Baku, Libere 3: il guizzo di Hamilton, Mercedes in fuga

Le due Mercedes lasciano tutti gli altri a oltre un secondo: alle spalle delle frecce d'argento spunta Hulkenberg con la Force India. In un decimo sono raccolti Ricciardo (Red Bull) e Vettel (Ferrari) che ha ottenuto la prestazione con gomme usate.

A Lewis Hamilton basta un giro per rimettere a distanza Nico Rosberg. L'inglese non aveva trovato un giro pulito nella prima fase del terzo turno di prove libere del GP d'Europa a Baku. Lewis aveva lavorato molto con le gomme soft, sfiorando spesso i muretti della capitale dell'Azerbaijan. Il britannico, poi, ha preteso una modifica alla barra antirollio anteriore non dichiarandosi soddisfatto del bilanciamento della sua freccia d'argento, prima di fare un ultimo tentativo da qualifica che ha annichilito il compagno di squadra con il tempo di 1'44"352.  

Nico Rosberg, dopo la firma del rinnovo del contratto biennale con la Mercedes, credeva di poter rialzare la testa, ma il tedesco che credeva bastasse il suo 1'44"610 per stare davanti è stato rimesso al posto d'onore dal compagno di squadra con un distacco di  258 millesimi. Nico ha ottenuto anche una velocità massima che è salita a 353,5 km/h conseguita stando in scia ad una McLaren. Il valore più alto è stato ottenuto da Felipe Nasr con la Sauber capace di 355 km/h. Una buona scia può valere quasi 15 km/h in velocità massima alla speed trap: si tratta di un valore importante che potrebbe spingere qualche squadra a puntare ad una specifica strategia in qualifica, facendo girare le due monoposto insieme.

Le due Mercedes hanno creato un divario su tutti gli altri: il leader del mondiale pare aver risolto i guai del venerdì (aveva perso gli ultimi venti minuti del pomeriggio per un guaio alla power unit Mercedes) mettendosi alle spalle il sorprendente Nico Hulkenberg con la Force India che ha concluso al terzo posto in 1'45"540 a oltre un secondo da Hamilton. La VJM09 pare sia molto competitiva nel tratto centrale della pista.

Sarebbe stato molto vicino anche Sergio Perez: il messicano avrebbe potuto fare meglio del quinto tempo, ma proprio nell'ultimo giro ha schiantato la posteriore destra nelle barriere nello stesso punto di Daniel Ricciardo di ieri. Il team Force India cercherà di ricostruire la monoposto in tempo per la qualifica, ma i danni sono piuttosto ingenti.

Con l'aumento della temperatura (circa 10 gradi rispetto a ieri) gli avversari della Mercedes hanno cercato di avvicinarsi al vertice: Daniel Ricciardo ha portato la Red Bull Racing al quarto posto con 1'45"620 a meno di un decimo da Hulkenberg. L'australiano nel suo tentativo da qualifica con Supersoft è riuscito a stare davanti alla Ferrari di Sebastian Vettel di 10 millesimi di secondo, ma il tedesco ha ottenuto la sua prestazione con un treno di gomme usate, per cui in teoria dovrebbe fare un poco meglio.

Max Verstappen è settimo con la seconda Red Bull Racing dietro a Sergio Perez: l'olandese paga quasi tre decimi a Ricciardo ed è marcato stretto da Jenson Button con la McLaren e Daniil Kvyat con la Toro Rosso.

Chiude la top ten Kimi Raikkonen: il finlandese ha lavorato sul passo gara nella prima fase del turno e quando è passato alle Supersoft ha accusato un calo di potenza del motore. I tecnici del Cavallino sono riusciti a rimetterlo in pista, scongiurando il rischio che si dovesse cambiare la power unit.

Dietro Iceman c'è Fernando Alonso con la seconda McLaren. Nella lista dei primi manca Valtteri Bottas: il finnico ha dovuto rinunciare a girare perché al rientro ai box dall'installation lap si è staccata una griglia di scolo nella pit lane che gli ha bucato una pancia della FW38 facendo danni importanti. Male Felipe Massa con la seconda macchina di Grove.

Interessante la prestazione di Pascal Wehrlein 17esimo con la Manor che ambisce a lasciare la coda della griglia...

Cla#PilotaChassisMotoreGiriTempoGapDistaccokm/h
1 44  Lewis Hamilton  Mercedes Mercedes 17 1'44.352     207.095
2 6  Nico Rosberg  Mercedes Mercedes 22 1'44.610 0.258 0.258 206.584
3 27  Nico Hulkenberg  Force India Mercedes 18 1'45.540 1.188 0.930 204.764
4 3  Daniel Ricciardo  Red Bull TAG 13 1'45.620 1.268 0.080 204.608
5 5  Sebastian Vettel  Ferrari Ferrari 20 1'45.630 1.278 0.010 204.589
6 11  Sergio Perez  Force India Mercedes 17 1'45.735 1.383 0.105 204.386
7 33  Max Verstappen  Red Bull TAG 14 1'45.901 1.549 0.166 204.066
8 22  Jenson Button  McLaren Honda 17 1'45.954 1.602 0.053 203.963
9 26  Daniil Kvyat  Toro Rosso Ferrari 19 1'45.981 1.629 0.027 203.912
10 7  Kimi Raikkonen  Ferrari Ferrari 16 1'46.024 1.672 0.043 203.829
11 14  Fernando Alonso  McLaren Honda 16 1'46.131 1.779 0.107 203.623
12 55  Carlos Sainz Jr.  Toro Rosso Ferrari 17 1'46.190 1.838 0.059 203.510
13 8  Romain Grosjean  Haas Ferrari 21 1'46.361 2.009 0.171 203.183
14 19  Felipe Massa  Williams Mercedes 20 1'46.510 2.158 0.149 202.899
15 21  Esteban Gutierrez  Haas Ferrari 21 1'46.670 2.318 0.160 202.594
16 20  Kevin Magnussen  Renault Renault 16 1'47.024 2.672 0.354 201.924
17 94  Pascal Wehrlein  Manor Mercedes 19 1'47.100 2.748 0.076 201.781
18 30  Jolyon Palmer  Renault Renault 18 1'47.158 2.806 0.058 201.672
19 9  Marcus Ericsson  Sauber Ferrari 14 1'47.328 2.976 0.170 201.352
20 12  Felipe Nasr  Sauber Ferrari 18 1'47.379 3.027 0.051 201.257
21 88  Rio Haryanto  Manor Mercedes 18 1'47.556 3.204 0.177 200.926

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP d'Europa
Sub-evento Sabato, prove libere
Circuito Streets of Baku
Piloti Lewis Hamilton , Nico Rosberg
Team Mercedes
Articolo di tipo Prove libere