AlphaTauri conferma Gasly e Tsunoda per la F1 2022

Il team di Faenza affiderà le sue monoposto di nuova generazione ancora una volta al francese e al giapponese, in quella che sarà la nuova era tecnica del circus.

AlphaTauri conferma Gasly e Tsunoda per la F1 2022

L'AlphaTauri ha confermato Pierre Gasly e Yuki Tsunoda anche per la stagione 2022 di Formula 1.

L'annuncio da parte della Scuderia faentina affiliata a Red Bull è giunto questa mattina presto, in linea anche con le esigenze di fuso orario giapponese dovute al suo giovane pilota nipponico, affidando nuovamente la prossima monoposto a quest'ultimo e al francese anche per la nuova era tecnica del circus che si aprirà fra qualche mese.

“Sono felicissimo di continuare con la Scuderia AlphaTauri per un’altra stagione di Formula 1, soprattutto alla luce dei progressi che come squadra abbiamo fatto da quando sono arrivato nel 2017 - ha dichiarato Gasly - Le buone performance di questa stagione lasciano pensare che ce ne saranno delle altre per il resto dell’anno e per l’anno prossimo, soprattutto con i cambiamenti regolamentari del 2022".

"Sono elettrizzato all’idea di quello che potremo ottenere nella nuova era della F1 ed entusiasta di continuare a lavorare con la squadra nel migliore dei modi per avanzare in classifica costruttori. Finora quest’anno siamo andati bene e credo che potremo fare ancora meglio nel 2022”.

Tsunoda ha aggiunto: "Sono davvero entusiasta di restare con la Scuderia AlphaTauri per un’altra stagione. È un’occasione incredibile, sono molto grato al team e al Dr Marko per avermi concesso l’opportunità di accrescere ulteriormente la mia esperienza in Formula 1".

"Ho un ottimo rapporto con Pierre, da lui ho già imparato tanto quest’anno, la sua esperienza mi ha aiutato a sviluppare le mie capacità. È bello continuare il mio viaggio in F1 al suo fianco. Di recente mi sono trasferito a Faenza e mi sento a mio agio con la squadra: non vedo l’ora che arrivi la prossima stagione”.

Soddisfatto anche Franz Tost, il team principal della AlphaTauri: “Sono lieto di annunciare che in Scuderia AlphaTauri abbiamo deciso di continuare con entrambi i nostri piloti per la stagione 2022. Durante questi anni insieme, la crescita di Pierre è stata impressionante: è riuscito a salire su tutti e tre i gradini del podio, a partire dal secondo posto conquistato in Brasile nel 2019, per poi vincere il nostro Gran Premio di casa l’anno successivo, a Monza".

"Quest’anno ha già ottenuto un podio, il terzo posto di Baku. Sono convinto che ne arriveranno altri ed è per questo che siamo entusiasti di averlo con noi per un’altra stagione. Inoltre, ha messo a disposizione la sua esperienza in F1 per aiutare Yuki nella sua crescita. Quest’anno abbiamo visto come il rapporto tra loro due – fatto di competitività in pista e amicizia fuori dai tracciati di gara – si è dimostrato efficace per la squadra".

"Yuki è un rookie e come tale sta continuando a imparare ogni giorno: il feedback degli ingegneri ci conferma che sta assorbendo tutte le informazioni che gli vengono date, migliorando costantemente. È solo all’inizio di questo viaggio e, dunque, è bene che possa continuare ciò che abbiamo iniziato insieme. È fantastico per noi aver consolidato la nostra formazione di piloti già in questa fase dell’anno, così da poterci ora concentrare sul resto della stagione 2021 che ci vede coinvolti in una dura battaglia nel gruppo centrale”.

condivisioni
commenti
Report Live: Verstappen domina e torna leader

Articolo precedente

Report Live: Verstappen domina e torna leader

Prossimo Articolo

F1 Stories: Monza, il tempio delle emozioni

F1 Stories: Monza, il tempio delle emozioni
Carica commenti
F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA Prime

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA

Nell'atipico campionato del 1982, gli Stati Uniti ospitano sino a tre Gran Premi: a Long Beach, a Detroit e a Las Vegas. Andiamo a rivivere questo tris di gare, in cui una in particolare regalò una doppia prima volta...

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale? Prime

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Il pilota italiano in Turchia avrebbe potuto conquistare un punto con la C41, ma la squadra di Hinwil ha trovato da dire perché Antonio non ha rispettato un ordine di scuderia per far passare Raikkonen. Analizziamo cosa è successo a Istanbul e in quali condizioni è chiamato a scendere in pista il pugliese…

Formula 1
18 ott 2021
Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1 Prime

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1

Dopo che Lewis Hamilton ha risposto agli articoli che lo etichettavano come "furioso" con la Mercedes per i suoi accesi team radio durante il Gran Premio di Russia, ha fornito un'istantanea di come la Formula 1 trasmettendo solo dei frammenti possa illuminare ma anche far travisare la situazione reale.

Formula 1
16 ott 2021
Pochi team in F1, ed i talenti si perdono Prime

Pochi team in F1, ed i talenti si perdono

In Formula 1, al giorno d'oggi, sono presenti venti possibili sedili ai quali ambiscono alcuni tra i migliori piloti del mondo. Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un proliferare di giovani talenti, come Oscar Piastri, il cui futuro nella categoria è però a rischio per varie ragioni. Eccone alcune...

Formula 1
16 ott 2021
Come si allena e cosa mangia un pilota di F1 Prime

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1

Cosa serve per diventare un pilota di Formula 1? Talento a parte, al giorno d'oggi è richiesto essere dei superatleti per resistere alle forze che si sprigionano alla guida di queste monoposto. Dieta ferrea, allenamenti rigorosi... sicuri di voler tentare questa strada?

Formula 1
15 ott 2021
Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo Prime

Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo

Dalla Champ Car alla Formula 1, dalla Nascar alla IndyCar. Juan Pablo Montoya è stato un pilota davvero versatile ed in questa intervista esclusiva racconta i 10 momenti più importanti della sua carriera.

Formula 1
13 ott 2021
Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva” Prime

Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva”

In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano l'aria che si respira in casa Mercedes dopo quanto visto in occasione del GP di Turchia, dove è sembrato mancasse una vera e propria guida in occasione delle fasi calde della corsa

Formula 1
13 ott 2021