F1: Baku dice no all'inversione di date con la Turchia

Gli organizzatori del GP dell'Azerbaijan hanno escluso che ci possa essere una inversione di date con la Turchia, che incappa in un problema di restrizioni sui viaggi.

F1: Baku dice no all'inversione di date con la Turchia

La gara di Istanbul era stata aggiunta al calendario 2021 come sostituta del Gran Premio del Canada cancellato alla fine di aprile, prendendo il weekend del 13 giugno, ossia una settimana dopo la corsa di Baku.

Dopo che la Turchia è stata aggiunta alla "lista rossa" del Regno Unito per i viaggi, chiunque torni nel Regno Unito dovrà completare una quarantena di 10 giorni in un hotel deciso dal governo.

Una soluzione suggerita per evitare la cancellazione anche di questo GP era uno scambio di date con l'Azerbaijan, assicurando che il personale con sede nel Regno Unito fosse in grado di trascorrere abbastanza tempo fuori dal paese prima di tornare a casa per evitare l'isolamento.

Ma il direttore esecutivo del Baku City Circuit, Arif Rahimov, ha detto che uno scambio di date non è fattibile dato che Baku ospiterà una partita di UEFA Euro 2020 il fine settimana successivo.

Il Galles giocherà contro la Svizzera allo Stadio Olimpico locale il 12 giugno, nella prima delle cinque partite che si terranno in città per il recupero del torneo che avrebbe dovuto disputarsi l'anno scorso.

"Ci sono stati colloqui, ma nel nostro caso, il weekend di gara è fissato - ha detto Rahimov ad una tavola rotonda cui era presente anche Motorsport.com - Siamo un po' stretti coi tempi perché in città ci sono altri eventi, come il calcio, ancora da disputarsi. La prima partita sarà il 12 giugno, che è il sabato successivo al weekend della gara. Quindi non c'è molto che possiamo fare".

"Purtroppo non possiamo essere molto flessibili quest'anno. Immagino che se fosse stato qualsiasi altro anno in cui siamo l'unico evento importante nel calendario di Baku, allora sì, avrebbe potuto essere un'opzione. Ma non quest'anno".

La F1 sta ancora valutando le opzioni per il Gran Premio di Turchia e i potenziali sostituti, compresa l'organizzazione di una gara doppia in uno dei round europei esistenti.

L'Azerbaijan tornerà nel calendario di F1 quest'anno dopo la cancellazione della gara del 2020 a causa della pandemia da COVID-19, ma ha annunciato a marzo che il tutto sarebbe andato in scena a porte chiuse.

Rahimov ha spiegato anche che "come organizzazione siamo stati in grado di fare il 40% del lavoro, visto che non ci saranno le attività di contorno per i fan. Abbiamo fatto tante cose negli anni precedenti, soprattutto gli intrattenimenti sul lungomare".

"Abbiamo svolto concerti, di solito ne facciamo tre ogni anno solo per la gara, con feste successive e aperture della pitlane per passeggiate. Ci sono un sacco di cose da fare per gli spettatori, ma quest'anno non le stiamo attuando".

"L'unica cosa che rimane è ovviamente prendersi cura della situazione durante la pandemia, e assicurarsi che tutti siano al sicuro. Questo riguarda le persone che lavorano per il circuito, come i nostri appaltatori e tutte le parti interessate".

"Per questo stiamo prendendo le solite precauzioni, indossando le maschere, tenendo dietro all'igiene personale e tutte quelle cose richieste dall'OMS e per il nostro paese. Non direi che è complicato. È solo diverso, purtroppo peggio".

condivisioni
commenti
Gasly: "Non siamo competitivi come la passata stagione"
Articolo precedente

Gasly: "Non siamo competitivi come la passata stagione"

Prossimo Articolo

Vettel: "Ci manca il passo per poter lottare per i punti"

Vettel: "Ci manca il passo per poter lottare per i punti"
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021