Anche Horner punge Haas: "La Ferrari 2015 è ancora competitiva..."

condivisioni
commenti
Anche Horner punge Haas:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
04 apr 2016, 14:59

Christian Horner attacca il team Haas F1, affermando che i buoni risultati della scuderia americana siano dovuti a una vettura, la VF-16, piena di componenti Ferrari dell'anno passato.

Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-16
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-16
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-16
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-16
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-16 locks up under braking
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-16
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-16 e Daniil Kvyat, Red Bull Racing RB12
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-16
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-16

Appena due gare dal debutto e il team Haas F1 deve essere considerata attualmente la quinta forza del mondiale di Formula 1.

La scuderia americana, che ha debuttato a Melbourne appena due settimane fa, non solo è finita a punti nella gara d'esordio, chiudendo la corsa al sesto posto assoluto con Romain Grosjean, ma ha addirittura replicato. Nel Gran Premio del Bahrain, infatti, in francese ex Lotus ha addirittura fatto meglio, chiudendo in quinta posizione la seconda gara dell'anno.

Se in Australia il team ha approfittato dell'interruzione della corsa per non effettuare alcun pit stop e finire in zona punti, in Bahrain la strategia è stata molto aggressiva, con 3 fermate. Due scelte opposte, ma che hanno pagato entrambe.

Ora Grosjean si trova al quinto posto nel Mondiale Piloti, a pari punti con Kimi Raikkonen - 18 - e davanti a Sebastian Vettel per 3 lunghezze. Chi avrebbe mai potuto pronosticare tutto ciò all'inizio dell'anno?

Nei test di Barcellona la VF-16 aveva mostrato solo la sua fragilità, invece nelle prime due uscite ufficiali ha stupito dal punto di vista prestazionale. Questi due risultati ottenuti da Grosjean non possono essere ritenuti un caso.

Con i primi riconoscimenti della pista, sono arrivate però anche delle critiche. Pat Symonds, direttore tecnico della Williams, aveva accusato Haas di avere una partnership troppo stretta con Ferrari. Di utilizzare troppe componenti fabbricate a Maranello. Nelle ultime ore a Symonds si è unita un'altra voce eccellente: si tratta di Christian Horner, team principal della Red Bull.

Il vertice di Milton Keynes si è limitato a utilizzare l'ironia nei confronti della scuderia americana, ma la stoccata è chiara e pungente.

"Loro sono stati veloci a Sakhir. La loro strategia ha funzionato molto bene. Sono stati aggressivi con tre pist stop e le gomme Soft. E' una macchina veloce e solida. La Ferrari dello scorso anno sembra essere ancora molto competitiva".

Queste parole non sono certo frutto del caso. La Williams si trova attualmente davanti al team Haas nella classifica Costruttori, ma per appena due punti. A Sakhir, invece, Grosjean è arrivato alle spalle di Ricciardo, ma davanti a Kvyat. Nessuno lo ha detto apertamente, almeno sino a ora, ma Haas, da cenerentola sta dando fastidi impensabili sino a poche settimane fa e queste stoccate non sono altro che la conferma dell'ottimo lavoro svolto dagli uomini Haas sino a oggi.

Prossimo articolo Formula 1
Hamilton: "Dopo l'urto di Bottas la mia W07 era più lenta fino a 1"5"

Articolo precedente

Hamilton: "Dopo l'urto di Bottas la mia W07 era più lenta fino a 1"5"

Prossimo Articolo

Qualifiche: con il Gattopardismo in F.1 non si cambierà niente

Qualifiche: con il Gattopardismo in F.1 non si cambierà niente
Carica commenti