Bottas: "La prima missione in Mercedes? Vincere subito in F.1!"

La Mercedes ha annunciato l'ingaggio del finlandese al posto di Rosberg, che vuole ricambiare la fiducia della squadra a suon di risultati. Vede Hamilton come un riferimento importante e crede di poter lavorare bene con lui

Bottas: "La prima missione in Mercedes? Vincere subito in F.1!"
Valtteri Bottas, Mercedes
Valtteri Bottas, Mercedes, Toto Wolff, Shareholder e Direttore Esecutivo Mercedes AMG F1
Valtteri Bottas, Mercedes
Carica lettore audio

Quella di oggi è una giornata molto importante per Valtteri Bottas. Dopo settimane di voci, infatti, il finlandese è stato annunciato dalla Mercedes come successore del campione del mondo Nico Rosberg. Una bella responsabilità, ma anche una grande chance per l'ex pilota della Williams.

Il team principal Toto Wolff non ha perso tempo e lo ha subito presentato a tutto il gruppo di lavoro di Brackley, con una breve conferenza che la Mercedes ha trasmesso in diretta streming.

"Sono molto orgoglioso di essere parte di questa squadra. Sono molto orgoglioso dei traguardi che avete raggiunto in questi ultimi anni, ma in generale nella storia della Formula 1, quindi è fantastico poter guidare una Freccia d'Argento quest'anno" sono state le prime parole di Bottas, che si è rivolto direttamente alla sua nuova squadra.

"Non vedo l'ora di iniziare a lavorare davvero. C'è ancora abbastanza tempo prima dei test per sistemare tutto. Devo ancora incontrare tante persone, quindi mi vedrete qui spesso e lavorerò duramente per tirare fuori il massimo dalla vettura" ha aggiunto.

Immancabili le promesse di dare il massimo, così come i ringraziamenti alle persone che hanno deciso di puntare su di lui: "Il mio obiettivo fin dalla prima gara è quello di ottenere tutti i punti che è in grado di conquistare la vettura. Sono convinto che la monoposto sarà molto buona anche in questa stagione. Vi garantisco che darò tutto e voglio ringraziare Toto, il board Mercedes e Daimler per questa opportunità. Lo apprezzo molto e farò tutto il possibile per non sprecarla".

Parlando di obiettivi è stato molto chiaro. Il minimo è quello di centrare la sua prima affermazione in Formula 1: "Sarà la mia stagione più importante in Formula 1. Ho conquistato nove podi con la Williams, ma mi manca ancora la mia prima vittoria, quindi sarà la mia prima missione. Partiamo da quello".

Non poteva mancare un accenno al nuovo compagno Lewis Hamilton, con il quale è convinto di poter lavorare bene: "Penso che con Lewis formeremo una coppia forte e io lo rispetto molto sia come pilota che come persona. Lui è veloce, tutti sanno quanto sia veloce, quindi è un riferimento importante anche per me. Sono sicuro che saremo vicino e che ci 'spingeremo' uno con l'altro, ma anche che potremo lavorare bene insieme per aiutare la squadra il più possibile. Abbiamo entrambi esperienza, quindi vedremo".

condivisioni
commenti

Massa: "Non avrei accettato altra proposta se non quella Williams"

Minardi: "Bottas farà fatica a stare davanti ai due piloti Red Bull!"