Austin, Libere 1: Hamilton davanti, Vettel si infila fra le due Mercedes

Hamilton detta il passo nel primo turno di prove libere del GP degli Stati Uniti precedendo di mezzo secondo la Ferrari di Vettel su una pista non giudicabile per i continui cambiamenti meteo. La Red Bull di Verstappen è straccata di un secondo.

Lewis Hamilton è stato il più veloce nella prima sessione di prove libere del GP degli Stati Uniti con il tempo di 1'36"335 ottenuto con le gomme Pirelli a mescola Supersoft. L'inglese ha approfittato della pista texana che si è asciugata dopo circa un'ora nella quale i piloti hanno girato con le intermedie per l'asfalto bagnato a causa della pioggia che è andata in calando e che poi ha fatto uno scroscio anche nel finale.

Per l'occasione la Pirelli ha portato anche delle Intermedie spermentali che non erano colorate con la banda verde e per questa ragione i team hanno avuto a disposizione un treno di gomme in più della solita fornitura.

Molti piloti hanno deciso di girare nelle diverse condizioni meteo perché il weekend si preannuncia molto variabile e la raccolta dei dati è stata, quindi, importante. Alle spalle della Mercedes W08 del leader del mondiale si è fatto vedere Sebastian Vettel con la Ferrari: il tedesco ha chiuso con 1'36"929 a oltre mezzo secondo da Lewis, ma ha preceduto Valtteri Bottas di 51 millesimi di secondo, infilando la sua Rossa fra le frecce d'argento.

Questi sono stati gli unici conduttori in grado di rompere il muro di 1'37", mentre tutti gli altri sono rimasti più staccati: Max Verstappen, quarto, con la Red Bull ha pagato un secondo dalla prestazione di Lewis Hamilton.

Felipe Massa con 1'37"570 si è inserito al quinto posto con la Williams FW40, ma il brasiliano è stato il primo a usare le gomme con la mescola Ultrasoft, che per l'occasione è stata colorata dalla Pirelli di in omaggio alla settimana dedicata alla lotta contro il cancro al seno.

Kimi Raikkonen con la seconda Ferrari è rimasto al sesto posto: il finlandese ha pagato sette decimi dal compagno di squadra. Va detto che Kimi ha usato la SF70H in versione standard, mentre Vettel ha avuto la possibilità di saggiare le novità sulla Rossa (ala anteriore, fondo e diffusore posteriore).

Le due Force India hanno conseguito l'ottavo tempo con Esteban Ocon capace di stare davanti a Sergio Perez per soli 53 millesimi di secondo. La top 10 è stata compleata da Carlos Sainz al debutto con la Renault xche ha subito fatto meglio di Nico Hulkenberg relegato al 13esimo posto con la seconda R.S.31 staccata di otto decimi a parità di gomma Supersoft.

Kevin Magnussen ha portato la Haas all'11esima piazza davano a Lance Stroll (Williams). Positivo il debutto di Brandon Hartley con la Toro Rosso: il neozelandese è stato il piolota che ha percorso più giri (28) ed ha fatto subito meglio di Sean Gelael, il test driver indonesiamo, che ha concluso 17esimo sulla monoposto lasciata libera dal rientrante Daniil Kvyat che non ha girato. Hartley ha faticato nel trovare una posizione di guida adatta: è seduto troppo alto e l'aria tende a sollevargli il casco.

Daniel Ricciardo è risultato solo 16esimo con la Red Bull, dietro alla Haas di Romain Grosjean ma l'australiano si è fermato presto perché la squadra ha voluto cambiare il set up sulla sua macchina in tempo per il secondo turno montando nuovi porta mozzi.

In coda Marcus Ericsson con la Sauber è stato davanti a Charles Leclerc: il campione F.2 non è riuscito a evitare un errore (si sono visti molti testacoda tutti incruenti) mentre era più veloce dello svedese, ma ha completato il programma che era stato previsto per lui.

Fernando Alonso ha percorso solo quattro giri con la seconda McLaren ma non ha chiuso un tempo: lo spagnolo ha accusato una perdita idraulica dalla power unit. I tecnici Honda hanno iniziato i controlli e Fernando ha perso il turno quando la pista si è asciugata. Ha fatto in tempo a percorrere uin giro alla fine, ma sembrava che i guai non sia stati risolti. Auguri...

Cla#PilotaChassisMotoreGiriTempoGapDistaccokm/h
1 44 united_kingdom Lewis Hamilton  Mercedes Mercedes 18 1'36.335     206.018
2 5 germany Sebastian Vettel  Ferrari Ferrari 20 1'36.928 0.593 0.593 204.758
3 77 finland Valtteri Bottas  Mercedes Mercedes 10 1'36.979 0.644 0.051 204.650
4 33 netherlands Max Verstappen  Red Bull TAG 21 1'37.339 1.004 0.360 203.893
5 2 belgium Stoffel Vandoorne  McLaren Honda 26 1'37.352 1.017 0.013 203.866
6 19 brazil Felipe Massa  Williams Mercedes 23 1'37.570 1.235 0.218 203.410
7 7 finland Kimi Raikkonen  Ferrari Ferrari 20 1'37.598 1.263 0.028 203.352
8 31 france Esteban Ocon  Force India Mercedes 25 1'37.808 1.473 0.210 202.915
9 11 mexico Sergio Perez  Force India Mercedes 20 1'37.861 1.526 0.053 202.806
10 55 spain Carlos Sainz Jr.  Renault Renault 24 1'38.093 1.758 0.232 202.326
11 20 denmark Kevin Magnussen  Haas Ferrari 16 1'38.408 2.073 0.315 201.678
12 18 canada Lance Stroll  Williams Mercedes 25 1'38.534 2.199 0.126 201.420
13 27 germany Nico Hulkenberg  Renault Renault 19 1'38.904 2.569 0.370 200.667
14 39 new_zealand Brendon Hartley  Toro Rosso Renault 28 1'39.267 2.932 0.363 199.933
15 8 france Romain Grosjean  Haas Ferrari 17 1'39.336 3.001 0.069 199.794
16 3 australia Daniel Ricciardo  Red Bull TAG 14 1'39.366 3.031 0.030 199.734
17 38 india Sean Gelael  Toro Rosso Renault 25 1'40.406 4.071 1.040 197.665
18 9 sweden Marcus Ericsson  Sauber Ferrari 19 1'40.448 4.113 0.042 197.582
19 37 monaco Charles Leclerc  Sauber Ferrari 25 1'40.828 4.493 0.380 196.838
20 14 spain Fernando Alonso  McLaren Honda 4

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP degli USA
Sub-evento Venerdì, prove libere 1
Circuito Circuito delle Americhe
Piloti Lewis Hamilton , Sebastian Vettel
Team Mercedes , Ferrari
Articolo di tipo Prove libere