Austin, Libere 3: Verstappen stupisce, allarme per il cambio di Vettel!

condivisioni
commenti
Austin, Libere 3: Verstappen stupisce, allarme per il cambio di Vettel!
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes
22 ott 2016, 16:28

Max Verstappen è stato il più veloce nella terza sessione di prove libere del GP degli Stati Uniti davanti a Ricciardo e Raikkonen. La Mercedes non ha tentato la qualifica con le Supersoft, pasticciando ai box. Vettel ha accusato un problema in quinta.

Max Verstappen e Daniel Ricciardo rompono l'egemonia delle Mercedes nella terza sessione di prove libere del GP degli Stati Uniti. L'olandese è stato l'unico pilota in assetto da qualifica con le gomme Supersoft a bucare il muro dell'1'37", lasciando il compagno di squadra a 266 millesimi di secondo. La Red Bull Racing è riuscita a mettere davanti alle Mercedes le due RB12: va detto che la squadra di Brackley ha deciso di fare il tempo con pneumatici Soft, anche se il distacco fra Verstappen e la prima delle frecce d'argengo è di oltre sette decimi, vale a dire la differenza prestazionale che divide i due compound della Pirelli.

In verità la Mercedes ha mandato i due piloti in pista con le Supersoft proprio alla fine del turno: Nico Rosberg è rientrato ai box abortendo il giro dopo un piccolo errore in curva 13, mentre Lewis Hamilton si è visto sbandierare la bandiera a scacchi  dopo una tornata di lancio lenta visto che era finito nel traffico di due Sauber. Insomma c'è stata una gestione del muretto un po' precipitoso e il team di Brackley si è dovuto accontentare dell'eccellente tempo di Lewis Hamilton che ha ottenuto un 1'37"483 con le Soft, tanto da far pensare che le W07 Hybrid potrebbero passare la Q2 con le gialle, per scegliere di partire nel GP con questo compound, rinunciando alla Supersoft per usare nel secondo stint la Medium.

E così al terzo posto si è infilato un po' a sorpresa Kimi Raikkonen: il finlandese ha centrato un 1'37"284 a mezzo secondo dalla Red Bull e per centrare questa prestazione ha dovuto fare ricorso a un secondo tentativo di qualifica dopo che Iceman si era lamentato di una monoposto sovrasterzante. Con una Rossa non a posto il pilota nordico è riuscito a difendersi bene. E' andata peggio a Sebastian Vettel che è sesto nella lista dei tempi (1'37"894): il pilota tedesco ha accusato un problema in quinta marcia ed è dovuto rientrare ai box dopo aver percorso solo otto giri. I meccanici del Cavallino stanno lavorando nel retrotreno della SF16-H per cercare di risolvere il problema senza incorrere in penalità.

Lewis Hamilton con un motore dotato di nuovi iniettori cambiati nella notte è riuscito a rifilare tre decimi al leader del mondiale, Nico Rsoberg: il tedesco non è andato oltre 1'37"784, pagando un secondo da Max Verstappen.

La settima piazza non è sfuggita a Nico Hulkenberg con la Force India: il tedesco si è messo dietro la rinata Williams di Valtteri Bottas e le due McLaren di Jenson Button, di nuovo davanti a Fernando Alonso.  Positivo il 12esimo tempo di Jolyon Palmer con la Renault.

La sessione è stata interrotta da una bandiera rossa per la Manor di Pascal Wehrlein che è finita nella sabbia, mentre preoccupa il problema che ha bloccato Carlos Sainz: per due volte lo spagnolo ha dovuto fare i conti con una perdita di aria dalle gomme posteriori (la prima volta la destra e poi la sinistra). Sarebbe emerso che il cestello dei freni in carbonio sfrega contro il cerchio provocando il problema alla gomma: la Toro Rosso rivive una situazione simile a quella che aveva colpito la Williams in Cina.

Cla#PilotaChassisMotoreGiriTempoGapDistaccokm/h
1 33  Max Verstappen  Red Bull TAG 16 1'36.766     205.100
2 3  Daniel Ricciardo  Red Bull TAG 19 1'37.032 0.266 0.266 204.538
3 7  Kimi Raikkonen  Ferrari Ferrari 15 1'37.284 0.518 0.252 204.008
4 44  Lewis Hamilton  Mercedes Mercedes 12 1'37.483 0.717 0.199 203.592
5 6  Nico Rosberg  Mercedes Mercedes 10 1'37.784 1.018 0.301 202.965
6 5  Sebastian Vettel  Ferrari Ferrari 8 1'37.894 1.128 0.110 202.737
7 27  Nico Hulkenberg  Force India Mercedes 17 1'37.948 1.182 0.054 202.625
8 77  Valtteri Bottas  Williams Mercedes 16 1'38.188 1.422 0.240 202.130
9 22  Jenson Button  McLaren Honda 14 1'38.212 1.446 0.024 202.081
10 14  Fernando Alonso  McLaren Honda 13 1'38.452 1.686 0.240 201.588
11 11  Sergio Perez  Force India Mercedes 16 1'38.512 1.746 0.060 201.465
12 30  Jolyon Palmer  Renault Renault 14 1'38.528 1.762 0.016 201.433
13 19  Felipe Massa  Williams Mercedes 15 1'38.607 1.841 0.079 201.271
14 26  Daniil Kvyat  Toro Rosso Ferrari 16 1'38.691 1.925 0.084 201.100
15 55  Carlos Sainz Jr.  Toro Rosso Ferrari 6 1'38.710 1.944 0.019 201.061
16 21  Esteban Gutierrez  Haas Ferrari 13 1'38.939 2.173 0.229 200.596
17 8  Romain Grosjean  Haas Ferrari 13 1'39.097 2.331 0.158 200.276
18 20  Kevin Magnussen  Renault Renault 14 1'39.105 2.339 0.008 200.260
19 9  Marcus Ericsson  Sauber Ferrari 14 1'39.239 2.473 0.134 199.989
20 12  Felipe Nasr  Sauber Ferrari 14 1'39.509 2.743 0.270 199.447
21 31  Esteban Ocon  Manor Mercedes 19 1'39.771 3.005 0.262 198.923
22 94  Pascal Wehrlein  Manor Mercedes 7 1'41.427 4.661 1.656 195.675

 

Prossimo Articolo
Mercedes: sostituiti gli iniettori sulla W07 Hybrid di Hamilton

Articolo precedente

Mercedes: sostituiti gli iniettori sulla W07 Hybrid di Hamilton

Prossimo Articolo

Mercato F.1: Renault cerca Bottas dopo il no di Red Bull per Sainz

Mercato F.1: Renault cerca Bottas dopo il no di Red Bull per Sainz
Carica commenti