Bottas: "Ho spinto al massimo nell'ultimo run prima di Melborune"

Valtteri Bottas ha chiuso la seconda giornata di test a Barcellona con il miglior tempo con la Wlliams montando gomme supersoft sulla FW38. Il finlanese soddisfatto dello sviluppo della macchina nonostante piccole noie.

Per Valtteri Bottas è già tempo per pensare a Melbourne. Il pilota finlandese ha completato il suo programma di test pre-campionato, e ha lasciato il circuito di Montmelò cedendo la Williams a Felipe Massa, che concluderà nei prossimi due giorni le prove del team britannico. Bottas da parte sua si è tolto la soddisfazione di salutare tutti con il miglior tempo di giornata, ottenuto con gomme super soft al termine di una giornata di lavoro molto proficua conclusa con 108 giri all’attivo.

Anche se è solo una giornata di test, ci si sente bene a finire la sessione con il miglior tempo?
“Sì, è stata una buona giornata. Siamo riusciti a macinare una notevole quantità di chilometri e questo resta il motivo principale dei test. Sono contento del lavoro che abbiamo svolto finora, e allo stesso tempo resto convinto che ci sono ancora molte aree in cui possiamo migliorare per rendere la vettura ancora più performante”.

Hai coperto più di 100 giri in entrambe le giornate in cui sei sceso in pista. Possiamo dedurre che non ci sono problemi di affidabilità con la FW38.
“In realtà abbiamo avuto po’ di noie, ma nessun problema che possiamo definire importante. Tutto è stato risolvibile, quindi non vedo motivi di preoccupazione sul fronte dell'affidabilità. Abbiamo però bisogno di assicurarci di essere veloci”.

Hai terminato la tua preparazione pre-campionato. Sulla base dei riscontri che hai avuto da questi test, dove ti aspetti di essere alla fine del weekend di Melbourne?
“È difficile da dire. Spero davvero che si possa essere il più vicino possibile alla posizioni di vertice, ma non sappiamo che tipo di lavoro hanno svolto e stanno svolgendo gli avversari. È sempre difficile fare pronostici”.

Ti senti di essere pronto per Melbourne?
“Assolutamente si. Ho avuto quattro giorni di test a mia disposizione, abbiamo fatto un buon lavoro con la monoposto e sono riuscito a percorrere un buon numero di chilometri. Mi sento bene con la monoposto, e pronto ad iniziare la stagione”.

Pensi che sia possibile migliorare ancora la vettura prima di Melbourne?
“Un po’ si. Abbiamo capito molte cose durante i giorni di prove, e Felipe ha ancora due giornate a disposizione. C’è sempre qualcosa che si può ottimizzare, anche se il tempo a disposizione prima di Melbourne è realisticamente poco. Comunque sia, credo che questa vettura sia un buon punto di partenza, poi vedremo gara dopo gara”.

Senti di avere un potenziale maggiore rispetto a dodici mesi fa?
“Sento che siamo più completi come team, pur avendo avuto a disposizione meno giorni di test rispetto al 2015. Voglio tenere i piedi per terra, visto che non è ancora stata disputata una sola gara, ma mi sento fiducioso grazie a quello che abbiamo fatto durante l'inverno e nei test”.

Il tuo giro di oggi con le gomme super soft è stato al limite della performance?
“Non lontano, ma sono sicuro che possiamo essere più veloci. Ma comunque ho spinto, d’altronde era il mio ultimo ‘run’ prima di partire per l’Australia, e ho cercato di spremere il massimo dalla monoposto”.

Ti sarebbe piaciuto fare una simulazione di gara completa prima di Melbourne?
“Di sicuro sarebbe stato un riscontro in più, ma non è una un handicap così grande perché abbiamo fatto un sacco di long-run. Non cambia più di tanto da una vera e propria simulazione di Gran Premio”

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Barcellona, test di Marzo
Sub-evento Mercoledì
Circuito Circuit de Barcelona-Catalunya
Piloti Valtteri Bottas
Team Williams
Articolo di tipo Intervista