Analisi: rumors Apple/McLaren, non c'è fumo senza arrosto

La Apple e la McLaren hanno effettivamente parlato di una potenziale futura partnership, stando a quanto hanno indicato alcune fonti a Motorsport.com, ma la discussione si è conclusa per ragioni non specificate.

Un articolo del Financial Times pubblicato nella giornata di mercoledì sosteneva che il gigante tecnologico Apple avesse contattato la McLaren per un potenziale investimento.

L'articolo suggeriva che questa potessere essere interessata a rilevare il McLaren Technology Group, che comprende il team di Formula 1, la McLaren Automotive e la McLaren Applied Technology, e citava tre persone informate dei fatti come fonte.

Ma poco dopo una dichiarazione rilasciata dalla McLaren ha negato tutto, spiegando che le voci di un possibile investimento della Apple non erano corrette.

"Possiamo confermare che la McLaren non è in discussione con la Apple riguardo ad un potenziale investimento" ha detto un portavoce della McLaren.

"Come ci si può aspettare, la natura del nostro marchio implica regolari conversazioni confidenziali con una vasta gamma di società, ma le teniamo riservate".

Smentita-non smentita

Alcuni hanno interpretato questa affermazione come una completa negazione della storia del Financial Times, ma non è così. Spesso i comunicati ufficiali, specialmente di aziende come la McLaren, sono molto specifici nel negare le cose.

Nei circoli della Formula 1, in particolare, vengono spesso diffusi dei comunicati che si possono chiamare "smentita-non smentita", che sembrano screditare una storia, ma non lo fanno fino in fondo.

In questo caso per esempio non veniva sciolta del tutto la storia, ma veniva detto semplicemente che i colloqui non stavano procedendo in questo momento.

Ciò a cui accenna il comunicato della McLaren, ma non conferma anche se le nostre fonti hanno indicato che è corretto, è che in passato c'è stato qualcosa con la Apple, ma che questo non è stato confermato per questioni di riservatezza.

Quando il tutto arriva ai media, spesso questo è il risultato di un esito negativo della contrattazione, o spesso una delle due parti vuole far uscire allo scoperto la cosa per provare a rimetterla sul tavolo.

Questo potrebbe essere il motivo in questo caso, ed è probabile che la storia sia trapelata dal lato Apple.

L'impatto sulla Formula 1

Mentre non è chiaro se la Apple e la McLaren stiano ancora parlando di una collaborazione che vada oltre un investimento, il fatto che si siano incontrati è in primo luogo intrigante per la F.1.

Il coinvolgimento della Apple nel mondo dei Gran Premi sarebbe una garanzia per lo stato di salute di questo sport, fosse questo anche solo come sponsorizzazione o con il coinvolgimento diretto come azionista di una squadra.

La crescente attenzione dell'America per la Formula 1 che dovrebbe arrivare con il coinvolgimento della Liberty Media potrebbe segnare l'arrivo di marchi come la Apple nel futuro, se il campionato venisse portato ad un altro livello come ha suggerito Chase Carey nei giorni scorsi.

Per la McLaren poi sarebbe importante, essendo sempre a caccia di un partner che la possa aiutare a costruire un futuro più luminoso.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Team McLaren
Articolo di tipo Analisi
Tag apple