Arrivabene: "Seb molto sfortunato, ma su Kimi abbiamo sbagliato noi!"

Maurizio Arrivabene ha analizzato le Qualifiche del GP d'Ungheria al netto del sesto e 14esimo tempo di Vettel e Raikkonen. Il tedesco è stato frenato da una bandiera gialla in Q3, il finnico da un chiaro errore del team in Q2.

Al termine delle Qualifiche del GP d'Ungheria, il volto di Maurizio Arrivabene era livido come poche altre volte in questo anno e mezzo al vertice del team di Formula 1 della Ferrari.

Il manager di Maranello, al solito ironico anche nei momenti più delicati, non se l'è sentita di scherzare e, anzi, è apparso quasi mortificato nei confronti di Kimi Raikkonen.

Il team ha infatti commesso un errore che in realtà può essere catalogato come doppio: mandando in pista Raikkonen troppo tardi per compiere due tentativi veloci, ma a questo punto troppo presto perché è stato uno dei primi a chiudere il proprio tentativo, venendo scalzato da quasi tutti in virtù di una pista umida ma in netto miglioramento istante dopo istante.

"Ci sono pochi commenti da fare. Per quanto riguarda Kimi, abbiamo fatto un errore noi. Sebastian, invece, era più veloce delle Red Bull ma poi quella bandiera gialla all'ultimo giro lo ha fermato, non ha più potuto completare il giro per l'esposizione delle bandiere in quel momento".

Per concludere, il team principal della Ferrari ha voluto ribadire il concetto, come a voler sottolineare la delusione per la sfortuna del tedesco e il dispiacere per l'errore che ha tenuto fuori dalla Q3 Raikkonen: "Poteva andare molto meglio con Sebastian... Ma su Kimi è un errore nostro".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP d'Ungheria
Sub-evento Sabato, qualifiche
Circuito Hungaroring
Piloti Kimi Raikkonen , Sebastian Vettel
Team Ferrari
Articolo di tipo Intervista