Ecclestone: "Un'aggressione assurda"

Mister E ha raccontato la rapina subita a Londra al Daily Express

Ecclestone:
A distanza di un paio di giorni, Bernie Ecclestone ha raccontato al Daily Express l'aggressione di cui è stato vittima insieme alla fidanzata Fabiana a Londra, sotto la sede degli uffici della Formula One Management. Mister E ha definito stupido il pestaggio: "È stata un'aggressione stupida, non c'era bisogno di picchiare, se me lo avessero chiesto avrei consegnato tutto, hanno strappato gli orecchini di Fabiana, potevano averli in pochi secondi". Successivamente ha raccontato come si svolti i fatti: "Ho parcheggiato la mia vettura e all'improvviso sono stato aggredito da quattro ragazzi. Non ho avuto tempo di avere paura ne di reagire. Sono stato colpito con pugni e calci alla testa e ho perso conoscenza. Quando mi sono ripreso, c'era sangue dappertutto, ma è andata bene, sono stato fortunato". Infine l'arzillo 80enne ci ha tenuto a precisare che i gioielli rubati non avevano un valore di 200.000 sterline, come scritto dai giornali in un primo momento: "Non vado mai in giro con tanti soldi in tasca e oggetti di valore, hanno preso i nostri orologi e qualche gioiello, ma non hanno ottenuto molto".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie