Analisi tecnica McLaren MCL34: un salto di qualità per uscire dalla crisi

condivisioni
commenti
Analisi tecnica McLaren MCL34: un salto di qualità per uscire dalla crisi
Di:
Co-autore: Giorgio Piola
14 feb 2019, 17:18

La MCL34 dovrebbe rappresentare un taglio netto dopo le delusioni del recente passato: la monoposto del team di Woking non ha esasperazioni se non nel muso piuttosto tirato, ma sembra studiata per sfruttare finalmente al meglio potenziale del motore Renault.

Sarà la McLaren della riscossa? I tifosi del team di Woking se lo augurano, dopo la caduta agli inferi che hanno caratterizzato le ultime due stagioni di una squadra che vanta 12 mondiali piloti e 8 Costruttori. La MCL34 ha il compito di ridare lustro e credibilità a una struttura che non è più sembrata degna di un top team.

McLaren MCL34

McLaren MCL34

Photo by: McLaren

Zak Brown ha dato una sterzata alla conduzione del Technology Centre: dopo anni è riuscito a ritrovare nuovi sponsor dando credibilità a un progetto nel quale sono stati quasi azzerati i ranghi tecnici per dare il via a un nuovo corso.

La MCL34, in effetti, sembra un taglio netto con il passato, pur mantenendo alcuni elementi suoi caratteristici: il muso è il frutto di un lavoro molto accurato che associa una parte centrale molto stretta in stile Mercedes che finisce con un nasino piuttosto schiacciato che si protende davanti al solito doppio profilo che di fatto si integra ai piloni dell’ala anteriore e che danno vita a una sorta di mantello che ai lati mostra anche un vistoso soffiaggio. La realizzazione che si avvicina a quella Alfa Romeo, evidenzia una certa cura del dettaglio: chissà mai che funzioni dopo le delusioni 2018…

McLaren MCL34, dettaglio

McLaren MCL34, dettaglio

Photo by: McLaren

 

L’ala anteriore evidenzia un minimo ricciolo ai lati dell’area neutra: i flap per il momento sono la plastica esemplificazione delle nuove regole aerodinamiche con elementi piuttosto a corda lunga senza particolari lavorazioni. In quest’area le novità le vedremo solo nei test di Barcellona.

Leggi anche:

La sospensione anteriore a schema push rod ci segnala un puntone piuttosto inclinato in avanti, segno che le ruote sono state allontanate dalle bocche dei radiatori per gestire meglio la scia generata dalle gomme anteriori. Il triangolo superiore è leggermente disassato rispetto a quello inferiore: grazie a un pivot che sporge dal porta mozzo è stato possibile sollevare il braccio che diventa anche un convogliatore di aria che porta il flusso del raffreddamento alle bocche dei radiatori del motore Renault.

McLaren MCL34, dettaglio della sospensione anteriore

McLaren MCL34, dettaglio della sospensione anteriore

Photo by: McLaren

Seguendo una moda sempre più imperante il braccetto dello sterzo è montato in basso, in sinergia con il triangolo inferiore che è stato un po’ sollevato per liberare i passaggi d’aria destinati al diffusore posteriore.

Particolare è il bargeboard che presenta un enorme convogliatore di flusso che fa da “cornice” al complesso di elementi che sul pavimento sono caratterizzati dalla presenza di numerosi coltelli disposti a raggiera. La realizzazione è molto pulita e dovrebbe riprodurre gli effetti che hanno le lunga “corna” sulla Red Bull RB15.

McLaren MCL34, dettaglio

McLaren MCL34, dettaglio

Photo by: McLaren

A Woking hanno deciso di non penalizzare il raffreddamento del 6 cilindri Renault: le bocche si trovano nella parte più alta delle pance, fra il cono antintrusione spostato in basso e il profilo alare che fa da coperchio. In quest’area la McLaren è simile a Red Bull e Alfa Romeo. Le fiancate non sono particolarmente svasate in basso, visto che l’andamento delle pance è di tipo trapezoidale: sono più larghe sul fondo e più strette in alto, seguendo i precetti di Adrian Newey a Milton Keynes. Naturalmente i doppi supporti degli specchietti agiscono da elementi aerodinamici.

McLaren MCL34, dettaglio

McLaren MCL34, dettaglio

Photo by: McLaren

L’airbox del motore è rettangolare, certamente meno torreggiante di quanto non sia quello della Renault a parità di motore e anche il cofano tende a scendere piuttosto in fretta con un minimo accenno di deriva verticale in coda. Per ora non c’è, infatti, la solita pinna stabilizzatrice, ma nel posteriore si intuisce un adeguato sfogo dell’aria calda da estrarre dalle pance. Evidentemente le ultime esperienze negative hanno insegnato qualcosa e a chiudere la carrozzeria si fa sempre in tempo.

Il fondo visto dall’alto conferma la presenza dei lunghi binari ai lati del bordo d’entrata laterale. Ci sono tre differenti porzioni: la prima con due soffiaggi che poi diventano tre nelle due successive divise da due tagli trasversali.

McLaren MCL34

McLaren MCL34

Photo by: McLaren

Anche la McLaren si è convertita ai due piloni di disegno Ferrari che sostengono l’ala posteriore. Il profilo principale è tutto nuovo con un cucchiaio centrale e il flap mobile più grande. Le paratie laterali rispettano i dettami della Casa con soffiature e frange.

La sospensione posteriore rispecchia quella che ha fatto scuola sulla MCL33: colpisce il lungo puntone dello schema pull rod che si infulcra quasi sul pavimento. Si notino i cerchi Enkei che sono nel disegno molto simili a quelli usati dalla Mercedes: è facile ipotizzare, quindi, che abbiano i famigerati fori di raffreddamento…

McLaren MCL34: il retrotreno con i doppi piloni dell'ala posteriore

McLaren MCL34: il retrotreno con i doppi piloni dell'ala posteriore

Photo by: McLaren

Scorrimento
Lista

McLaren MCL34

McLaren MCL34
1/31

Foto di: McLaren

McLaren MCL34

McLaren MCL34
2/31

Foto di: McLaren

McLaren MCL34

McLaren MCL34
3/31

Foto di: McLaren

McLaren MCL34

McLaren MCL34
4/31

Foto di: McLaren

McLaren MCL34

McLaren MCL34
5/31

Foto di: McLaren

McLaren MCL34

McLaren MCL34
6/31

Foto di: McLaren

McLaren MCL34

McLaren MCL34
7/31

Foto di: McLaren

Sergio Sette Camara, McLaren

Sergio Sette Camara, McLaren
8/31

Foto di: McLaren

Lando Norris, McLaren, Carlos Sainz Jr., McLaren, Zak Brown, Direttore Esecutivo, McLaren Racing

Lando Norris, McLaren, Carlos Sainz Jr., McLaren, Zak Brown, Direttore Esecutivo, McLaren Racing
9/31

Foto di: McLaren

McLaren MCL34

McLaren MCL34
10/31

Foto di: McLaren

McLaren MCL34, dettaglio

McLaren MCL34, dettaglio
11/31

Foto di: McLaren

McLaren MCL34, dettaglio

McLaren MCL34, dettaglio
12/31

Foto di: McLaren

McLaren MCL34, dettaglio

McLaren MCL34, dettaglio
13/31

Foto di: McLaren

McLaren MCL34, dettaglio

McLaren MCL34, dettaglio
14/31

Foto di: McLaren

McLaren MCL34, dettaglio

McLaren MCL34, dettaglio
15/31

Foto di: McLaren

McLaren MCL34, dettaglio

McLaren MCL34, dettaglio
16/31

Foto di: McLaren

McLaren MCL34, dettaglio

McLaren MCL34, dettaglio
17/31

Foto di: McLaren

McLaren MCL34, dettaglio

McLaren MCL34, dettaglio
18/31

Foto di: McLaren

McLaren MCL34, dettaglio

McLaren MCL34, dettaglio
19/31

Foto di: McLaren

McLaren MCL34, dettaglio

McLaren MCL34, dettaglio
20/31

Foto di: McLaren

McLaren MCL34, dettaglio

McLaren MCL34, dettaglio
21/31

Foto di: McLaren

McLaren MCL34, dettaglio

McLaren MCL34, dettaglio
22/31

Foto di: McLaren

McLaren MCL34, dettaglio

McLaren MCL34, dettaglio
23/31

Foto di: McLaren

McLaren MCL34, dettaglio

McLaren MCL34, dettaglio
24/31

Foto di: McLaren

McLaren MCL34, dettaglio

McLaren MCL34, dettaglio
25/31

Foto di: McLaren

McLaren MCL34, dettaglio

McLaren MCL34, dettaglio
26/31

Foto di: McLaren

McLaren MCL34, dettaglio

McLaren MCL34, dettaglio
27/31

Foto di: McLaren

McLaren MCL34, dettaglio

McLaren MCL34, dettaglio
28/31

Foto di: McLaren

McLaren MCL34, dettaglio

McLaren MCL34, dettaglio
29/31

Foto di: McLaren

McLaren MCL34, dettaglio

McLaren MCL34, dettaglio
30/31

Foto di: McLaren

McLaren MCL34, dettaglio

McLaren MCL34, dettaglio
31/31

Foto di: McLaren

Prossimo Articolo
Alfa Romeo Racing: Raikkonen completa senza problemi 32 giri a Fiorano

Articolo precedente

Alfa Romeo Racing: Raikkonen completa senza problemi 32 giri a Fiorano

Prossimo Articolo

Ferrari SF90: la diretta streaming su Motorsport.com dalle 10:40

Ferrari SF90: la diretta streaming su Motorsport.com dalle 10:40
Carica commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie