Altavilla si è dimesso da FCA: c'è la prima defezione del dopo Marchionne

condivisioni
commenti
Altavilla si è dimesso da FCA: c'è la prima defezione del dopo Marchionne
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes
23 lug 2018, 13:43

Il manager pugliese di 54 anni, responsabile delle attività europee di FCA ha rimesso il suo incarico dopo che il CDA sabato ha nominato Mike Manley come nuovo amministratore delegato.

Alfredo Altavilla si è dimesso. Il responsabile delle attività europee di FCA, Alfredo Altavilla, ha rimesso il suo incarico dopo che il CDA sabato ha nominato Mike Manley come nuovo amministratore delegato.

Il manager pugliese di 54 anni, uno dei fedelissimi di Marchionne, era fra i papabili alla successione del manager di Chieti ricoverato in gravi condizioni all’Ospedale Universitario di Zurigo, insieme a Richard Palmer, responsabile finanza di FCA e Pietro Gorlier, amministratore delegato di Magneti Marelli.

Le dimissioni di Altavilla rappresentano la prima ripercussione della nuova gestione di FCA: Alfredo, coerentemente al suo modo di pensare, lascia il Gruppo dove era entrato nel 1990 dopo la laurea in economia. Dopo essere stato il Responsabile dell’Ufficio Fiat Auto di Pechino, è diventato nel 1999 il Responsabile delle attività in Asia.

È stato al fianco di Marchionne nelle fasi più delicate nella nascita di FCA e ha guidato anche Iveco e Fiat Powertrain. Altavilla un paio di mesi fa è entrato a far parte del CDA di Tim, chiamato da Elliott dopo il riassetto nella società di telecomunicazioni.

La nomina dell’inglese Mike Manley apre ad una internazionalizzazione di FCA, ma l’uscita di Altavilla lascia un buco importante nella gestione delle attività EMEA e, in particolare, di quelle italiane: le deleghe per il momento vengono assunte proprio da Mike Manley ad interim.

Altavilla sarà al fianco di Manley "fino alla fine di agosto per assicurare il proprio supporto durante la transizione", spieca in una nota FCA che ha ufficializzato anche un’altra nomina: "Le attività di business development a livello globale saranno riorganizzate a riporto di Richard Palmer, chief financial officer del gruppo e responsabile Systems and Castings".

Prossimo articolo Formula 1
Verstappen difende Vettel: "Erano condizioni molto difficili, poteva capitare a chiunque"

Articolo precedente

Verstappen difende Vettel: "Erano condizioni molto difficili, poteva capitare a chiunque"

Prossimo Articolo

Red Bull: per Verstappen un quarto di nobiltà, per Ricciardo è allarme motore

Red Bull: per Verstappen un quarto di nobiltà, per Ricciardo è allarme motore
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Franco Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie