Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso

Binotto: "Incidente inaccettabile. Analizzeremo tutto a freddo"

condivisioni
commenti
Binotto: "Incidente inaccettabile. Analizzeremo tutto a freddo"
Di:
17 nov 2019, 20:45

Il team principal del Cavallino Rampante pensa di annullare il briefing per dare un segnale a piloti e squadra.

Con i Mondiali già assegnati, a Interlagos la Ferrari si giocava il terzo posto nel Mondiale Piloti con Leclerc e Vettel. L'epilogo, però, è stato sportivamente drammatico. I due piloti del Cavallino Rampante sono entrati in collisione nel rettilineo successivo alla Curva 4 e sono stati costretti al ritiro, consegnando a Verstappen (l'inutile) palma di primo inseguitore dei due piloti Mercedes.

A commentare l'accaduto è stato il team principale della Ferrari Mattia Binotto al termine della gara, in cui - con il suo tono sempre pacato sia nella vittoria che nella sconfitta - non ha risparmiato parole dure nei confronti dei suoi piloti, protagonisti di un fatto che ha danneggiato la Ferrari in termini sportivi ma anche, se non soprattutto, d'immagine.

"Sicuramente se guardiamo a noi come squadra siamo delusi. Credo che i due piloti si debbano rendere conto che oggi hanno danneggiato l'intera squadra. E' vero che è stato un piccolo contatto, ma sono piccoli contatti dalle grandi conseguenze. Non voglio giudicare chi abbia colpa o meno, lo faremo con calma e assieme, analizzando i video".

"Credo che quando si parla a caldo si rischia sempre di sbagliare. Ognuno dei due piloti ha il proprio punto di vista. Oggi erano liberi di gareggiare tra loro, perché il secondo posto nel Costruttori è garantito. Stanno lottando per la loro posizione in classifica nel Mondiale Piloti ma è chiaro che sono errori che si pagano caro come immagine, come lavoro che si fa. Non va bene".

La Ferrari sta valutando di non fare il briefing a Interlagos proprio per far capire ai piloti la gravità dell'azione che hanno commesso. A riferirlo è stato lo stesso Binotto, desideroso di dare un segnale forte ai piloti e alla squadra.

"Il briefing non per forza sarà acceso. Stiamo anche valutando di non farlo. In certi momenti è giusto dare un segnale forte alla squadra e ai piloti, così non va e bisogna dare un segnale. Probabilmente non faremo briefing".

"Ho già parlato con entrambi prima delle interviste. Credo fosse importante. Credo che loro debbano capire che quando succedono si fanno in due. Ognuno ha una parte di colpa, più importante ancora devono capire il progetto. Non era necessario quello che è capitato oggi".

Passando al lato sportivo della giornata odierna, Binotto ha ammesso che il Cavallino Rampante ha ancora qualche lacuna da colmare nei confronti di quelli che saranno i rivali anche della prossima stagione. La SF90 è migliorata molto rispetto alla prime gare dell'anno, ma esiste ancora un piccolo gap individuato in 2-3 decimi al giro, che rende le Rosse vulnerabili in certe fasi della gara.

"Oggi la macchina non si è comportata malissimo, ma la Red Bull con Verstappen era più veloce di noi di 2-3 decimi. C'è ancora da lavorare. Abbiamo colmato gran parte del gap che avevamo a inizio stagione, ma c'è ancora del lavoro da fare. Si vince quando si ha la macchina più veloce, più affidabile. La macchina sta progredendo, stiamo limando i punti deboli e questo può far ben sperare per l'anno prossimo. Anche le gare scorse le abbiamo perse perché ci mancano ancora un paio di decimi in gara".

Per concludere, il team principal della Ferrari ha commentato la grande prestazione dei motori Honda sulla pista di San Paolo. Sebbene abbia ammesso di non spiegarsi la crescita fatta dal Costruttore giapponese, si è ben guardato dal mettersi sullo stesso piano di Verstappen e parlare di illegalità delle power unit Honda. Anzi, ha sottolineato come si debba evitare di pensar male delle prestazioni delle power unit giapponesi.

"Honda? Non lo spiego. Non sono in grado di guardare a quello che fanno loro. Noi sappiamo il lato nostro. Le loro velocità erano elevate. Dire sorprendenti non è giusto".

Scorrimento
Lista

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
1/31

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
2/31

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
3/31

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90 e Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90 e Sebastian Vettel, Ferrari SF90
4/31

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari, esce dalla sua monoposto dopo le Qualifying

Sebastian Vettel, Ferrari, esce dalla sua monoposto dopo le Qualifying
5/31

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
6/31

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
7/31

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari, si congratula con il team dopo le Qualifiche

Sebastian Vettel, Ferrari, si congratula con il team dopo le Qualifiche
8/31

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
9/31

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, Sebastian Vettel, Ferrari SF90, Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W10, Alexander Albon, Red Bull RB15

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, Sebastian Vettel, Ferrari SF90, Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W10, Alexander Albon, Red Bull RB15
10/31

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15 precede Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10 e Sebastian Vettel, Ferrari SF90, alla partenza della gara

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15 precede Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10 e Sebastian Vettel, Ferrari SF90, alla partenza della gara
11/31

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90, bloccaggio

Sebastian Vettel, Ferrari SF90, bloccaggio
12/31

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
13/31

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

La monoposto incidentata di Sebastian Vettel, Ferrari SF90

La monoposto incidentata di Sebastian Vettel, Ferrari SF90
14/31

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

La monoposto incidentata di Charles Leclerc, Ferrari SF90

La monoposto incidentata di Charles Leclerc, Ferrari SF90
15/31

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

La monoposto incidentata di Sebastian Vettel, Ferrari SF90

La monoposto incidentata di Sebastian Vettel, Ferrari SF90
16/31

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

La monoposto incidentata di Sebastian Vettel, Ferrari SF90

La monoposto incidentata di Sebastian Vettel, Ferrari SF90
17/31

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

La monoposto incidentata di Sebastian Vettel, Ferrari SF90

La monoposto incidentata di Sebastian Vettel, Ferrari SF90
18/31

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

La monoposto incidentata di Sebastian Vettel, Ferrari SF90

La monoposto incidentata di Sebastian Vettel, Ferrari SF90
19/31

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

La monoposto incidentata di Sebastian Vettel, Ferrari SF90

La monoposto incidentata di Sebastian Vettel, Ferrari SF90
20/31

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
21/31

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
22/31

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
23/31

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
24/31

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19, precede Sebastian Vettel, Ferrari SF90
25/31

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari
26/31

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari
27/31

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
28/31

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
29/31

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari
30/31

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Bernie Ecclestone, Presidente emerito della Formula 1, nel garage Ferrari con Sebastian Vettel, Ferrari

Bernie Ecclestone, Presidente emerito della Formula 1, nel garage Ferrari con Sebastian Vettel, Ferrari
31/31

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Prossimo Articolo
Ferrari: Vettel e Leclerc convocati dai commissari sportivi!

Articolo precedente

Ferrari: Vettel e Leclerc convocati dai commissari sportivi!

Prossimo Articolo

Verstappen: "Gara folle, sapevamo di avere una grande velocità"

Verstappen: "Gara folle, sapevamo di avere una grande velocità"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP del Brasile
Sotto-evento Post-gara
Team Scuderia Ferrari
Autore Giacomo Rauli