Bottas ritrova la fiducia ed ora crede di poter riprendere Vettel

condivisioni
commenti
Bottas ritrova la fiducia ed ora crede di poter riprendere Vettel
Tradotto da: Matteo Nugnes
9 ott 2017, 06:35

Valtteri Bottas ha messo nel mirino il secondo posto nel Mondiale di Sebastian Vettel, dopo che nel GP del Giappone è riuscito a ritrovare il feeling giusto con la sua Mercedes.

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1
Valtteri Bottas, Mercedes-Benz F1 W08
Valtteri Bottas, Mercedes-Benz F1 W08
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1
Valtteri Bottas, Mercedes-Benz F1 W08 e Max Verstappen, Red Bull Racing RB13 lottano per la posizion
Valtteri Bottas, Mercedes-Benz F1 W08

Dopo aver ammesso di aver passato un periodo di cattiva forma, il finlandese ha chiuso quarto a Suzuka, provando ad insidiare anche il terzo posto della Red Bull di Ricciardo nelle fasi conclusive della corsa, nonostante dovesse anche scontare una penalità di 5 posizioni in griglia.

Complice anche il secondo ritiro in tre gare per Vettel, ora Bottas è a soli 13 punti dal tedesco della Ferrari, quando mancano ancora quattro gare al termine della stagione.

"La gara è stata buona, ma penso che nel complesso il bilancio del weekend sia anche migliore, perché mi sono di nuovo sentito a mio agio con la macchina ed ho fatto anche il giro veloce, che è sempre buono" ha detto Bottas. "Quindi aspetto con ansia Austin e voglio tornare a vincere, quindi continuerò a spingere".

"Il secondo posto nel Mondiale è il mio obiettivo. Non è la stessa cosa che lottare per il titolo, ma farò tutto il possibile per provare a riuscirci".

Nel finale della gara, Valtteri è arrivato molto vicino anche al terzo posto di Ricciardo, ma ha spiegato che di non aver avuto abbastanza giri a disposizione per attaccarlo. Anche perché le sue chance di podio ormai erano state rovinate dal gioco di squadra fatto per aiutare Lewis Hamilton, quando il compagno era pressato da Max Verstappen.

"Mi sono avvicinato molto a Ricciardo" ha detto Bottas. "Il mio ritmo era veramente buono alla fine e questo è quello che ci aspettavamo con la nostra scelta strategica, ma non c'erano abbastanza giri. E' un peccato, perché abbiamo fatto una buona gara e non credo che il quarto posto sia una ricompensa adeguata".

"Ho imparato molto da questa stagione e anche da questo fine settimana. Ora mi concentrerò sulle ultime gare per cercare di fare il massimo".

Prossimo Articolo
La Honda fa marcia indietro: ora vuole che Gasly corra ad Austin

Articolo precedente

La Honda fa marcia indietro: ora vuole che Gasly corra ad Austin

Prossimo Articolo

Kimi: "Le Ferrari vanno bene ma domenica accade qualcosa di inatteso"

Kimi: "Le Ferrari vanno bene ma domenica accade qualcosa di inatteso"
Carica commenti