Arrivabene: "Se volete che dica che mi arrendo, scordatevelo!"

Il team principal del Cavallino ha ammesso le difficoltà ai microfoni di Sky Sport F1 HD, ma non considera la Ferrari già spacciata nella lotta con Mercedes e Red Bull: "Vorrà dire che invece di un competitor, ora ne abbiamo due".

Il Team Principal della Ferrari Maurizio Arrivabene ha parlato in ai microfoni di Sky Sport F1 HD nel post gara del GP di Germania, una gara che probabilmente ha segnato il punto più basso della stagione del Cavallino, con Sebastian Vettel quinto e Kimi Raikkonen sesto, entrambi staccati di oltre mezzo minuti dal vincitore Lewis Hamilton, ma lontani anche dalle Red Bull.

Sulla gara Arrivabene non è parso troppo sorpreso: "Sabato mattina e anche sabato pomeriggio abbiamo visto subito che i problemi noti ritornavano a galla".

Quando poi gli è stato chiesto se pensa che la Red Bull ora sia una minaccia più che concreta, ha aggiunto: "La Red Bull ha fatto dei miglioramenti, non ci si può nascondere, bisogna riconoscerli. Vorrà dire che adesso invece di un competitor, ne abbiamo due. Se volete che dica che mi arrendo, scordatevelo!".

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP di Germania
Sub-evento Domenica, gara
Circuito Hockenheim
Piloti Kimi Raikkonen , Sebastian Vettel
Team Ferrari
Articolo di tipo Ultime notizie