Alonso torna alla vecchia specifica del motore Honda

condivisioni
commenti
Alonso torna alla vecchia specifica del motore Honda
Jonathan Noble
Di: Jonathan Noble
Tradotto da: Matteo Nugnes
08 lug 2017, 10:36

Fernando Alonso utilizzerà il motore Honda "Spec 2" per il resto del weekend del GP d'Austria, dopo che ieri sera è stato rilevato un problema sulla sua power unit.

Fernando Alonso, McLaren MCL32
Fernando Alonso, McLaren MCL32, va largo sopra un cordolo
Fernando Alonso, McLaren MCL32
Fernando Alonso, McLaren MCL32

La vettura dello spagnolo era stata equipaggiata con la più potente "Spec 3" per l'evento del Red Bull Ring, che sembrava essersi rivelata uno step importante nella prima giornata di prove.

Nel corso della notte però la Honda ha rilevato un problema con la MGU-H, quindi è stato deciso di non rischiare di proseguire con questa.

Con la sostituzione delle singole componenti che risulta molto complicata, cambiare la MGU-H ha reso necessaria la sostituzione dell'intera power unit e quindi il ritorno alla "Spec 2".

Trattandosi di un'unità già utilizzata in precedenza comunque non ci saranno penalità per il due volte campione del mondo.

La "Spec 3" promette bene

Anche se i miglioramenti della "Spec 3" non sono ancora sufficienti per la Honda per raggiungere i suoi avversari in termini di velocità sul rettilineo, c'è stato un aumento delle prestazioni.

Dopo che Alonso e Stoffel Vandoorne sono riusciti a piazzarsi tra i primi dieci nella FP1, Yusuke Hasagawa si è detto incoraggiato da questa sitazione.

"Naturalmente le prestazioni della vettura non sono dovute solamente alla power unit, perché anche il telaio è aggiornato, poi dipende pure dalle caratteristiche della pista" ha detto.

"Ma dal punto di vista dei dati del motore abbiamo visto un certo miglioramente della velocità e quindi siamo molto contenti di questo".

Quando poi gli è stato chiesto se ritiene che la Honda sia sulla strada giusta, ha aggiunto: "Vorrei dirlo, ma è ancora presto, anche se sicuramente stiamo chiudendo il divario con i leader, ma non ancora abbastanza".

Prossimo Articolo
Red Bull Ring, Libere 3: Vettel si mette alle spalle le due Mercedes!

Articolo precedente

Red Bull Ring, Libere 3: Vettel si mette alle spalle le due Mercedes!

Prossimo Articolo

Ecco la prima immagine dello Shield che verrà testato a Silverstone

Ecco la prima immagine dello Shield che verrà testato a Silverstone
Carica commenti