Barcellona, Libere 2: Rosberg davanti, ma la Ferrari non è lontana

Rosberg con la Mercedes detta il passo, unico in grado di sfondare il muro di 1'24". Dietro alla freccia d'argento c'è Raikkonen con la Ferrari, prima di un guaio all'alimentazione. Deludono Hamilton e Vettel. Ottimo quinto Sainz.

Nico Rosberg monta le gomme Pirelli soft per simulare la qualifica ed è l'unico pilota che infrange il muro dell'1'24" con il tempo di 1'23"922: la Mercedes si riprende lo scettro nella seconda sessione di prove libere del Gp di Spagna a Barcellona, ma la Ferrari non è lontana.

Kimi Raikkonen, infatti, con un incoraggiante 1'24"176 è arrivato ad appena 254 millesimi dalla freccia d'argento. Il finlandese ci ha mostrato il potenziale della Rossa con un giro senza grandi errori, ma poi è rimasto a lungo nel box del Cavallino rampante per un problema di alimentazione che ha conzionato il lavoro di Iceman nella simulazione di gara che doveva fare seguito al giro da qualifica. Raikkonen, infatti, pare che abbia girato con una potenza ridotta pur di raccogliere utili informazioni per la squadra.

I primi due hanno fatto letteralmente il vuoto sul resto del gruppo: il terzo posto è stato conseguito da Lewis Hamilton con la seconda Mercedes: l'inglese non è parso affatto soddisfatto del comportamento della W07 Hybrid, al punto che ha fatto cambiare il set up della sospensione anteriore sostituendo anche i puntoni del push rod, mentre per il leader del campionato, Nico Rosberg tutto è filato liscio come sempre.

Male Sebastian Vettel: il tedesco non ha ritrovato nel pomeriggio lo stesso feeling che aveva nella prima sessione di questa mattina. Nel giro secco il tedesco ha commesso almeno un paio di errori che hanno penalizzato la sua prestazione, ma il secondo pagato dalla Mercedes evidenzia che non è riuscito a esprimere il suo vero potenziale. Sebastian si è rifatto poi mostrando un'eccellente passo nella simulazione della gara, girando con il ritmo di Rosberg, ma facendo sensibilmente meglio di Lewis Hamilton.

La sopresa della giornata è Carlos Sainz che si arrampica al quarto posto assoluto con la Toro Rosso: lo spagnolo con un eccellente 1'25"131 ha portato la monoposto di Faenza davanti alle Red Bull di appena 63 millesimi di secondo. Davvero un niente, che però evidenzia il livello di competizione che si respira fra i quattro piloti dei "bibitari".

L'iberico ha rivelato anche un ritmo molto costante con le gomme hard della Pirelli, puntando su una scelta diversa dagli altri. Continua il periodo ner di Daniil Kvyat che non sembra metabolizzare la retrocessione nel team romagnolo dalla Red Bull Racing.

L'eroe di casa, Fernando Alonso porta la McLaren in un inatteso settimo tempo: lo spagnolo contiene a un secondo e mezzo il davario dalla Mercedes e conquista un settimo posto che forse è più dovuto ai meriti del pilota che della macchina, per quanto la MP4-31 sia stata molto aggiornata da Peter Prodromou.

Max Verstappen è ottavo con 1'25"375 (due decimi dall'australiano compagno di squadra): l'olandese non sembra patire la pressione per l'aver tutti gli occhi addosso dopo il passaggio alla squadra di Milton Keynes. A completare la top ten ci sono le due Force India con Sergio Perez (che dispone del telaio nuovo) che sta davanti a Nico Hulkenberg con la VJM09 Spec B.

Non ha impressionato la Williams che sembra si stia nascondendo: Valtteri Bottas è 11esimo con la FW38, mentre Felipe Massa è addirittura 16esimo. In qualifica non si è visto il potenziale della squadra di Grove che, come al solito, lavora di più per la gara che per il giro secco.

Jenson Button con la seconda McLaren ha tenuto a bada Romain Grosjean: il francese della Haas si è inventato un giro con una macchina che non è affatto a punto su questo tracciato. Male Esteban Gutierrez che ha messo insieme solo nove tornate: il messicano è sempre afflitto da problemi e non può mai cercare il limite della sua vettura.

La Renault si accontenta del 14esimo posto con Kevin Magnussen capace di 1'26"244: il salto di qualità che sembrava emergere questa mattina con la rinnovata R.S.16 è stato fortemente limitato. Non contano le prestazioni di Jolyon Palmer: nel primo turno aveva lasciato il volante a Esteban Ocon, mentre nel pomeriggio ha avuto l'emozione di di subire l'afflosciamento della gomma posteriore sinistra mentre in piena velocità sul rettilineo d'arrivo.

La Pirelli sta investigando cosa possa essere successo: la sessione era stata sta interrotta dalla bandiera rossa per dare modo ai commissari di percorso di ripluire la pista dai detriti. C'è soddisfazione in Manor: Pascal Wehrlein e Ryo Haryanto non sono più ultimi con la Manor che è stata aggiornata: alle spalle si sono messi le due Sauber derelitte e la Haas di Gutierrez chiusa nella morsa delle due monoposto svizzere.

I tempi della seconda sessione di prove libere

PosPilotaTeamTempoGapGiri
1 GermanyNico Rosberg  GermanyMercedes 1:23.922   35
2 FinlandKimi Raikkonen  ItalyFerrari 1:24.176 +0.254 31
3 United KingdomLewis Hamilton  GermanyMercedes 1:24.641 +0.719 27
4 GermanySebastian Vettel  ItalyFerrari 1:25.017 +1.095 35
5 SpainCarlos Sainz Jr.  ItalyToro Rosso 1:25.131 +1.209 39
6 AustraliaDaniel Ricciardo  AustriaRed Bull Racing 1:25.194 +1.272 37
7 SpainFernando Alonso  United KingdomMcLaren 1:25.342 +1.420 31
8 NetherlandsMax Verstappen  AustriaRed Bull Racing 1:25.375 +1.453 31
9 MexicoSergio Perez  IndiaForce India 1:25.437 +1.515 32
10 GermanyNico Hulkenberg  IndiaForce India 1:25.453 +1.531 35
11 FinlandValtteri Bottas  United KingdomWilliams 1:25.708 +1.786 30
12 United KingdomJenson Button  United KingdomMcLaren 1:25.893 +1.971 20
13 FranceRomain Grosjean  United StatesHaas F1 Team 1:25.899 +1.977 33
14 DenmarkKevin Magnussen  FranceRenault F1 Team 1:26.244 +2.322 40
15 RussiaDaniil Kvyat  ItalyToro Rosso 1:26.375 +2.453 44
16 BrazilFelipe Massa  United KingdomWilliams 1:26.491 +2.569 36
17 United KingdomJolyon Palmer  FranceRenault F1 Team 1:26.770 +2.848 16
18 GermanyPascal Wehrlein  United KingdomManor Racing 1:26.960 +3.038 40
19 IndonesiaRio Haryanto  United KingdomManor Racing 1:27.252 +3.330 39
20 BrazilFelipe Nasr  SwitzerlandSauber 1:27.812 +3.890 40
21 MexicoEsteban Gutierrez  United StatesHaas F1 Team 1:28.205 +4.283 9
22 SwedenMarcus Ericsson  SwitzerlandSauber 1:28.501 +4.579 42
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP di Spagna
Sub-evento Venerdì, prove libere 2
Circuito Circuit de Barcelona-Catalunya
Piloti Kimi Raikkonen , Nico Rosberg
Team Mercedes
Articolo di tipo Prove libere