Australia: nuove restrizioni per gli italiani, ma niente ban

Nuovi controlli per chi volerà in Australia nelle prossime ore, ma non sono state attivate né quarantene, né ban. Team e personale arriverà a Melbourne nelle prossime ore.

Australia: nuove restrizioni per gli italiani, ma niente ban

Il Coronavirus continua a essere lo spauracchio principale anche di tutte le competizioni sportive. Tra queste anche i gran premi del Mondiale 2020 di Formula 1. La stagione inizierà fra una settimana e mezzo a Melbourne, sede del Gran Premio d'Australia.

Nelle ultime ore, però, il governo federale australiano ha emesso restrizioni maggiori per i viaggiatori che approdano sull'isola dall'Italia, ma non è ancora stata ordinata la quarantena, né i divieti d'ingresso come invece è accaduto per viaggiatori di altre nazioni.

Stiamo parlando di Corea del Sud, Cina e Iran. Da questi paesi nessuno potrà entrare in Australia prima di 14 giorni dall'uscita dai rispettivi paesi. I viaggiatori italiani, invece, dovranno rispondere a una serie di domande al check-in, ma anche al controllo della temperatura corporea all'arrivo (in Italia questa misura è stata presa già diverse settimane fa).

Al momento l'Italia non ha ricevuto alcun divieto di viaggio, e questo potrebbe rivelarsi cruciale per lo svolgimento del Gran Premio d'Australia previsto per il prossimo fine settimana. Se le limitazioni di viaggio per chi arriva dall'Italia non dovessero mutare nei prossimi giorni, l'ultimo ostacolo per disputare il GP sarebbe a quel punto un'ulteriore restrizione agli eventi pubblici per limitare il rischio di trasmissione.

Anche ieri l'amministratore delegato dell'Australian Grand Prix Corporation, Andrew Westacott, ha ribadito che il gp sarà disputato come previsto e si aspetta che i team inizino ad arrivare a Melbourne nei prossimi giorni.

"Tutto sarà pronto per la prossima settimana", ha dichiarato Westacott a 3AW Radio Melbourne. "Ci sono 50 operai della F1 che sono stati All'Albert Park per un paio di giorni a lavorare. Tutti quelli del mondo della F1, compresi i team italiani arriveranno qui da oggi. Il primo ministro ha annunciato nella conferenza stampa le procedure e le misure di screening potenziate per chi arriva dall'Italia".

Intanto, Greg Maffei - amministratore delegato di Liberty Media - ha minimizzato il possibile impatto del Coronavirus sulla F1 nel suo complesso: "Sino a ora la F1 è rimasta sulla buona strada. Abbiamo dovuto posticipare il GP di Shanghai per volere del governo cinese. Non è stata una scelta nostra. Le prossime tre gare sono Australia, Bahrain e Vietnam. Per ora tutto va bene".

condivisioni
commenti
Ferrari: Binotto scrive ai dipendenti del Reparto Corse

Articolo precedente

Ferrari: Binotto scrive ai dipendenti del Reparto Corse

Prossimo Articolo

Marko: "FIA deve evitare di mettersi d'accordo su cose strane"

Marko: "FIA deve evitare di mettersi d'accordo su cose strane"
Carica commenti
F1: il peso eccessivo, un problema con cui fare i conti Prime

F1: il peso eccessivo, un problema con cui fare i conti

Le monoposto di Formula 1 sono diventate troppo grosse e pesanti e questo si è visto non solo a Monaco, circuito ormai troppo stretto per le moderne monoposto, ma anche a Baku dove i problemi alla gomme sono derivati anche dagli enormi sforzi richiesti alle gomme.

F1 2021: si scaldano i motori... via Play Station Prime

F1 2021: si scaldano i motori... via Play Station

Andiamo a dare uno sguardo da vicino alle prime immagini in-game di F1 2021, nuovo videogame ufficiale della Formula 1 ambientato in questa stagione

AlphaTauri: una squadra che si trova nel centro di gravità Prime

AlphaTauri: una squadra che si trova nel centro di gravità

Il team diretto da Franz Tost con il podio di Pierre Gasly a Baku si è portato al quinto postonella classifica del mondiale Costruttori. Anche l'esuberante Yuki Tsunoda, il talentuoso rookie giapponese, comincia a contribuire alla causa, dopo troppi errori. A Faenza assolvono al meglio il ruolo di junior team e, pur con alti e bassi, possono sfidare due marchi ufficiali come Aston Martin e Alpine disponendo di risorse molto inferiori.

Formula 1
14 giu 2021
F1: Il costo umano richiesto da un calendario di 23 gare Prime

F1: Il costo umano richiesto da un calendario di 23 gare

In questa stagione la Formula 1 sta cercando di rispettare il calendario previsto con 23 appuntamenti, ma l'espansione dei gran premi ha un costo umano che alla lunga non potrà più essere sostenibile.

Formula 1
14 giu 2021
Simon: "I motori 2025 saranno V6 ibridi con bio carburanti" Prime

Simon: "I motori 2025 saranno V6 ibridi con bio carburanti"

Seconda intervista esclusiva in compagnia di Gilles Simon. In questa lunga chiaccerata in compagnia del Direttore di Motorsport.com, Franco Nugnes, l'ingegnere francese ci parla dei suoi trascorsi in Honda accompagnando il costruttore nipponico nei suoi primi anni in Formula 1 nell'era ibrida, per poi andare in FIA in qualità di advisor

Formula 1
14 giu 2021
F1 Stories: Ferrari e Francia, un fil rouge leggendario Prime

F1 Stories: Ferrari e Francia, un fil rouge leggendario

Cos'hanno in comune la corsa più antica della storia automobilistica e la Scuderia più leggendaria di sempre? Un filo conduttore glorioso fatto di 17 vittorie. Andiamo a scoprire insieme alcune delle imprese memorabili compiute dalla Scuderia Ferrari al Gran Premio di Francia.

Formula 1
13 giu 2021
Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna Prime

Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna

Si sta facendo un gran parlare attorno alle ali flessibili in Formula 1. A partire dal GP di Francia, la situazione dovrebbe normalizzarsi, ma ecco cos'ha causato l'oggetto del contendere tra Mercedes e Red Bull

Formula 1
12 giu 2021
Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21 Prime

Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21

La Scuderia è terza nel mondiale Costruttori con 92 punti davanti alla McLaren: la SF21 ha un potenziale nettamente superiore a quello della SF1000, ma la Rossa finora ha raccolto meno del potenziale mostrato in pista. Andiamo a capire perché c'è una differenza fra il giro secco e il passo gara, per capire come mai a due pole position conquistate in prova non abbia corrisposto almeno una vittoria.

Formula 1
11 giu 2021