AlphaTauri: a Imola 4 giorni di test e un filming day!

La squadra di Faenza ha varato un intenso calendario di test per svezzare in particolare Yuki Tsunoda, il giovane pilota giapponese che farà il suo debutto nel GP del Bahrain con l'AlphaTauri e per allenare Pierre Gasly. La Toro Rosso 2018 a motore Honda girerà all'Enzo e Dino Ferrari la prossima settimana, martedì e mercoledì, e altri due giorni il 23 e 25 febbraio. Nel giorno di mezzo la squadra effettuerà il primo filming day con la monoposto 2021.

AlphaTauri: a Imola 4 giorni di test e un filming day!

L’AlphaTauri sta programmando un’intensa attività in vista dell’inizio ufficiale della stagione 2021 con i test invernali che si effettueranno in Bahrain dal 12 al 14 marzo.

La squadra diretta da Franz Tost, infatti, prima d’allora ha messo in calendario ben cinque giornate di collaudi all’Enzo e Dino Ferrari per allenare la propria coppia di piloti, dal momento che la sessione di Sakhir è limitata a soli tre giorni di lavoro (uno e mezzo per pilota), davvero pochi per avviare un nuovo campionato.

È curioso che i team abbiano deciso di ridurre all’osso i test collettivi, per poi aggirare il divieto di girare, facendo ricorso alle monoposto più vecchie. Sta di fatto che all’AlphaTauri sono perfettamente consapevoli che Yuki Tsunoda, giovane talento giapponese che arriva dalla Formula 2, ha bisogno di effettuare dei chilometri in vista del suo debutto nei GP.

Tsunoda è considerato un giovane del vivaio Red Bull in grado di andare molto forte, con la velocità nel sangue, ma il il 21enne nipponico ha bisogno di fare esperienza su una monoposto dalla gestione complessa come la F1.

È per questo che l’AlphaTauri ha varato cinque giorni di attività a Imola in due sessioni separate: la prima si effettuerà la prossima settimana (martedì 27 e mercoledì 28), mentre la seconda è in programma dal 23 al 25 febbraio.

La seconda notizia è che la squadra faentina ha intenzione di effettuare il primo filming day concesso dalla FIA con la nuova monoposto il 24 febbraio, per cui sarà possibile “sbirciare” la vettura con la quale Pierre Gasly e Yuki Tsunoda inizieranno la stagione 2021 dalle reti di Imola.

Ricordiamo che sarà una vettura con lo stesso telaio della AT01 ma che sarà profondamente rivista nell’aerodinamica per effetto dei tagli decisi a livello regolamentare per ridurre il carico del 10%: stando alle anticipazioni si presenterà anche con un muso stretto per sfruttare i due gettoni di sviluppo, mentre non adotterà per ragioni di costi il retrotreno della Red Bull RB16 che poteva essere introdotto senza l’assillo dei token.

Naturalmente nel programma di lavoro intensivo dedicato a Tsunoda, non mancheranno le opportunità di girare anche per il francese vincitore del GP d’Italia a Monza. Yuki già conosce la pista di Imola dove ha effettuato il suo debutto in F1 nel test del 4 novembre che ha fatto seguito tre giorni dopo al GP dell’Emilia Romagna.

Yuki Tsunoda, al debutto in F1 con il team AlphaTauri il 4 novembre scorso a Imola

Yuki Tsunoda, al debutto in F1 con il team AlphaTauri il 4 novembre scorso a Imola

Photo by: Andy Hone / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Chierici: "L'Alfa in F1 è stata il miracolo di Chiti"

Articolo precedente

Chierici: "L'Alfa in F1 è stata il miracolo di Chiti"

Prossimo Articolo

Anche F1 2021 come mule-car nei test Pirelli con gomme da 18

Anche F1 2021 come mule-car nei test Pirelli con gomme da 18
Carica commenti
Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione” Prime

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano dell'importanza dell'avere una mente allenata, capace di bruciare meno energie possibili al fine di massimizzare il risultato con il minimo sforzo. Situazione utile nella vita di tutti i giorni, ma che in pista può fare la differenza

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

Formula 1
19 ott 2021
F1 Stories: 1982, un tris Made in USA Prime

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA

Nell'atipico campionato del 1982, gli Stati Uniti ospitano sino a tre Gran Premi: a Long Beach, a Detroit e a Las Vegas. Andiamo a rivivere questo tris di gare, in cui una in particolare regalò una doppia prima volta...

Formula 1
19 ott 2021
Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale? Prime

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Il pilota italiano in Turchia avrebbe potuto conquistare un punto con la C41, ma la squadra di Hinwil ha trovato da dire perché Antonio non ha rispettato un ordine di scuderia per far passare Raikkonen. Analizziamo cosa è successo a Istanbul e in quali condizioni è chiamato a scendere in pista il pugliese…

Formula 1
18 ott 2021
Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1 Prime

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1

Dopo che Lewis Hamilton ha risposto agli articoli che lo etichettavano come "furioso" con la Mercedes per i suoi accesi team radio durante il Gran Premio di Russia, ha fornito un'istantanea di come la Formula 1 trasmettendo solo dei frammenti possa illuminare ma anche far travisare la situazione reale.

Formula 1
16 ott 2021
Pochi team in F1, ed i talenti si perdono Prime

Pochi team in F1, ed i talenti si perdono

In Formula 1, al giorno d'oggi, sono presenti venti possibili sedili ai quali ambiscono alcuni tra i migliori piloti del mondo. Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un proliferare di giovani talenti, come Oscar Piastri, il cui futuro nella categoria è però a rischio per varie ragioni. Eccone alcune...

Formula 1
16 ott 2021
Come si allena e cosa mangia un pilota di F1 Prime

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1

Cosa serve per diventare un pilota di Formula 1? Talento a parte, al giorno d'oggi è richiesto essere dei superatleti per resistere alle forze che si sprigionano alla guida di queste monoposto. Dieta ferrea, allenamenti rigorosi... sicuri di voler tentare questa strada?

Formula 1
15 ott 2021
Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo Prime

Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo

Dalla Champ Car alla Formula 1, dalla Nascar alla IndyCar. Juan Pablo Montoya è stato un pilota davvero versatile ed in questa intervista esclusiva racconta i 10 momenti più importanti della sua carriera.

Formula 1
13 ott 2021