Bottas: "Non sapevo quanto duramente lavorasse Hamilton"

condivisioni
commenti
Bottas: "Non sapevo quanto duramente lavorasse Hamilton"
Di:
Tradotto da: Marco Di Marco
5 nov 2017, 14:00

Il finlandese ha ammesso di essere rimasto stupito dall'impegno e dalla dedizione nel lavoro mostrata dal quattro volte campione del mondo. Bottas ha affermato di aver imparato dagli errori commessi quest'anno ed è pronto per migliorare nel 2018.

Valtteri Bottas, Mercedes-Benz F1 W08
Valtteri Bottas, Mercedes-Benz F1 W08
Valtteri Bottas, Mercedes-Benz F1 W08
Valtteri Bottas, Mercedes-Benz F1 W08
The Mercedes team celebrate a podium finish for Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1
Second place Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, celebrates with his team
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 at the Mercedes AMG F1 celebration
Valtteri Bottas, Mercedes-Benz F1 W08
Second place Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 celebrates on the podium with the champagne

Valtteri Bottas si è unito al team campione del mondo all'inizio di questa stagione per prendere il posto di Nico Rosberg dopo il ritiro a sorpresa annunciato dal tedesco successivamente alla conquista dell'alloro iridato.

Il finlandese ed Hamilton hanno subito formato una buona coppia mostrando un ottimo affiatamento a differenza di quanto avvenuto quando l'inglese aveva come compagno di team proprio Rosberg.

Nel corso del programma di Motorsport.tv, The Flying Lap, Bottas ha espresso parole di elogio per il quattro volte campione del mondo: "Ero consapevole che fosse un ottimo pilota, ma non ero a conoscenza di quanto si impegnasse sul lavoro".

"Lavora duramente, trascorre molto tempo con il team durante i weekend di gara ed ogni tanto visita anche la fabbrica".

"Prima di diventare un pilota Mercedes non lo conoscevo personalmente, ho sempre avuto delle sensazioni vissute dall'esterno, mentre quest'anno ho scoperto una persona molto gradevole e semplice come chiunque di noi".

La prima metà di stagione ha messo in risalto Bottas. Il finlendese è riuscito ad ottenere due vittorie ed avere un ruolo determinante nella conquista del quarto titolo costruttori per Mercedes, ma il confronto con Hamilton è stato vinto dall'inglese che, oltre a laurearsi campione del mondo, è riuscito a centrare ben nove successi.

Il finlandese ha affermato di essersi trovato a proprio agio su tracciati con una superficie poco abrasiva e di aver sofferto nelle altre occasioni.

"Le difficoltà che ho avuto in alcune gare di questa stagione, specie quelle affrontate dopo la pausa estiva come Spa, Suzuka e Sepang, sono nate dalla particolare conformazione dell'asfalto piuttosto abraviso".

"In queste piste ci sono curve da alta velocità che portano molta energie sulle gomme. In tracciati con asfalto più liscio puoi guidare in modo differente. Ad ogni modo ho le idee chiare circa le differenze nello stile di guida ed il set up che dovrò adottare su questo tipo di circuiti".

"Posso affermare che in queste gare ho sofferto, ma ho imparato molto e sono certo che il prossimo anno sarò più forte".

Bottas è riuscito ad ottenere il rinnovo contrattuale con Mercedes per la prossima stagione e si aspetta di fare un deciso passo avanti nel 2018.

"Personalmente mi attendo di fare decisamente meglio. Ho imparato tantissimo dal team, da Lewis e dalle difficoltà affrontate. Lavorare duramente nel corso dell'inverno, analizzare ogni singolo punto e, soprattutto, iniziare la stagione con un team ed una vettura che già conosco mi consentiranno di avere delle performance migliori il prossimo anno".

  

Prossimo Articolo
Regole 2021: l'arma Ferrari non è l'uscita dalla F.1, ma il diritto di veto

Articolo precedente

Regole 2021: l'arma Ferrari non è l'uscita dalla F.1, ma il diritto di veto

Prossimo Articolo

Verstappen: "In lotta per il titolo nel 2018? Meglio restare cauti"

Verstappen: "In lotta per il titolo nel 2018? Meglio restare cauti"
Carica commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie