Formula 1
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
88 giorni
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
95 giorni
G
GP del Vietnam
02 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
109 giorni
G
GP della Cina
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
123 giorni
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
137 giorni
07 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
144 giorni
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
158 giorni
G
GP d'Azerbaijan
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
172 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
Prossimo evento tra
179 giorni
G
GP di Francia
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
193 giorni
02 lug
-
05 lug
Prossimo evento tra
200 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
214 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
228 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
256 giorni
03 set
-
06 set
Prossimo evento tra
263 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
Prossimo evento tra
277 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
284 giorni
G
GP del Giappone
08 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
298 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
312 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
319 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
333 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
347 giorni

Amarezza Leclerc: "E' stato un weekend più difficile di quanto pensassimo"

condivisioni
commenti
Amarezza Leclerc: "E' stato un weekend più difficile di quanto pensassimo"
Di:
4 ago 2019, 17:03

Il monegasco ha chiuso al quarto posto una gara dove entrambe le Ferrari hanno faticato e tagliato il traguardo con un minuto di ritardo da Hamilton e Verstappen.

Che il tracciato dell’Hungaroring non fosse favorevole alla Ferrari si sospettava sin da prima del weekend ungherese, ma il risultato odierno, con le due SF90 di Vettel e Leclerc distanti un minuto dalla Mercedes, è stato decisamente al di sotto delle aspettative.

Il tedesco, grazie anche ad una strategia estrema che l’ha visto prolungare il primo stint per poi montare gomme rosse al 39° giro, ha colto il terzo gradino del podio proprio ai danni del compagno di team.

Leclerc, invece, nonostante una strategia “standard” che l’ha visto montare le hard al giro 27, non è mai stato in grado di reggere il ritmo dei primi due e nel finale ha sofferto la rimonta del tedesco finendo con il cedere il terzo posto dopo un sorpasso duro ma corretto da parte di Seb.

 

Al termine della gara, Leclerc non ha nascosto tutta la sua delusione non tanto per il podio perso quanto per l’enorme distacco dai primi due.

“E’ stata una gara molto difficile. Lo stint iniziale non era male all’inizio, nei primi sei o sette giri, ma poi abbiamo avuto un degrado molto rapido. La Mercedes e la Red Bull andavano sempre più forte ed era impossibile seguirli”.

Il consumo anomalo delle coperture posteriori è stato il fattore che ha reso impossibile la vita a Charles in gara. Il monegasco ha affermato di aver sofferto un degrado importante alla fine di ogni stint a differenza di quanto capitato a Vettel.

“Alla fine del primo stint ho faticato con le gomme posteriori e la stessa cosa è capitata anche alla fine del secondo stint. C’è sicuramente qualcosa da imparare da questa gara. Seb non ha faticato così, devo capire cosa fa meglio di me su piste dove c’è un degrado elevato”.

Che l’Ungheria non fosse un tracciato amico era prevedibile, ma la batosta odierna è di quelle pesanti da digerire. Lo stesso Leclerc ha evidenziato come il team non si aspettasse di giungere con un minuto di ritardo al traguardo.

“Neanche ieri le nostre prestazioni ci avevano sorpreso. Da inizio weekend ero certo che sarebbe stata una gara molto complicata per noi e così è stata. Forse è stata più difficile di quanto pensavamo”.

Chiusa la parentesi dell’Hungaroring la F1 si ferma per tre settimane prima di tornare in pista a Spa-Francorchamps. Leclerc vuole affrontare questo periodo per ricaricare le batterie e cercare di migliorare le lacune della SF90.

“E’ positivo staccare per qualche settimana, ma io voglio soltanto tornare in macchina e capire dove migliorare per provare ad avvicinarci alla Mercedes ed alla Red Bull”.

Scorrimento
Lista

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
1/18

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
2/18

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
3/18

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
4/18

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
5/18

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
6/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
7/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
8/18

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
9/18

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
10/18

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
11/18

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
12/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
13/18

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
14/18

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
15/18

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
16/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
17/18

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
18/18

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Prossimo Articolo
Verstappen: "Lewis mi ha spinto a dare tutto, non è andata male"

Articolo precedente

Verstappen: "Lewis mi ha spinto a dare tutto, non è andata male"

Prossimo Articolo

Binotto: "Il minuto di ritardo? Ci manca carico aerodinamico"

Binotto: "Il minuto di ritardo? Ci manca carico aerodinamico"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP d'Ungheria
Sotto-evento Gara
Piloti Charles Leclerc
Team Scuderia Ferrari
Autore Marco Di Marco