Arrivabene: "Dobbiamo essere superiori ovunque, non solo oggi"

condivisioni
commenti
Arrivabene:
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
29 lug 2017, 14:32

Il team principal di Maranello è contento della pole di Vettel e del secondo posto di Räikkönen, ma prosegue sulla linea del profilo basso sottolineando quanto i meccanici Ferrari stiano lavorando per raggiungere gli obiettivi.

Il poleman Sebastian Vettel, Ferrari, il secondo qualificato Kimi Raikkonen, Ferrari, il terzo quali
Sebastian Vettel, Ferrari SF70-H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF70-H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF70-H pit stop
Maurizio Arrivabene, Team Principal, Ferrari
Maurizio Arrivabene, Team Principal Ferrari
Maurizio Arrivabene, Team Principal Ferrari

Come suo solito, Maurizio Arrivabene tende a placare gli animi senza esaltarsi troppo per i risultati. Almeno fino a quando questi non portano punti in classifica.

Il Team Principal della Ferrari è soddisfatto della pole position ottenuta da Sebastian Vettel a Budapest e dalla prima fila tutta rossa completata da Kimi Räikkönen, ma preferisce mantenere il profilo basso e predica concentrazione per il Gran Premio di domani.

"Oggi è andata molto bene grazie anche a quanto fatto ieri sera da tutti i meccanici, ma siamo solo al 30% del lavoro - ha detto Arrivabene al termine delle qualifiche ungheresi - Domani ci resta il 70% da completare, per cui dobbiamo andare avanti mantenendo i piedi per terra e umiltà".

Oggi le Ferrari hnno demolito la concorrenza, cosa che si era vista già a Monte Carlo, dove il carico aerodinamico è molto alto.

"E' vero che siamo andati molto bene, stiamo comunque parlando di due piste diverse. Ma la macchina deve essere superiore ovunque, quindi continuiamo a lavorare. La squadra c'è sempre stata e oggi lo ha dimostrato, quando siamo andati male non è stato perché c'eravamo persi per strada".

 

Prossimo articolo Formula 1

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP d'Ungheria
Sotto-evento Sabato, qualifiche
Location Hungaroring
Piloti Kimi Raikkonen, Sebastian Vettel
Team Ferrari
Autore Francesco Corghi
Tipo di articolo Intervista