Binotto: "Un problema alla radio ha beffato Leclerc"

Il team principal della Ferrari non ha nascosto la delusione per un podio svanito a causa della bandiera rossa ed ha svelato un retroscena che è costato caro al monegasco alla ripartenza.

Binotto: "Un problema alla radio ha beffato Leclerc"

La Ferrari archivia il Gran Premio dell’Emilia Romagna con l’amaro in bocca. Al termine di una gara ricca di colpi di scena, e caratterizzata da un violento schianto al giro 33 che ha visto protagonisti Valtteri Bottas e George Russell, la scuderia del Cavallino ha portato a casa un quarto ed un quinto posto che sanno di occasione sprecata.

Con i se e con i ma non si fa la storia, ma oggi la bandiera rossa che ha determinato la temporanea interruzione della gara si è rivelata determinante nel privare il team di Maranello di un podio che sembrava essere ampiamente alla porta di Charles Leclerc.

La SF21 non è ancora una monoposto in grado di poter lottare per la vittoria, ma rispetto alla vettura del 2020 è senza dubbio un notevole passo avanti.

Mattia Binotto, intervenuto ai microfoni di Sky Sport F1 HD, ha voluto sottolineare tutta la delusione emersa oggi per un risultato inferiore alle aspettative.

“Tutta la squadra è rammaricata. Siamo tutti convinti che oggi avremmo potuto ottenere un piazzamento migliore. Vedere un team amareggiato, però, per me è un segnale positivo perché significa che c’è voglia di vincere”.

Il team principal della Ferrari ha poi sottolineato i progressi compiuti dalla vettura su un tracciato diametralmente opposto a quello del Bahrain dove le SF21 di Leclerc e Sainz avevano raccolto un modesto sesto ed ottavo posto.

“Siamo contenti per la prestazione. Se penso a dove eravamo lo scorso anno, quando abbiamo pagato un secondo dalla pole, sono soddisfatto. Abbiamo fatto bene in qualifica ed in gara, sia sull’asciutto che sul bagnato, in un tracciato diverso da quello del Bahrain. Abbiamo dei punti deboli, ma sappiamo dove lavorare”.

“Per la gara avevamo scelto di caricare di più l’ala posteriore. Questa scelta non ci ha facilitato il compito dato che sappiamo di avere ancora delle carenze di velocità massima”.

Binotto ha poi rivelato un retroscena che potrebbe essere costato a Leclerc il terzo gradino del podio.

Quando i piloti sono tornati negli abitacoli delle rispettive monoposto al termine della interruzione, il monegasco ha lamentato un malfunzionamento della radio che si è rivelato determinante. Charles, infatti, pensava che la ripartenza sarebbe avvenuta dalla griglia ed è rimasto sorpreso nel vedere Verstappen spingere sul gas quando la safety car è tornata in pit lane.

“Alla ripartenza siamo stati sfortunati. Charles aveva dei problemi con la radio, ci sentiva ma non riuscivamo a comunicare con lui e non sapeva dalla partenza lanciata. Pensava si trattasse di una nuova partenza dalla griglia”.

Il team principal ha poi speso parole di elogio anche per Carlos Sainz. Lo spagnolo ha commesso qualche errore di troppo nelle fasi iniziali disputate su pista bagnata, ma anche grazie alle indicazioni arrivate dal suo ingegnere di pista è riuscito a mettere una pezza e risalire fino al quinto posto.

“Carlos si è comportato molto bene. Si sta integrando. Sul bagnato ha guidato molto bene. La qualifica di ieri è stata una eccezione e mi aspetto che sia molto forte anche nelle prossime gare”.

Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21, Charles Leclerc, Ferrari SF21
Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21, Charles Leclerc, Ferrari SF21
1/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21
Charles Leclerc, Ferrari SF21
2/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21
Charles Leclerc, Ferrari SF21
3/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21
Charles Leclerc, Ferrari SF21
4/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Un meccanico della Ferrari, mentre spinge l' auto di Charles Leclerc, Ferrari SF21 dentro il garage
Un meccanico della Ferrari, mentre spinge l' auto di Charles Leclerc, Ferrari SF21 dentro il garage
5/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21
Charles Leclerc, Ferrari SF21
6/22

Foto di: Giorgio Piola

Nikita Mazepin, Haas VF-21, Mick Schumacher, Haas VF-21, Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C41, Lando Norris, McLaren MCL35M, Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21,e Charles Leclerc, Ferrari SF21, sulla griglia per le prove di partenza, al termine delle Prove Libere 3
Nikita Mazepin, Haas VF-21, Mick Schumacher, Haas VF-21, Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C41, Lando Norris, McLaren MCL35M, Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21,e Charles Leclerc, Ferrari SF21, sulla griglia per le prove di partenza, al termine delle Prove Libere 3
7/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

I meccanici muovono l'auto di Charles Leclerc, Ferrari SF21, sulla griglia di partenza
I meccanici muovono l'auto di Charles Leclerc, Ferrari SF21, sulla griglia di partenza
8/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21, Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B
Charles Leclerc, Ferrari SF21, Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B
9/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21, Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B
Charles Leclerc, Ferrari SF21, Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B
10/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
11/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
12/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
13/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
14/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
15/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
16/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
17/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
18/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
19/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
20/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21, rientra in gara dopo un fuori pista
Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21, rientra in gara dopo un fuori pista
21/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21
22/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Podcast F1: Chinchero analizza il GP dell'Emilia Romagna di Imola

Articolo precedente

Podcast F1: Chinchero analizza il GP dell'Emilia Romagna di Imola

Prossimo Articolo

Verstappen-Hamilton: confronto duro a puntate, degno del passato

Verstappen-Hamilton: confronto duro a puntate, degno del passato
Carica commenti
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021
Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA Prime

Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA

Emerson Fittipaldi non è stato soltanto uno dei più grandi talenti mai apparsi in Formula 1, ma ha scritto pagine di storia indelebili anche in IndyCar. Nigel Roebuck ne ripercorre la carriera attraverso le parole del brasiliano.

Formula 1
16 set 2021
Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia" Prime

Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia"

In questa nuova puntata de "Il Rosa dei Motori", Beatrice Frangione intervista Federica Masolin, giornalista e presentatrice della Formula 1 di Sky Sport. Federica si racconta, ripercorrendo gli anni di una carriera in giro per il mondo, di una vita piena di passioni e viaggi. Da piccola, il suo desiderio era diventare una rockstar. Poi, l'amore per lo sport le ha fatto cambiare idea...

Formula 1
16 set 2021
Ceccarelli: “Fra Max e Lewis vedremo altri contatti” Prime

Ceccarelli: “Fra Max e Lewis vedremo altri contatti”

Torna la rubrica del mercoledì mattina firmata Motorsport.com. In quest puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli tornano a parlare di quanto successo a Monza tra Lewis Hamilton e Max Verstappen. Non è la prima volta che i due vanno a contatto e non sarà nemmeno l'ultima, secondo Ceccarelli...

Formula 1
15 set 2021