Anteprima F.1 2016: la Ferrari avrà davvero una possibilità iridata?

Alla vigilia della nuova stagione di Formula 1, gli esperti di Motorsport.com si esprimono sui temi che fanno discutere il paddock, facendo le previsioni su chi sarà il pilota incoronato campione del Mondo nel 2016.

Gli esperti

 Charles Bradley, Editor in Chief

 Jonathan Noble, F1 Editor

 Pablo Elizalde, News Editor

 Guillaume Navarro, Direttore di Motorsport.com Francia

 Franco Nugnes, Direttore di Motorsport.com Italia

 Erwin Jaeggi, F1 Editor, Netherlands

 Oleg Karpov, F1 Editor, Russia

 Mario Fritzsche, Senior Editor, Germany

 Felipe Motta, Direttore di Motorsport.com Brasile

La Ferrari può chiudere il gap con Mercedes e duellare con il team di Brackley sino al termine della stagione per i titoli?

CB: Con le risorse di cui possono disporre, i principali contendenti al titolo saranno certamente Mercedes e Ferrari. Dopo aver modificato l'architettura della power unit/ERS, la Ferrari dovrebbe aver guadagnato potenza, ma le prestazioni potrebbero essere ostacolate da problemi d'affidabilità. Potremmo avere una Rossa veloce ma fragile e una Mercedes molto solida? Potremmo vivere una situazione del genere.

JN: Sì, la Ferrari può chiudere il gap dalla Mercedes. Ha il potenziale per essere più vicina alle monoposto di Brackley più di quanto non lo sia stata lo scorso anno. Essere vicina ai primi potrà mettere pressione alla Mercedes, mandandoli in difficoltà e aprendo delle possibilità per vincere.

PE: La Mercedes sta dominando l'era dei V6 e il prossimo anno ci sarà un grosso cambio di regolamento tecnico. Il gap tra Ferari e Mercedes era molto ampio lo scorso anno e non c'è stato abbastanza tempo, e nemmeno lo spazio regolamentare, per fare in modo che la Ferrari possa chiudere il divario dalla Mercedes in questa stagione. Anche se spero proprio di sbagliarmi.

FN: Sarà una lotta a due, con tutti gli altri che saranno alle spalle di Mercedes e Ferrari. Credo che la Ferrari abbia ridotto il divario dalla Mercedes e la sfida per il titolo andrà a favore di chi riuscirà ad evolvere la monoposto più in fretta rispetto ai rivali. Ho la sensazione che la Mercedes parta davanti, ma Vettel è in grado di annullare il divario che la Ferrari ha ancora nei confronti del team di Brackley.

EJ: La Ferrari ha fatto sicuramente un passo in avanti nelle prestazioni nel corso dell'inverno, ma credo che la Mercedes sia ancora superiore. Potremmo vedere ottenere dalla Ferrari una o due vittorie in più rispetto lo scorso anno, ma non sarà sufficiente per lottare per i titoli.

OK: Sembra che la Ferrari sia più vicina alla Mercedes quest'anno, ma non lotterà ancora con la Mercedes in ogni fine settimana. Penso proprio che se dovessimo arrivare alla pausa estiva con la Ferrari distante di un secondo dalla Mercedes, allora a Maranello potrebbero decidere di concentrarsi sulla vettura del prossimo anno, dato il grande cambiamento di regole previsto per il 2017.

MF: I test invernali 2016 hanno mostrato una Ferrari più vicina alla Mercedes. Forse potrebbero anche essere un po' più avanti nella prima parte della stagione, ma poi penso proprio che Mercedes si riprenderà. Il campionato sarà molto più avvincente rispetto al 2014 e all'anno passato. Il pilota che si porterà in vetta alla graduatoria sarà colui che riuscirà a minimizzare gli errori nel corso della stagione.

FM: Credo che la Ferrari sarà più vicina alla Mercedes e la batterà in alcune gare, anche se non credo vincerà i titoli. Le Frecce d'Argento sono ancora davanti.

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W07 Hybrid leads Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W07 Hybrid leads Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H

Photo by: XPB Images

Nico Rosberg inizierà la stagione così come aveva terminato nel 2015 o Lewis Hamilton riuscirà a rimetterlo alle proprie spalle?

CB: Non è strano che nell'età della telemetria e degli indicatori di performance si ponga una domanda del genere? Deve essere un promemoria per ricordare che questo è uno sport basato su esseri umani, non certo robot. Non sempre si ottengono i risultati sperati o previsti. Speriamo che la risposta sia sì, e che ogni gara possa essere sulla falsariga di quella del Bahrein 2014.

GV: Ciò che è successo lo scorso anno non conterà nulla per la stagione 2016. Hamilton ha ammesso di aver posto l'attenzione su altro quando l'assetto della vettura non si addiceva più alle sue caratteristiche di guida. Tutto verrà reimpostato all'inizio di questa stagione, e vedremo chi sarà il più rapido a esplorare i limiti della W07 Hybrid nel corso della stagione.

PE: Hamilton ha abbassato la guardia una volta vinto il titolo nel 2015, quindi non vedo ragioni per pensare che Rosberg possa insidiarlo per la vittoria del titolo. Mi aspetto che Hamilton sia tornato nella sua forma migliore. Il britannico è semplicemente migliore del suo compagno di squadra.

FN: Al termine della stagione 2016 scadrà il contratto di Nico con la Mercedes e cercherà di continuare come ha terminato l'anno passato. Lewis, però, non è disposto a cedere il passo. Se la vita mondana di Hamilton non dovesse incidere sulle sue prestazioni in pista, per Rosberg sarà difficile batterlo. In caso contrario il campionato sarà aperto, senza tagliare fuori dai giochi Vettel.

EJ: Rosberg ha iniziato la sua striscia di pole e vittorie solo dopo che Lewis ha conquistato il terzo titolo mondiale della carriera. Non appena sarà ancora tutto in palio, mi aspetto un Hamilton in grande forma.

OK: Rosberg è all'ultimo anno di contratto con Mercedes, quindi, da un certo punto di vista, per lui quest'anno sarà una sorta di tutto o niente. Potrebbe essere meno conservativo nelle lotte con Lewis. Mi auguro solo che i vertici della Mercedes li lascino lottare tra loro, perché questo è ciò di cui la F.1 necessita.

MF: Non credo che Rosberg possa continuare a ripetere le prestazioni di fine 2015 anche all'inizio di questa stagione. Hamilton ha dichiarato di essersi inconsciamente rilassato dopo aver vinto il titolo mondiale. Per me è molto più probabile che Lewis riesca a vincere il terzo titolo consecutivo.

FM: No. Hamilton tornerà a batterlo nuovamente. L'unico modo per avere una battaglia per il campionato è una deconcentrazione da parte di Lewis, che però dovrebbe arrivare da fattori esterni alla pista: fidanzate o uscite glamour, per esempio.

Nico Rosberg, Mercedes AMG F1 W07 Hybrid
Nico Rosberg, Mercedes AMG F1 W07 Hybrid

Photo by: XPB Images

Quali progressi potrà fare in questa stagione la McLaren? Saranno sufficienti per soddisfare Alonso e Button?

CB: E' stato a volte (spesso?) doloroso constatare la mancanza di progressi della McLaren nel 2015 e, anche se la Honda ha fatto migliorie importanti, è probabile che siano ancora nelle retrovie in questa stagione. Alonso e Button hanno mostrato grande resistenza e umorismo lo scorso anno, ma mi aspetto che, senza le lamentele nei team radio, possano esplodere a un certo punto della stagione.

GV: Se McLaren dovesse riuscire a lottare per i punti e entrare in Q3 in breve tempo allora Button e Alonso potrebbero essere abbastanza contenti. Ma la loro soddisfazione si baserà sui progressi della Honda. Capiremo di più su questa situazione con l'arrivo del primo Gran Premio europeo, a Barcellona.

PE: McLaren farà inevitabilmente alcuni progressi, perchè data la situazione in cui versavano lo scorso anno. Tutto questo sarà sufficiente a soddisfare i piloti? Dipenderà dal loro stato d'animo con cui si avvicinano a questa stagione. Mi aspetto che possano lottare per i punti più spesso, ma per un posto sul podio rimane altamente improbabile.

FN: McLaren farà un passo avanti quest'anno, ma non abbastanza per avvicinare i team di punta. Ora il motore Honda sembra essere affidabile, anche se ancora sotto potenziato rispetto alle unità rivali. Inoltre i piloti si renderanno anche conto dei difetti della Mp4-31, che risulta veloce solo in percorrenza curva.

EJ: McLaren ha ancora molto lavoro da fare. Se fossi in loro passerei a concentrarmi presto sul progetto 2017 per avere una reale possibilità di essere competitivo nella prossima stagione, quando entreranno in vigore i nuovi regolamenti. Il 2017 potrebbe inoltre essere il momento opportuno per sostituire Jenson Button con Stoffel Vandoorne.

OK: Se fossi in Jenson non firmerei un altro anno con McLaren se il team non riuscisse a mostrare qualcosa di più convincente. C'è sicuramente del potenziale, ma si tratta di sbloccarlo. McLaren e Honda saranno in grado di farlo? Onestamente non ne ho idea.

MF: Con un anno di esperienza in più, McLaren e Honda dovrebbero essere più competitivi. Se Alonso dovesse restare sarebbe più una questione legata al 2017, quando cambieranno le regole. Per quanto riguarda Button, invece, se dovessero rinnovargli il contratto anche alla fine di questa stagione sarebbe una sorpresa.

FM: I piloti non saranno soddisfatti. Per Alonso e Button lottare per la Top Five sarebbe certamente un traguardo importante, ma non credo che ciò possa avvenire.

Fernando Alonso, McLaren MP4-31
Fernando Alonso, McLaren MP4-31

Photo by: XPB Images

Quale sarà la miglior squadra alle spalle di Mercedes e Ferrari?

CB: La Force India dovrebbe iniziare bene la stagione dopo aver finito forte nel 2015, con la Williams che le sarà vicina. Potremmo vedere la Toro Rosso (motorizzata Ferrari) davanti alla Red Bull, con la Renault che rimane un punto di domanda.

GV: Questa sarà una situazione in evoluzione nel corso della stagione. A giudicare dal passo visto ai test, la Williams dovrebbe iniziare la stagione con un vantaggio sulle altre. Dunque dovrebbe essere alle spalle di Mercedes e Ferrari. Il telaio Red Bull, però sembra forte e se Renault riuscisse a migliorare ulteriormente il motore nel corso della stagione allora potrebbe avanzare in maniera significativa.

PE: Williams sarà la terza forza del campionato anche in questa stagione, dunque le cose saranno molto simili alla passata stagione. Red Bull è legata ai progressi che farà la Renault sulla sua power unit, ma sino a ora non c'è stato un vero e proprio motivo per credere che possano fare un salto in avanti significativo nelle prestazioni.

FN: La Red Bull è il team he potrebbe riuscire a preparare una trappola alla Williams e lottare per il terzo posto, potendo contare sul motore Tag Heuer che sembra essere deludente come il Renault delle ultime due stagioni. La Force India inizierà la stagione con una vettura competitiva, ma senza le risorse per svilupparla, quindi dovranno guardarsi dalla Toro Rosso, che ha una monoposto molto raffinata, ma con un motore che non avrà alcuno sviluppo.

EJ: Williams dovrebbe essere in grado di essere la terza forza sulla griglia di partenza.

OK: Dico Red Bull. L'affidabilità non dovrebbe più essere un problema e sono convinto che Renault farà arrivare ulteriori iniezioni di cavalli nel corso della stagione per la power unit marchiata Tag Heuer. Per quanto riguarda il telaio, la Red Bull è ancora una delle squadre più forti, quindi riuscirà a migliorare sino ad assestarsi dietro Mercedes e Ferrari.

MF: Difficile da prevedere, perché tutti hanno i loro punti di forza. Nel caso della Williams stiamo parlando dell'unità motrice; nel caso della Red Bull del telaio. Per quanto riguarda la Force India potrebbe essere una combinazione data da entrambi i fattori. Proprio come la lotta tra Mercedes e Ferrari, il risultato per il terzo posto sarà deciso dal numero di errori che commetterà ogni squadra.

FM: Questa è una risposta difficile, ma propendo per la Williams.

Felipe Massa, Williams FW38
Felipe Massa, Williams FW38

Photo by: XPB Images

Cosa potrà fare il team Haas F1 alla sua prima stagione nel Circus iridato?

CB: L'inizio non è stato perfetto, con l'affidabilità che non è stata il massimo. Hanno avuto problemi al brake-by-wire nei test invernali. Ma è bello vedere un nuovo team che ha ambizioni così importanti. Spero sinceramente di vederli a punti molto presto.

GV: Così come i test invernali, la stagione del team americano sarà piena di alti e bassi. La VF-16 sembra essere solida, dunque nelle gare favorevoli potrebbe lottare per i punti. Essendo un team nuovo potrebbero avere problemi legati all'affidabilità, ma impareranno strada facendo.

PE: Stando a quando si è visto nei test invernali, il team americano potrebbe mettere in imbarazzo più di una quadra se dovesse riuscire a risolvere i problemi d'affidabilità in tempi abbastanza brevi. Il debutto a Barcellona è stato il migliore visto da tanti anni a questa parte, inoltre con il motore Ferrari (e il supporto del team di Maranello), la squadra americana potrebbe stupire molti.

FN: Il team americano è al suo debutto in F.1 e l'inizio della stagione sarà complicato. La vettura ha avuto qualche problema di gioventù, ma potrebbe essere una delle sorprese della seconda metà dell'anno nelle mani di Romain Grosjean.

EJ: Ha avuto un avvio decisamente migliore dei team che debuttarono nel 2010. Haas ha avuto molto tempo per prepararsi, mettendo sotto contratto inoltre due piloti esperti e sono stati intelligenti a legarsi alla Ferrari. Non penso li vedremo a punti immediatamente, ma potremmo vederli a metà classifica entro la fine della stagione.

OK: I loro test invernali sono stati impressionanti, quindi andare a punti in questa loro prima stagione in F.1 sarà possibile. Non sarà facile, avranno bisogno anche di un po' di fortuna, ma avrebbero certamente potuto fare peggio. L'obiettivo di andare a punti in questa stagione d'esordio sembra essere realistico.

FM: In confronto al debutto di Caterham, Marussia e HRT è stato un esordio buono, ma non credo che il team sarà in grado di andare spesso a punti.

Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-16
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-16

Photo by: XPB Images

Le modifiche alle regole sportive aiuteranno ad avere corse più interessanti?

CB: Le Qualifiche non avevano bisogno di aggiustamenti e le regole riguardanti le gomme non sono andate troppo oltre. Mercedes consentirà a Hamilton e Rosberg di variare le loro strategie di gara, ma vedremo quanto la Ferrari sarà minacciosa nei loro confronti.

GV: Le Qualifiche non saranno differenti. Il vecchio sistema garantiva già abbastanza varietà e colpi di scena per tutta la durata della sessione. Tuttavia, la scelta di portare una mescola supplementare può mescolare e cose, lasciando più opzioni per le squadre e si spera che le gare possano animarsi graziee alle diverse strategie scelte dai piloti.

PE: Risposta breve: no. Il nuovo format delle Qualifiche può causare variabili di gara in gara, ma una volta che i team si saranno abituati a questo cambiamento, non ci saranno quasi più sorprese. Considero questo uno spreco di energie, così come le nuove regole riguardanti le gomme. Entrambi potrebbero rivelarsi insignificanti.

FN: I piloti non sono abituati a compiere il loro giro di qualificazione nel traffico, dunque all'inizio della stagione vedremo un po' di confusione prima che tutto torni allo status quo. Il formato delle Qualifiche non è più spettacolare dello scorso anno. Avere tre mescole di pneumatici che potrebbero modificare le strategie delle squadre, creando qualche sorpresa, ma il vero cambiamento ci sarà se verranno confermati le comunicazioni radio.

EJ: Il nuovo sistema di elimazione nelle Qualifiche sicuramente ravviverà il sabato e potrà consegnare alcune sorprese agli spettatori. Le regole sulle nuove gomme avranno il potere di fare la medesima cosa, ma alla domenica. Questi cambiamenti potrebbero darci momenti divertenti, ma a volte fare le cose più semplici può portare a un risultato migliore.

OK: No. Le regole degli pneumatici non avranno un impatto enorme. Dopo un paio di gare vedremo le squadre scegliere lo stesso numero di gomme per i loro piloti. Le Qualifiche non sono cambiate in modo drastico, dunque non mi aspetto sorprese in questo senso, anche se errori occasionali potrebbero portare top driver a partire nelle retrovie.

MF: L'utilizzo di pneumatici differenti potrebbe mescolare un po' le carte nella prima parte della stagione, ma penso anche che una volta capito il meccanismo, i team riusciranno a stabilirsi sui risultati già visti nel 2015.

FM: Forse nelle prime gare le cose saranno differenti, ma poi i team si abitueranno a questi cambiamenti e tutto rimarrà più o meno al medesimo livello del 2015.

Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB12 leads Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB12 leads Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H

Photo by: XPB Images

Chi saranno i protagonisti del mercato piloti per il 2017?

CB: Max Verstappen, che potrà essere messo sotto contratto dalla Red Bull come pilota titolare o dalla Ferrari. O, forse, anche dalla Mercedes se Nico dovesse deludere molto nel corso del 2016. Alonso potrebbe passare alla Renault nella prossima stagione se uno tra Magnussen e Palmer dovessero andare male, allontanandosi così dalla McLaren e cedendo il sedile a Stoffel Vandoorne.

GV: L'uomo decisivo sarà Kimi Raikkonen. La Ferrari dovrà decidere se correre ancora con lui o farne a meno a partire dal 2017. La Ferrari sarà il miglior sedile disponibile, dunque per quanto riguarda gli altri piloti dovremo vedere cosa accadrà nel corso di questa stagione. Valtteri Bottas e Max Verstappen dovrebbero essere gli altri nomi forti del mercato, a meno che non vengano bloccati. Daniel Ricciardo continuerà con Red Bull? Potrebbero esserci numerosi movimenti nei prossimi mesi.

PE: Tutto ruoterà attorno ai due piloti della McLaren. Se la squadra non dovesse consegnare ad Alonso una vettura competitiva, il futuro dello spagnolo sarà ancora incerto. Al momento penso che il 2016 sia la sua ultima stagione in F.1, nonostante voglia correre anche nel 2017, ma solo se il team dovesse dargli una vettura competitiva. Ci sarà pressione anche sulla Red Bull, che dovrà promuovere uno tra Verstappen e Sainz. Anche il sedile di Raikkonen alla Ferrari potrebbe finire sotto i riflettori del mercato.

FN: I posti più ambiti sono quelli di Rosberg alla Mercedes e Raikkonen alla Ferrari, qualora Hamilton dovesse rimanere alla Mercedes. Alonso ha perso la possibilità di accaparrarsi un sedile in un top team, quindi il meglio a cui potrà aspirare è un ritorno in Renault. Ricciardo e Verstappen saranno i più ricercati, ma arriverà una nuova generazione di piloti guidata da Stoffel Vandoorne ed Esteban Ocon.

EJ: Max Verstappen sarà la chiave per il mercato piloti di questa stagione, perché molti team saranno interessati a lui per il 2017. Potrebbe rimanere fedele a Red Bull e passare nel team ufficiale nel 2017, ma se la loro situazione prestazionale dovesse rimanere la medesima e Mateschitz continuasse a mettere in dubbio la presenza della Red Bull in F.1, allora Verstappen potrebbe decidere di guardarsi attorno, con la Ferrari che sarebbe in pole sull'olandese.

OK: Raikkonen penso possa essere la vera chiave del mercato. Se la Ferrari dovesse decidere di non prolungare il suo contratto allora scatenerebbe un effetto domino interessante, con i due piloti della Red Bull favoriti a prendere il posto di Kimi a Maranello.

Max Verstappen, Scuderia Toro Rosso STR11
Max Verstappen, Scuderia Toro Rosso STR11

Photo by: XPB Images

Pronostici sul Mondiale 2016:

Pos.Pilota        Punti
1  Hamilton 1st 1st  1st   1st 1st 1st 1st 1st 80
2  Vettel  2nd 2nd 3rd   2nd 3rd 2nd 2nd 3rd 69
3  Rosberg  3rd  4th  2nd   3rd 2nd 3rd 4th 2nd 65 
4  Raikkonen  4th 3rd 5th   4th 4th 4th 3rd 4th 57
5  Bottas  7th 7th 4th   7th 5th 8th 6th 5th 39 
6  Ricciardo  10th  5th  8th    6th  7th  6th  7th 7th  32 
7  Massa    6th 7th   5th 6th  9th   6th 27 
8  Verstappen  5th 9th 6th   8th 10th   8th   20 
9  Kvyat      9th     9th 5th 5th 10th 17 
10  Perez  9th 8th       8th 7th 9th 8th 17 
11  Hulkenberg  6th   10th   9th       9th 10 
12  Sainz  8th 10th     10th        
13  Alonso              10th 10th  

Points awarded on a 10-9-8-7-6-5-4-3-2-1 basis

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP d'Australia
Sub-evento Mercoledì
Circuito Albert Park Circuit
Articolo di tipo Preview