Arrivabene: "Sulla Ferrari non esiste un problema di temperature"

condivisioni
commenti
Arrivabene:
Redazione
Di: Redazione
01 mar 2016, 14:40

Il team principal del Cavallino, Maurizio Arrivabene, parla dal Salone dell'Auto di Ginevra ed escude guai di affidabilità per l'impianto di raffreddamento. Marchionne raddrizza il tiro: "Dobbiamo vncere più dell'anno scorso".

James Allison, Ferrari Chassis Technical Director with Maurizio Arrivabene, Ferrari Team Principal
Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H
Da sinistra a destra: Sergio Marchionne, Presidente Ferrari e CEO Fiat Chrysler Automobiles, Maurizi

Maurizio Arrivabene non è ai box di Barcellona dove è atteso domani: il team principal della Ferrari ha seguito il presidente, Sergio Marchionne, a Ginevra per l'apertura del Salone dell'Auto. Il manager brasciano ha partecipato alla consueta conferenza stampa del grande capo con la stampa italiana.

Si dice la SF16-H abbia dei problemi di raffreddamento della power unit?
"No, non è vero. Non è questo il problema. Ammesso che ci sia un guaio. La SF16-H è una macchina nuova che richiede una messa a punto sofisticata. Ma se parliamo di un... vestito aderente, arriverà anche quello. E se dovessi avere dei problemi non lo metteremo. Ci sono Gran Premi che richiedono una carrozzeria più aperta per le alte temperature e altre no".

Cosa risponde all’ambizione di Sergio Marchionne che si aspetta una monoposto vincente subito?
"Io l'ho detto e lo dico sempre al presidente. Il capo pone degli obiettivi e uno fa di tutto e di più per raggiungerli".

Non poteva mancare la domanda più spinosa proprio per Sergio Marchionne: qual è l’obiettivo minimo per questa stagione?
"Vincere più dell’anno scorso".

Prossimo articolo Formula 1
Rivoluzione qualifiche: passa l'idea dello shoot out

Articolo precedente

Rivoluzione qualifiche: passa l'idea dello shoot out

Prossimo Articolo

Arrivabene: "Impressionato dal tempo di Kimi con le soft"

Arrivabene: "Impressionato dal tempo di Kimi con le soft"
Carica commenti