Barcellona, Day 3: Alla fine spunta Rosberg

Barcellona, Day 3: Alla fine spunta Rosberg

Il tedesco porta la Mercedes in cima alla classifica nell'ultimo quarto d'ora

Nico Rosberg ha portato la Mercedes in cima alla classifica dei tempi con un giro veloce nell'ultima parte della terza giornata di test a Barcellona, caratterizzata da una mattinata bagnata ed una pista andata migliorando lungo il corso della giornata. Una scrosciata nella prima mattinata assieme ad alta umidità dell'aria e temperatura bassa hanno fatto in modo che la pista non si asciugasse fino alla pausa pranzo, con i piloti che hanno potuto azzardare le slick solo negli ultimi trenta minuti della sessione mattutina, ma con tempi alla fine comunque più alti di circa 5 secondi rispetto a quelli della giornata precedente. Nel pomeriggio le cose sono migliorate, nonostante alcune pozzanghere siano rimaste sull'asfalto fino a sera, ma Nico Rosberg è comunque riuscito ad ottenere il massimo dai giri puliti che ha fatto nel finale di giornata, a circa un quarto d'ora dalla fine, quando ha "sparato" un giro in stile qualifica, ottenendo un tempo di 1'23"168 che gli ha dato la vetta della giornata. Poco prima aveva provato una run da una quindicina di giri stando sulla media dell'1'29/1'30. La Renault di Vitaly Petrov chiude al secondo posto, staccata di 295 millesimi. Nonostante il russo non abbia quasi girato nella mattinata, è comunque riuscito ad accumulare 90 giri nel totale di giornata grazie ad un pomeriggio di duro lavoro. Come Rosberg, il suo miglior tempo viene da un giro secco stile qualifica effettuato nel finale. Problemi di affidabilità per la McLaren, che hanno costretto Lewis Hamilton ad abbandonare diversi long run pianificati già dopo il primo giro ed a tornare mestamente ai box. Quando la macchina era in pista, il britannico era veloce, ottenendo spesso i migliori giri a gomme asciutte sia nella mattinata che nel pomeriggio, e difatti chiude in terza posizione. Anche per lui il meglio è venuto fuori da stint corti in stile prove di qualifica, mentre il suo passo negli stint lunghi si aggirava sul'1'29/1'30, anche se rallentato dagli strumenti sulla vettura per ricavare dati aerodinamici. Pastor Maldonado (Williams), Sergio Perez (Sauber) e Felipe Massa (Ferrari) hanno tuti causato bandiere rosse nella mattinata bagnata, con il brasiliano autore di due testacoda in trenta minuti. Mentre la Sauber e la Ferrari ne sono uscite indenni, la Williams di Maldonado è stata costretta nei box più a lungo a causa di un problema all'alternatore. Ma questo non ha comunque rallentato troppo il venezuelano, capace di chiudere la giornata in quarta posizione col tempo di 1'24"815, venuto fuori dal primo di una serie di cinque giri. Bandiera rossa anche per Mark Webber, l'unica del pomeriggio e quella che ha determinato la fine della giornata visto che mancavano due soli minuti alla bandiera a scacchi. La sua Red Bull si è fermata di lato alla curva 1Il tempo di 1'24"995 che gli ha dato la quinta posizione finale era il primo di una run di 17 giri dopo un pit-stop di una simulazione di gara. Ancora perdite di liquidi per la Lotus, ma comunque la vettura pare avere un buon passo e Jarno Trulli chiude in sesta posizione finale davanti a Perez ed alla Force India di Adrian Sutil. Sulla Toro Rosso si sono alternati il tester Daniel Ricciardo e Sebastien Buemi. L'australiano è stato il vero mattatore della mattinata, sempre molto veloce man mano che l'asfalto mutava condizione. È poi stato battuto da Hamilton di un soffio prima della pausa pranzo. Non avendo girato nel pomeriggio risulta solo tredicesimo a fine giornata. Buemi invece conclude nono con 31 giri effettuati. Anche la HRT ha fatto girare due piloti sulla stessa vettura, con Narain Karthikeyan a bordo nella mattinata e quindi ultimo nella classifica di fine giornata e l'ex tester della Midland Giorgio Mondininel pomeriggio. Lo svizzero ha effettuato 39 tornate effettuando un rispettabile lavoro nonostante non salisse da tanto su una vettura del circus. Per lui tempi a circa cinque secondi dalla vetta e 1"6 dalla Virgin di Timo Glock. FORMULA 1, Barcellona, 20/02/2011 Terza giornata di test collettivi 1. Nico Rosberg (Mercedes MGP W02) 1'23"168, 92 giri 2. Vitaly Petrov (Lotus Renault R31) 1'23"463, 93 giri 3. Lewis Hamilton (McLaren MP4/26-Mercedes) 1'23"858, 93 giri 4. Pastor Maldonado (Williams FW33-Cosworth) 1'24"815, 60 giri 5. Mark Webber (Red Bull RB7-Renault) 1'24"995, 139 giri 6. Jarno Trulli (Lotus T128-Renault) 1'25"454, 48 giri 7. Sergio Perez (Sauber C30-Ferrari) 1'25"557, 115 giri 8. Adrian Sutil (Force India VJM04-Mercedes) 1'25"720, 102 giri 9. Sebastien Buemi (Toro Rosso STR6-Ferrari) 1'26"155, 31 giri 10. Felipe Massa (Ferrari F150) 1'26"508, 123 giri 11. Timo Glock (Virgin MVR02-Cosworth) 1'26"598, 97 giri 12. Giorgio Mondini (Hispania F110-Cosworth) 1'28"178, 39 giri 13. Daniel Ricciardo (Toro Rosso STR6-Ferrari) 1'28"329, 42 giri 14. Narain Karthikeyan (Hispania F110-Cosworth) 1'30"722, 32 giri
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Test
Circuito Vallelunga
Piloti Nico Rosberg
Articolo di tipo Ultime notizie