l'ingegnere inglese ci riservi qualche altra sorpresa, Ross va all'attacco... "Ogni anno che io possa ricordare, si è sempre aperto un dibattito o discussione sulle norme - ha detto Brawn - noi ci siamo concentrati su un tema che non sono gli scarichi. A proposito dei terminali abbiamo notato che sulle monoposto non sono montati nei punti che la FIA sperava". Il team principal non ci gira intorno: "La FIA ci ha detto che non ci sarebbero più stati degli scarichi soffianti. Eravamo consapevoli che non li avremo più visti, ma alcune monoposto li montano". "Il nostro sistema alare è finito sotto i riflettori per qualcosa che probabilmente non è stato ben capito - prosegue Brawn - la F.1 è molto competitiva, le persone coinvolte sono estremamente competitive, perché questa è la natura del Circus. Bisogna lavorare sulle norme scritte e ci può essere chi dà una interpretazione intelligente di una soluzione, perché questa è la natura del nostro business". Anche se Ross teme che venga messa in dubbio la legittimità dell'ala posteriore Mercedes, ha escluso che voglia presentare dei reclami contro chi ha schierato monoposto con gli scarichi soffianti.
condivisioni
commenti
Vettel: "Al momento la McLaren ha qualcosa in più"

Articolo precedente

Vettel: "Al momento la McLaren ha qualcosa in più"

Prossimo Articolo

La Pirelli invita i team al primo test con la Renault R30

La Pirelli invita i team al primo test con la Renault R30
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Michael Schumacher , Nico Rosberg
Autore Franco Nugnes
Chinchero racconta Alonso (pt.2) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Alonso (pt.2) - It's a long way to the top

Dodicesima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Fernando Alonso. Ecco a voi la seconda di 3 puntate sull'asturiano. Buon ascolto!

F1 Stories: la storia del Gran Premio di Imola Prime

F1 Stories: la storia del Gran Premio di Imola

Anche nel 2021, Imola è inclusa nelle tappe di un Mondiale di Formula 1. Un tracciato ricco di storia. Una storia, che merita di essere raccontata e ricordata...

Come la rapida ascesa di Kimi influì sulla carriera di Heidfeld Prime

Come la rapida ascesa di Kimi influì sulla carriera di Heidfeld

L'ascesa di Kimi Raikkonen come stella della Formula 1 fin dagli albori rimane una delle leggendarie storie del 2001, ma le sue imprese hanno avuto un impatto indesiderato sulle prospettive del suo compagno di squadra in Sauber. Vent'anni dopo il suo primo podio in F1 al GP del Brasile, ecco come Iceman ha influito sulla carriera di Nick Heidfeld.

Formula 1
11 apr 2021
F1: quanto è più veloce di una MotoGP, LMP1 o IndyCar? Prime

F1: quanto è più veloce di una MotoGP, LMP1 o IndyCar?

Siamo abituati a considerare la Formula 1 come la categoria regina dell'automobilismo, quella capace di raggiungere le velocità più elevate in assoluto. Ma sarà davvero così? Andiamo a scoprirlo in questa classifica...

Formula 1
11 apr 2021
Mercedes: il limite allo sviluppo può diventare un incubo Prime

Mercedes: il limite allo sviluppo può diventare un incubo

La Mercedes è andata via dal Bahrain con la consapevolezza di non avere tra le mani la monoposto di riferimento in griglia, e i limiti allo sviluppo potrebbero trasformare questa stagione in un incubo.

Formula 1
10 apr 2021
Jacques Villeneuve, cinquant'anni...mondiali Prime

Jacques Villeneuve, cinquant'anni...mondiali

Il 9 aprile del 1971 nasce Jacques Villeneuve, Campione del Mondo di Formula 1 1997. Andiamo a rivivere i suoi primi due anni nella massima serie, quelli che lo hanno accompagnato ad entrare nell'elenco delle leggende del Motorsport...

Formula 1
9 apr 2021
Basso Rake: come i regolamenti hanno "penalizzato" la W12 Prime

Basso Rake: come i regolamenti hanno "penalizzato" la W12

Andiamo a scoprire ed analizzare come le modifiche regolamentari al fondo ed al pavimento delle monoposto abbiano influito negativamente sulle performance della Mercedes W12, nonostante la vettura abbia vinto con Lewis Hamilton la gara di apertura in Bahrain

Formula 1
8 apr 2021
Mercedes: il basso rake non funziona o è questione di... fondo? Prime

Mercedes: il basso rake non funziona o è questione di... fondo?

La squadra campione del mondo ha vinto con Hamilton il primo GP 2021, ma è indubbio che la W12 non ha dato l'impressione di essere stata la monoposto più competitiva in Bahrain. Anche l'Aston Martin è parsa sotto tono dopo il cambio delle norme aerodinamiche: i tecnici hanno parlato di particolari difficoltà con l'assetto Rake, mentre la sensazione è che i problemi stiano altrove.

Formula 1
7 apr 2021