Alpine: Budkowski stregato dalla lettura della gara di Alonso

Marcin Budkowski, direttore esecutivo di Alpine in Formula 1, ha spiegato che Fernando Alonso ha stupito la squadra per il "mestiere" che ha mostrato nella prima metà della stagione 2021.

Alpine: Budkowski stregato dalla lettura della gara di Alonso

Alonso ha fatto notizia per la difesa particolarmente tenace nei confronti di Lewis Hamilton nei giri conclusivi del Gran Premio d'Ungheria, che ha permesso al compagno di squadra Esteban Ocon di regalare la prima vittoria all'Alpine.

Ma l'episodio di Budapest non è stato il primo in cui il 40enne ha lasciato sbalordito il team di Enstone: per la sua abilità e la sua capacità di leggere le gare dall'abitacolo, il due volte campione del mondo ha una consapevolezza del quadro completo vicina a quella degli uomini al muretto.

"Ho lavorato con diversi piloti ed ho un'esperienza di più di 20 anni in Formula 1, ma lui è davvero impressionante", ha detto Budkowski. "E' impressionante nel suo approccio, che è molto, molto professionale".

"L'altra cosa che mi colpisce è la sua abilità in gara. E penso che l'abbiamo visto nella Sprint Qualifying di Silverstone, ma anche a Baku. Sono state ottime opportunità per notarlo".

"Quello che Fernando ha fatto a Silverstone è stato effettivamente formare un trenino di vetture tutte con il DRS dietro di lui, perché lui non aveva paura di Stroll, ma aveva paura di Gasly e quindi ha eliminato ogni suo possibile attacco mettendogli Stroll in zona DRS".

"Per me è incredibile, perché noi siamo seduti al muretto, abbiamo tutti i dati e vediamo tutto quello che succede nella gara. Lui è in macchina, guida a tutta velocità, ma ha quasi la stessa capacità di analizzare la gara che abbiamo noi al muretto, ma senza avere a disposizione la stessa quantità di dati".

"Questa è la cosa che mi impressiona di più di Fernando. Certo, ha 20 anni di esperienza in Formula 1, ma non tutti i piloti sono capaci di questo neanche con 20 anni di esperienza".

A tal proposito, lo stesso Alonso ha detto che la sua lunga carriera in Formula 1 lo ha reso un pilota migliore, portandolo a suggerire che oggi batterebbe "con una mano sola" il suo alter ego di 23 anni.

Leggi anche:

Budkowski ha fatto notare anche che Alonso è ancora affamato ed ambizioso come sempre, quindi è convinto che continuerà a correre in Formula 1 negli anni a venire se l'Alpine sarà in grado di dargli una vettura competitiva.

"Per quanto tempo continuerà è una domanda per Fernando, ma non mi sembra che si senta come un vecchio pronto a ritirarsi", ha spiegato Budkowski.

"Ha fame, non vede l'ora che arrivi il prossimo anno. Ogni volta che è in fabbrica chiede come sta venendo la vettura del 2022".

"Si può notare che si sta divertendo, è felice di essere tornato in Formula 1, ma ovviamente è ambizioso, ma anche noi abbiamo quella di fare meglio di quanto stiamo facendo ora. Per questo stiamo lavorando duramente in vista del prossimo anno e lui ne è entusiasta".

"Se l'anno prossimo gli daremo una macchina competitiva, non credo che si ritirerà tanto presto, perché vorrà sempre di più".

condivisioni
commenti
Perché l'Alfa Romeo crede che sia valsa la pena soffrire nel 2021
Articolo precedente

Perché l'Alfa Romeo crede che sia valsa la pena soffrire nel 2021

Prossimo Articolo

Red Bull, Marko al bivio: rinnovare Perez o richiamare Gasly?

Red Bull, Marko al bivio: rinnovare Perez o richiamare Gasly?
Carica commenti
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021