I caschi di Schumacher e Bianchi tra i 300 cimeli di F1 all’asta a Rétromobile

condivisioni
commenti
I caschi di Schumacher e Bianchi tra i 300 cimeli di F1 all’asta a Rétromobile
Di:
09 feb 2019, 20:30

Domani, verranno venduti a Parigi caschi, tute e volanti usati da alcuni dei piloti più rappresentativi degli ultimi 25 anni del Circus.

“Vibration” è questo il nome della vendita che Artcurial ha organizzato per animare l’ultima giornata del salone internazionale dedicato alle auto vintage, in cui verranno battuti all’asta ben 368 lotti, che farebbero perdere la testa a qualsiasi appassionato di Formula 1.

Una selezione di memorabilia che copre l’ultimo quarto di secolo della storia del Circus con caschi, tute, e oggetti, appartenuti ad alcuni dei piloti più rappresentativi della massima serie, come Michael Schumacher, Mika Hakkinen e Lewis Hamilton.

Articoli per tutti i gusti e per tutte le tasche, che lasceranno i collezionisti con l’imbarazzo della scelta.

Tra i lotti più attesi ci sono ben 12 caschi usati da Michael Schumacher tra il 1995 e il 2011. Alcuni dei pezzi con la quotazione più alta dell’intera asta, con un valore stimato che si aggira tra i 30,000 e i 100.000 euro del primo casco Schuberth usato dal “Kaiser”. Uno dei modelli più rari della storia della Formula 1. Un vero e proprio pezzo unico, testato dal pilota tedesco nel 2000 e mai utilizzato in gara.

Forse non avrà il blasone degli elmetti indossati da Lewis Hamilton, Fernando Alonso o Sebastian Vettel, ma un altro articolo che non passerà certo inosservato è il casco autografato del compianto Jules Bianchi, valutato tra i 10.000 e i 20.000 euro. Lo Schuberth cromato usato dal pilota di Nizza nella stagione 2013 e nel test Pirelli di Silverstone, a cui aveva partecipato per volere della Scuderia Ferrari, coprendo con un adesivo il logo del Marussia.

Tra le altre chicche che potrebbero piacere ai collezionisti ci sono una tuta di Kimi Raikkonen del 2007, l’anno del Mondiale vinto dal finlandese con la Ferrari, e un casco Arai usato dal pilota di Espoo nel 2001, la sua prima stagione nel Circus, in cui vestiva i colori del team Sauber. La stessa squadra per cui Raikkonen tornerà a gareggiare in questa stagione, accanto al rookie Antonio Giovinazzi.

La quotazione dei due articoli si aggira tra i 7.000 e i 12.000 euro, ma alla vendita parigina non mancherà qualche ghiotta occasione anche per chi non ha un grosso budget.

Con qualche centinaio di euro ci si può portare a casa guanti o ginocchiere di Lewis Hamilton, o il tris di visiere appartenute ai caschi di Robert Kubica, Michael Schumacher e Nico Rosberg.

Sarà difficile che qualcuno lasci il salone di Rétromobile a mani vuote.

Del resto, come cantavano Al Bano e Romina, la nostalgia è canaglia e chi non vorrebbe avere per sempre con sé un ricordo indelebile di uno dei suoi eroi?

Prossimo Articolo
Toro Rosso presenta la STR14 lunedì 11 alle 14:30. Intanto svela le tute di Kvyat e Albon

Articolo precedente

Toro Rosso presenta la STR14 lunedì 11 alle 14:30. Intanto svela le tute di Kvyat e Albon

Prossimo Articolo

Grosjean apprezza la maggior libertà concessa ai piloti di F1 a livello di peso

Grosjean apprezza la maggior libertà concessa ai piloti di F1 a livello di peso
Carica commenti