Arrivabene: "Sulla Ferrari non esiste un problema di temperature"

Il team principal del Cavallino, Maurizio Arrivabene, parla dal Salone dell'Auto di Ginevra ed escude guai di affidabilità per l'impianto di raffreddamento. Marchionne raddrizza il tiro: "Dobbiamo vncere più dell'anno scorso".

Maurizio Arrivabene non è ai box di Barcellona dove è atteso domani: il team principal della Ferrari ha seguito il presidente, Sergio Marchionne, a Ginevra per l'apertura del Salone dell'Auto. Il manager brasciano ha partecipato alla consueta conferenza stampa del grande capo con la stampa italiana.

Si dice la SF16-H abbia dei problemi di raffreddamento della power unit?
"No, non è vero. Non è questo il problema. Ammesso che ci sia un guaio. La SF16-H è una macchina nuova che richiede una messa a punto sofisticata. Ma se parliamo di un... vestito aderente, arriverà anche quello. E se dovessi avere dei problemi non lo metteremo. Ci sono Gran Premi che richiedono una carrozzeria più aperta per le alte temperature e altre no".

Cosa risponde all’ambizione di Sergio Marchionne che si aspetta una monoposto vincente subito?
"Io l'ho detto e lo dico sempre al presidente. Il capo pone degli obiettivi e uno fa di tutto e di più per raggiungerli".

Non poteva mancare la domanda più spinosa proprio per Sergio Marchionne: qual è l’obiettivo minimo per questa stagione?
"Vincere più dell’anno scorso".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Kimi Raikkonen , Sebastian Vettel
Team Ferrari
Articolo di tipo Intervista