Aperta a Monza la mostra "Ayrton Senna. L'ultima notte"

Il fotografo Ercole Colombo e il giornalista Giorgio Terruzzi sono i curatori della mostra dedicata ad Ayrton Senna che è stata allestita con oltre 100 fotografie all'Autodromo di Monza.

È stata aperta al pubblico oggi la mostra “Ayrton Senna. L’ultima notte”, allestita da Ercole Colombo e Giorgio Terruzzi negli spazi del Museo della Velocità all’Autodromo di Monza.

“L’idea mi è nata l’anno scorso – spiega Ercole Colombo, uno dei fotografi decani della Formula 1 – proprio quando ho incontrato Giorgio in autodromo. Lui aveva da poco pubblicato il suo libro su Ayrton e l’intenzione era far rivivere il suo racconto con delle immagini".

"Abbiamo scelto un centinaio di immagini cercando di valorizzare gli aspetti al di fuori della pista del campione brasiliano, anche se nel catalogo figurano molte fotografie che non siamo riusciti ad esporre per i vincoli di spazio”.

Ieri si è svolta la presentazione ufficiale nella sala stampa del tracciato brianzolo alla presenza del sindaco di Monza, Roberto Scanagatti, di Ivan Capelli, presidente Automobile Club Milano, e di Andrea Dell'Orto, presidente Autodromo Nazionale Monza, oltre a Fabio Sanvito, amministratore delegato di ViDi, la struttura che allestito la mostra insieme ai curatori.

Ercole Colombo, dopo il vernissage di ieri ha voluto tornare al Museo della Velocità anche oggi:

“Ho voluto dare uno sguardo al pubblico nel giorno di apertura e sono rimasto stupito nel vedere molti giovani. Ragazzi che erano bambini piccoli quando Senna è morto a Imola. Ho notato sguardi emozionati segno che la passione per il campione brasiliano non tramonta”.

La mostra aperta fino al 24 luglio

La mostra resterà aperta al pubblico fino al 24 luglio. Un’occasione unica per ripercorrere la carriera sportiva, ma anche gli aspetti più intimi del campione brasiliano: il percorso espositivo, arricchito dai testi di Giorgio Terruzzi, ripercorre i momenti più significativi di Ayrton Senna: gli inizi con il kart, l’esordio in Formula 1, le vittorie e le sconfitte storiche, gli amici colleghi e i piloti rivali, il rapporto complesso con Alain Prost, gli amori, la fede, le dinamiche famigliari e le sue ultime, drammatiche ore in pista.

Il pubblico avrà la possibilità di immergersi in un racconto coinvolgente che culmina con l’ultima notte del pilota, trascorsa nell’ormai celebre “Suite 200” dell’Hotel Castello a Castel San Pietro, vicino al circuito di Imola. Merita il viaggio…

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Ayrton Senna
Articolo di tipo Ultime notizie